Luglio 19, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La corsa sfrenata di Michael Conforto per i Giants includeva un mentore personale

La corsa sfrenata di Michael Conforto per i Giants includeva un mentore personale

Milwaukee – Michael Conforto ha avuto il suo momento “Sono tornato” durante il viaggio di successo dei Giants contro i Twins e i Walpurs.

423 e potrebbe essersi preparato per vincere gli onori di MVP della National League poiché i Giants hanno vinto cinque su sette in Minnesota e Milwaukee. Ha segnato tre fuoricampo in tutta la settimana, ne ha eliminati otto, ne ha segnati otto e ha persino rubato una base. Se torni un po’ indietro, ha segnato sette homer nelle ultime 17 partite. 168 fino all’11 maggio. Ora ha raggiunto .244, forse ancora abbastanza basso da farlo sussultare quando lo vede sul tabellone, forse non abbastanza basso da farlo saltare.

Ha fatto la sua parte per alimentare la rimonta che ha caratterizzato anche l’interbase di domenica, colpendo due singoli e facendo una passeggiata nella sconfitta per 7-5 dei Giants contro i Brewers.

Ma il momento più soddisfacente della trasferta di Conforto non è arrivato con nessuno dei suoi swing sul fuoricampo. Non è successo nemmeno mentre era nel box di battuta. È successo in una partita in cui i Giants hanno perso un vantaggio per 1-0 nel settimo inning di sabato pomeriggio. Victor Caratini ha schierato un singolo RBI lungo la linea di campo destra di Logan Webb e poi si è precipitato in seconda base. Il tiro di Conforto dall’angolo destro è stato preciso e preciso, Casey Schmidt ha segnato il segno ei Giants hanno segnato il terzo.

Il lancio di Conforto potrebbe non essere stato così utile nella vittoria finale per 3-1 di sabato quanto il fuoricampo di Mitch Hanniger nell’ottavo inning, ma ha impedito ai Giants di cambiare campo e di creare una situazione stressante. Ha anche permesso a Webb di rimanere il detentore del record tascabile vincente.

E per Conforto, è stata la prova finale che è tornato dopo un anno di riabilitazione dopo un importante intervento chirurgico alla spalla destra.

“È pazzesco pensare a dove ho iniziato con i Giants, sono ancora nel protocollo di riabilitazione”, ha detto Conforto. “C’erano ancora alcune domande sul fatto che sarei stato in grado di iniziare la stagione in modo sano. Quindi è stato un grande momento per me eliminarne uno. Ho fatto un paio di lanci dove ne avevo la possibilità, ma quello mi è sembrato libero e facile , come nessun altro avrei fatto prima dell’intervento chirurgico.

READ  Swinney afferma che la perdita di Clemson contro Duke è “quasi indescrivibile”

Questo è stato il terzo assist esterno di Conforto da gigante, ma i due esercizi precedenti prevedevano tagli o staffette. È stato il suo primo assist diretto su una base in quasi due anni. L’ultima volta che ha lanciato un corridore in seconda base nel tentativo di estendere un singolo è stato il 7 maggio 2021, quando ha colpito Asdrubal Cabrera dell’Arizona nel nono inning di una partita di pareggio al Citi Field che i Mets hanno poi vinto.

Il suo aiuto sabato è arrivato in un momento simile.

“Sono sicuro che Cartini sta pensando di essere il vincitore della gara e sta cercando di fare un gioco convulso”, ha detto Conforto. “È stato sicuramente un grande momento. Sapevo di avere una possibilità. Dovevo solo metterla dentro. Mi sono voltato e ho visto dov’era, e mi sono concentrato solo sul mio annusare. “

Conforto ha riconosciuto che l’intervento chirurgico alla spalla che ha subito nell’aprile 2022 è stato più complicato di quanto precedentemente rivelato. Ha subito una riparazione del labbro, una riparazione della cuffia dei rotatori e un rafforzamento della capsula della spalla, quasi identica all’intervento chirurgico che ha avuto sulla spalla sinistra nel 2017.

“Sono solo un ragazzo con spalle molto mobili”, ha detto Conforto, che ha sofferto di lussazioni parziali in entrambe le cavità articolari mentre giocava a football al liceo. “Quando sei giovane tutto torna a posto. È un po’ diverso una volta che sei più grande. Ma non ho problemi con quello sinistro. E la guarigione di questo è stata fenomenale. È un po’ pazzesco quello che hanno può fare. Lo eri se avevi quel tipo di infortunio alla spalla. “… Era così.”

