Dicembre 5, 2021

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Corte d’Appello ha ritardato il tentativo del panel del 6 gennaio di accedere ai registri della Casa Bianca di Trump

Il primo volume di documenti previsto per il rilascio venerdì è relativamente piccolo: Trump ha funzionato per 70 pagine. Ma i successivi frammenti identificati dall’archivio includono centinaia di pagine previste per il rilascio il 26 novembre. Anche loro potrebbero essere in ritardo adesso. I record includono i registri delle chiamate, i registri dei visitatori e i documenti presi dai file dei principali aiutanti di Trump come Mark Meadows.

Il comitato ha ripetutamente sottolineato la necessità di accedere ai registri di Trump mentre esamina il tentativo dell’ex presidente di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020, incluso l’attacco del 6 gennaio al Campidoglio, che ha interrotto il conteggio dei voti e ha fatto temere i legislatori.

Nonostante le richieste urgenti, la Camera non si è opposta alla richiesta di Trump di un ordine restrittivo temporaneo quando la Corte d’Appello ha esaminato un’ampia gamma di questioni. Anche la magistratura non ha preso alcuna posizione per restare temporaneamente.

La struttura del collegio della Corte d’Appello motiverà gli investigatori della Camera. L’ordinanza è stata emessa giovedì Oltre a Jackson, il panel include i giudici Patricia Millett e Robert Wilkins, che sono stati nominati alla corte dall’ex presidente Barack Obama.

L’ordinanza del tribunale ha sottolineato che la mossa, che attualmente riguarda lo status quo, non dovrebbe riflettere ciò che la corte deciderà sul tentativo di Trump di bloccare il rilascio di file dalla sua ex Casa Bianca.

“Lo scopo di questo ordine restrittivo amministrativo è proteggere la giurisdizione della corte d’appello nell’esercizio dei suoi diritti esecutivi e non deve essere interpretato in alcun modo come un giudizio di merito”, si legge nell’ordinanza.

READ  James Michael Tyler, che interpretava Gunder tra amici, è morto all'età di 59 anni in televisione

Nonostante la recessione, il caso si sta ancora muovendo a un ritmo sorprendente attraverso i tribunali federali generalmente in movimento. Il 6 gennaio, Trump ha intentato una causa a metà ottobre per impedire al comitato di accedere ai suoi documenti. Un giudice della corte distrettuale, Tanya Sutkan, martedì ha respinto il tentativo di Trump, affermando che un ex presidente potrebbe violare il presidente in carica in materia di privilegi amministrativi.

Trump ha rapidamente impugnato la decisione e ha chiesto alla Corte d’Appello di ritardare l’esito del verdetto di Sutcan fino a quando non saranno ascoltate tutte le argomentazioni. La decisione della Corte d’Appello di istituire un programma esplicativo di due settimane sposta il caso in una direzione più rapida. Trump dovrebbe presentare il suo riassunto scritto nel caso martedì, novembre. L’Archivio Nazionale e la Camera risponderanno il 22. Trump riceverà una risposta aggiuntiva il 26 novembre prima delle discussioni orali la prossima settimana.

Se Trump fallisce nel collegio di tre giudici, ha la possibilità di appellarsi all’intera Corte d’Appello o alla Corte Suprema.