Novembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA punta a lanciare il razzo SLS in soli due mesi

Rapporto missilistico: giorno della decisione FAA o altro ritardo?  Usando la prima fase del palloncino
Ingrandisci / Il razzo Space Launch System tornerà nell’edificio dell’assemblaggio dei veicoli questa settimana.

Trevor Mahelman

L’Agenzia spaziale statunitense ha dedicato molto tempo alla progettazione, sviluppo, costruzione e test del razzo Space Launch System. Quando la NASA ha creato il programma missilistico nel 2010, i legislatori statunitensi hanno affermato che l’SLS potenziato dovrebbe essere pronto per il lancio nel 2016.

Naturalmente, questo obiettivo di lancio e molti altri sono andati e venuti. Ma ora, dopo oltre un decennio e oltre 20 miliardi di dollari di finanziamenti, la NASA e il suo gruppo di appaltatori sono vicini a dichiarare il razzo di 111 metri pronto per il suo primo lancio.

Il 20 giugno, la NASA con successo Conteggio missili fino a T-29 secondi Durante il test di rifornimento pre-lancio. Sebbene non abbia raggiunto i secondi T-9, come era stato l’obiettivo originale, gli ingegneri dell’agenzia hanno raccolto dati sufficienti per soddisfare le informazioni necessarie per procedere al lancio.

Durante due conferenze stampa la scorsa settimana, i funzionari della NASA hanno rifiutato di specificare un obiettivo per il lancio della missione. Tuttavia, in un’intervista martedì con Ars, l’ufficiale di esplorazione senior della NASA, Jim Frey, ha affermato che l’agenzia sta lavorando per una finestra di lancio dal 23 agosto al 6 settembre.

“Questo è ciò a cui puntiamo”, ha detto Frey. “Saremmo sciocchi a non prenderlo di mira ora. Abbiamo fatto progressi incredibili la scorsa settimana”.

Il prossimo passo è restituire il razzo SLS e la navicella spaziale Orion al Vehicle Assembly Building del Kennedy Space Center per i preparativi finali del lancio, incluso l’armamento del sistema di terminazione del volo. Un team di tecnici e ingegneri sostituirà anche il sigillo sulla “disconnessione rapida” in cui è stata osservata una perdita di idrogeno durante il caricamento del carburante.

READ  Lo studio dei teschi antichi fa luce sull'incrocio tra umani e Neanderthal

Free ha affermato che il declino potrebbe iniziare già giovedì e che i lavoratori hanno presentato i loro piani per affrontare l’auto durante un’inversione di tendenza relativamente rapida. “Quel gruppo sa esattamente cosa deve fare quando torniamo”, ha detto. “Non credo che ci stiamo espandendo per arrivarci. Potremmo spingerci un po’, ma non faremmo nulla di stupido”. In questa linea temporale, l’SLS potrebbe tornare sulla rampa di lancio in appena due mesi.

Questa missione Artemis I non trasporterà esseri umani a bordo, ma servirà come volo di prova per l’enorme razzo, il più grande che la NASA ha costruito dai tempi del razzo Saturn V che l’agenzia ha utilizzato per volare nel programma Apollo. Una seconda missione, Artemis II, trasporterà un equipaggio di quattro astronauti intorno alla luna. Probabilmente non accadrà prima del 2025. Il primo sbarco umano sulla luna, Artemis III, avverrà probabilmente un anno o due dopo il completamento con successo di Artemis 2.