I Giants hanno fatto nuove spazzate su entrambe le spalle a dicembre prima di firmargli un contratto biennale da 36 milioni di dollari. Lo staff medico di Conforto si è detto incoraggiato dal fatto che nelle ultime cinque stagioni non ha avuto problemi alla spalla sinistra. Si aspettavano che la spalla destra si riprendesse in modo simile.

READ  Oilers nelle finali 5 dei Panthers Stanley Cup, scelte degli esperti: gli Oilers tentano una rimonta in serie

Ma la spalla destra è anche la sua spalla. E il progresso non è stato sempre costante.

I Giants hanno fatto di più che giocare contro Conforto in allenamento primaverile per precauzione. E ha ammesso che la preparazione per la giornata di apertura è stata una corsa contro il tempo.

“Quando sono arrivato al campo presto alla fine di gennaio, lanciavo solo 90 piedi”, ha detto Conforto. “Non era fluido. Era molto meccanico. Non avevo mai pensato di lanciare un meccanico in vita mia, e all’improvviso ho dovuto sviluppare meccanismi che non mi facessero male alla spalla.”

“Avevo tensione, ma l’unico modo per ripristinare il raggio di lancio dopo l’intervento chirurgico è vomitare. Puoi allungarlo quanto vuoi, ma devi iniziare gradualmente e cercare di non spingerlo troppo dentro come il il dolore fermerà la progressione. Non ho sperimentato nulla fino a quando non abbiamo iniziato a eseguirlo davvero (a febbraio). Ho avuto alcuni giorni in cui mi sono sentito come, “Spara, non sembra bello”. La tua mente va in giro. ” Ho sbagliato qualcosa?” Ma quei giorni se ne vanno. Poi, quando c’è un po’ di dolore, è come, “Ehi, prendiamolo.” facilmente oggi.”

“Lo staff tecnico ha tenuto la mia testa al posto giusto; si sono presi cura delle mie spalle e mi hanno dato tutte le risorse per assicurarmi che fosse in salute”.

L’assistente allenatore dei Giants Alyssa Nakken ha aiutato a dirigere i progressi di Conforto in primavera come parte del suo lavoro con i giocatori di football su salti, letture ed esercitazioni. Anche se la spalla di Conforto non ha risposto allo stesso modo ogni mattina, Nakken ha detto di non essersi mai preoccupata di una posizione incoerente.

“Mike è molto coerente con la sua personalità e come giocatore”, ha detto Nakken. “Fin dal primo giorno di primavera, avevamo un piano per lui, e faceva parte del processo di pianificazione dello sviluppo per riportarlo dov’era. Abbiamo capito tutti che era un processo, e lui (a partire dall’anno successivo lista degli infortunati) era sicuramente nelle nostre menti. Ma non ha senso pensarci. ogni giorno per avvicinarsi un po’ di più a non sentirsi necessariamente più forte, ma più sicuro di sé. E poi arrivava al punto in cui poteva ottenere un lancio del genere, che è: “Oh, amico, ci sono tornato .”

READ  È iniziata una nuova era per la NCAA: pagare direttamente gli atleti

“Era un giocatore davvero influente per noi”.

Conforto e Nakken si sono affrettati a contare sull’allenatore atletico dei Giants Dave Groshner e sullo staff medico. E sì, Conforto si rende conto dalla bizzarra coincidenza che si tratta dello stesso staff medico che ha sospeso il contratto di 13 anni di Carlos Correa quando le preoccupazioni per la sua caviglia sono emerse inaspettatamente al suo livello normale. Le due situazioni non sono del tutto paragonabili – rischiare è molto diverso per un contratto di 13 anni rispetto a un contratto di due anni con il ritiro di un giocatore – ma ha reso le cose interessanti perché Correa e Conforto condividono lo stesso agente. .

Appena due settimane dopo il fallimento dell’accordo con la Corea, i Giants hanno raggiunto un accordo con un altro cliente di Scott Boras.

“L’intera situazione era folle, ma non ha influito sulla mia decisione o sulla capacità di Scott di negoziare con i Giants”, ha detto Conforto. “I Giants erano sul radar prima che scoppiasse la faccenda della Corea. Quindi non ho davvero idea di come le cose sarebbero potute andare diversamente”.

Non sprecare il tuo tempo giocando al gioco what-if quando sei felice di come stanno andando le cose.

“Amo questa squadra”, ha detto Conforto. “Finora è stato molto divertente, anche con l’inizio difficile della stagione. Ci siamo davvero incontrati e siamo rimasti sbalorditi. Penso che i ragazzi siano fantastici. È fantastico essere dove sono ora e sentire che tutto va bene. “

(Foto di Michael Conforto: Jesse Johnson/USA Today)