Agosto 20, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La ricchezza della famiglia supera per la prima volta i 150 trilioni di dollari nonostante l’alto debito

La ricchezza della famiglia supera per la prima volta i 150 trilioni di dollari nonostante l'alto debito

Un pacco di banconote americane da cinque dollari viene controllato presso il Bureau of Engraving and Printing di Washington il 26 marzo 2015.

Gary Cameron | Reuters

La Federal Reserve ha riferito giovedì che gli americani stanno diventando considerevolmente più ricchi alla fine del 2021, grazie a una bella spinta dalle loro partecipazioni nel mercato azionario e dall’aumento dei valori immobiliari.

Il patrimonio netto della famiglia nel quarto trimestre ha superato per la prima volta i 150 trilioni di dollari, aumentando in sequenza un sano 8,2% nel periodo di crescita più rapido dal primo trimestre del 2020. L’aumento è arrivato grazie a un aumento combinato di 4 trilioni di dollari delle partecipazioni. Azioni di società e abitazioni.

Il livello totale – 150,29 trilioni di dollari, per l’esattezza – rappresenta un aumento del 14,4% rispetto allo scorso anno. Il rafforzamento è arrivato quando l’economia statunitense è cresciuta al ritmo più veloce dal 1984 e il mercato azionario ha vissuto un altro anno forte.

La mossa è arrivata nonostante il rapido aumento del debito a tutti i livelli.

Il debito non finanziario totale ha raggiunto 65,1 trilioni di dollari, di cui 17,9 trilioni di dollari a livello familiare, 18,5 trilioni di dollari nel mondo degli affari e 28,6 trilioni di dollari dal governo. Ogni categoria ha registrato incrementi significativi.

Il debito delle famiglie è balzato a un tasso annuo dell’8%, a causa di un aumento del 6,9% del credito al consumo e di un aumento dell’8% dei mutui. Il debito delle società non finanziarie è aumentato del 6,7%, mentre il debito del governo federale è balzato del 10,8% dopo essere sceso dell’1,3% nel terzo trimestre.

READ  ExxonMobil e Chevron infrangono i record di profitto dopo l'aumento globale del prezzo del petrolio

È improbabile che i numeri del primo trimestre per il 2022 siano buoni per il patrimonio netto.

Il PIL dovrebbe guadagnare poco, se non del tutto, nel primo trimestre, e Il mercato azionario inciampa fuori dal cancello, sotto la pressione dell’iperinflazione e della crisi geopolitica e umanitaria in Ucraina. Le azioni sono in modalità di correzione e rimangono volatili, e i futuri aumenti dei tassi di interesse probabilmente rallenteranno ulteriormente la crescita.

Lo hanno mostrato i dati diffusi giovedì I prezzi al consumo sono aumentati del 7,9% rispetto allo scorso annoMentre i salari dei lavoratori in termini corretti per l’inflazione si sono contratti del 2,6%.