Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La riforma delle pensioni in Francia colpisce le raffinerie di petrolio

La riforma delle pensioni in Francia colpisce le raffinerie di petrolio

Parigi/Londra (CNN) Le raffinerie di petrolio in tutta la Francia sono state chiuse martedì dai lavoratori che hanno partecipato al sesto Proteste di massa Quest’anno contro i piani del governo Innalzamento dell’età pensionabile.

Anche scuole, aeroporti e treni sono stati interrotti dagli scioperi mentre il più grande sindacato del paese CGT ha esortato le persone a “fermare la Francia”.

Parigi dovrebbe sopportare il peso maggiore delle proteste, con la maggior parte delle linee della metropolitana che operano solo negli orari di maggiore affluenza, secondo l’agenzia di trasporti della città, RATP. Il principale sindacato dell’istruzione FSU ha dichiarato domenica che 120 scuole saranno chiuse oggi E il 60% degli insegnanti delle scuole elementari della capitale francese sciopera.

Nel frattempo, l’autorità francese per l’aviazione civile ha chiesto alle compagnie aeree di ridurre i voli di linea rispettivamente del 20% e del 30% negli aeroporti parigini Charles de Gaulle e Orly. Air France ha affermato che circa il 20% dei voli a corto raggio sarà cancellato, ma i servizi a lungo raggio saranno mantenuti. La compagnia aerea ha tuttavia avvertito che “non si possono escludere ritardi e cancellazioni dell’ultimo minuto”.

La compagnia ferroviaria nazionale SNCF ha dichiarato che saranno disponibili pochissimi treni regionali e che quattro treni su cinque del TGV, il servizio ferroviario intercity ad alta velocità francese, saranno cancellati.

Le cancellazioni stanno già interessando i treni Eurostar che collegano le principali capitali europee, tra cui Londra e Parigi, e Londra e Amsterdam, e l’interruzione dovrebbe estendersi fino a mercoledì.

Anche le consegne di carburante alle stazioni di servizio potrebbero risentirne. Eric Cellini della CGT-Chimie, il principale sindacato dell’industria petrolifera, ha dichiarato alla CNN che i lavoratori stanno impedendo alle spedizioni di lasciare le raffinerie di petrolio in tutto il paese. Cellini ha detto che il blocco in alcune raffinerie proseguirà fino alla fine della settimana.

READ  Il Forum economico "Russian Davos" di Vladimir Putin a San Pietroburgo è davvero un grande e triste pasticcio

Energia totale (TOT) Ha confermato che le spedizioni dalle sue raffinerie si erano interrotte martedì, ma ha affermato che le scorte nelle stazioni di servizio erano a livelli elevati. “I nostri team si stanno mobilitando per soddisfare la domanda, che potrebbe essere più forte del solito, e disponiamo di ulteriori risorse logistiche se necessario”, ha affermato la società in una nota.

battiti “muoviti velocemente”.

Centinaia di migliaia di manifestanti si riuniranno in più di 260 località in tutta la Francia più tardi martedì, secondo BFMTV.

Philippe Martinez, segretario generale della CGT, ha dichiarato domenica in un’intervista a Le Journal du Dimanche che i sindacati “si stanno muovendo rapidamente” e si aspetta che “la mobilitazione continui e cresca fino a quando il governo non ascolterà i lavoratori”.

La Francia è stata colpita da una serie di scioperi quest’anno, mentre i lavoratori protestano contro le riforme pensionistiche messe in atto dal presidente Emmanuel Macron. Le riforme aumenteranno gradualmente l’età in cui la maggior parte dei francesi può ricevere una pensione statale da 62 a 64 anni.

1,3 milioni di persone hanno preso parte alle manifestazioni del 19 gennaio, fermando il Paese e chiudendo ai visitatori la Torre Eiffel.

Il governo ha detto la pensione È necessaria una legislazione per affrontare la carenza di finanziamenti, ma le riforme hanno fatto arrabbiare i lavoratori in un momento in cui il costo della vita è alle stelle.

La legislazione è attualmente all’esame dei parlamentari francesi e il voto sulla versione finale del testo è previsto entro la fine del mese.