Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA vuole restituire un campione più economico da Marte e Boeing propone il razzo più costoso

La NASA vuole restituire un campione più economico da Marte e Boeing propone il razzo più costoso
Ingrandire / Il razzo Space Launch System decolla per la missione Artemis I.

La NASA è alla ricerca di modi per ottenere campioni di roccia da Marte per meno degli 11 miliardi di dollari di cui l’agenzia avrebbe bisogno secondo il proprio piano, quindi il mese scorso i funzionari hanno lanciato un appello all’industria per proporre idee.

Boeing è la prima azienda a rilasciare dettagli su come tenterà una missione di ritorno di campioni su Marte. Il suo studio include un singolo volo di un razzo Space Launch System (SLS), un lanciatore extra pesante progettato per inviare gli astronauti sulla luna nelle missioni Artemis della NASA.

Jim Green, ex capo scienziato della NASA e capo di lunga data della divisione di scienze planetarie dell’agenzia, ha presentato il concetto di Boeing mercoledì al summit Humans to Mars, un evento annuale sponsorizzato principalmente dalle tradizionali compagnie spaziali. Boeing è l’appaltatore principale dello stadio centrale e dello stadio superiore SLS e ha installato il sistema SLS, principalmente un veicolo di lancio per l’equipaggio, come razzo per satelliti militari e sonde dello spazio profondo.

Tutto in uno

Green, ora in pensione, ha affermato che il concetto che lui e gli ingegneri della Boeing stanno proponendo ridurrebbe i rischi di restituire un campione su Marte. Con una singola missione, ci sono meno potenziali punti di fallimento, ha affermato.

“Per ridurre la complessità della missione, questo nuovo concetto esegue un singolo lancio”, ha affermato Green.

Questa argomentazione ha un certo senso, ma il problema è che l’SLS è il razzo più costoso attualmente in volo. Anche se la NASA e la Boeing adottassero misure di riduzione dei costi, l’ispettore generale della NASA ha riferito lo scorso anno che il costo di un singolo lancio SLS difficilmente scenderebbe al di sotto dei 2 miliardi di dollari. L’ispettore generale ha raccomandato alla NASA di prendere in considerazione l’acquisto di razzi commerciali come alternativa al sistema SLS per le future missioni Artemis.

READ  Lunedì un grande asteroide passa in sicurezza vicino alla Terra

Il rover Perseverance della NASA, che opera su Marte dal febbraio 2021, raccoglie campioni di terreno e roccia e li sigilla in 43 tubi di titanio delle dimensioni di un sigaro. Il rover ha lasciato cadere i primi 10 di questi tubi in un deposito su Marte che potrebbe essere recuperato da una futura missione di ritorno dei campioni. I tubi rimanenti rimarranno probabilmente immagazzinati a bordo di Perseverance nella speranza che il rover consegni i campioni direttamente alla navicella spaziale che arriva su Marte per ottenerli.

Boeing afferma che un singolo lancio di un razzo Space Launch System potrebbe trasportare tutto il necessario per una missione di ritorno di campioni su Marte.
Ingrandire / Boeing afferma che un singolo lancio di un razzo Space Launch System potrebbe trasportare tutto il necessario per una missione di ritorno di campioni su Marte.

Boeing

Nelle sue osservazioni, Green ha elogiato i vantaggi di lanciare una missione di ritorno su Marte con un singolo razzo e un singolo veicolo spaziale. Il concetto di base della NASA prevede due lanci, uno con un lander di fabbricazione americana e un piccolo razzo per potenziare i campioni del razzo dalla superficie di Marte, e uno con un veicolo spaziale europeo per incontrarsi con il portacampioni in orbita attorno a Marte, quindi riportare indietro il veicolo spaziale. . Riportare i campioni sulla Terra

“Questo concetto è un unico veicolo di lancio”, ha detto. “È un SLS. Cosa fa? Trasporta un enorme carico utile. Qual è il carico utile? È un proiettile aerospaziale per entrare su Marte e scendere. Ha un modulo di atterraggio con propulsore.”

Il lander trasporterà tutto il necessario per riportare i campioni sulla Terra. Un fetch rover sarà schierato a bordo del lander per lanciare e raccogliere i tubi campione raccolti da Perseverance. Quindi, un braccio robotico sposta i tubi del campione in un contenitore nella parte superiore di un razzo a due stadi chiamato Mars Ascent Vehicle (MAV) situato sulla parte superiore del lander. Il MAV avrà la gravità necessaria per sollevare in orbita campioni dalla superficie di Marte, quindi i vigili del fuoco per individuare un percorso di ritorno sulla Terra.

READ  Possiamo salvare i robot di Marte dalla morte per polvere?

Boeing non ha esperienza diretta come appaltatore principale per alcuna missione su Marte. SpaceX, con il suo gigantesco razzo Starship progettato per eventuali missioni su Marte, e Lockheed Martin, che ha costruito diversi lander su Marte per la NASA, sono le due società con la tecnologia e l’esperienza che sembrano più utili per restituire campioni su Marte.

La NASA sta anche raccogliendo idee sui ritorni dei campioni di Marte dai suoi centri spaziali negli Stati Uniti. L’agenzia ha inoltre incaricato la JPL, responsabile dello sviluppo del concept originale all’arrivo, di elaborare un’idea migliore. Entro la fine dell’anno, i funzionari della NASA faranno riferimento a queste nuove proposte al momento di decidere come procedere con il processo di ritorno dei campioni su Marte, con l’obiettivo di ottenere campioni da Marte negli anni ’30.