Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia è testimone di proteste ai seggi elettorali mentre Putin si prepara a estendere il suo lungo governo

La Russia è testimone di proteste ai seggi elettorali mentre Putin si prepara a estendere il suo lungo governo



CNN

La Russia ha assistito alle proteste ai seggi elettorali domenica, l'ultimo giorno di votazioni per le elezioni che dovrebbero estendere la lunga presa al potere del presidente russo Vladimir Putin.

Le code in alcuni seggi elettorali in Russia si sono improvvisamente allargate domenica intorno alle 12, ora locale, ora in cui si sono presentati i sostenitori. Il defunto leader dell'opposizione Alexei Navalny Ha invitato le persone a uscire in massa per mostrare sostegno all'opposizione.

Una squadra della CNN in un seggio elettorale di Mosca ha detto che la fila si è espansa rapidamente in un periodo di 5-10 minuti intorno a mezzogiorno, e si stima che siano arrivate 150 persone.

La squadra della CNN ha detto che la polizia ha permesso alle persone di passare attraverso i cancelli, con metal detector e borse controllate all'interno dell'edificio.

Un elettore di 39 anni ha detto di essere venuto a mezzogiorno “per vedere altre persone, e sono venuti anche loro”.

“Questa è la prima volta nella mia vita che vedo una coda per un'elezione”, ha detto una donna alla squadra della CNN. Quando le è stato chiesto perché fosse venuta a quell'ora, ha semplicemente risposto: “Sai perché. Penso che tutti in questa coda lo sappiano”.

AP

Gli elettori si mettono in fila al seggio elettorale di San Pietroburgo, in Russia, domenica a mezzogiorno, ora locale.

Non è chiaro quanti seggi elettorali in tutto il Paese abbiano visto un aumento del numero di persone in attesa intorno a mezzogiorno. Anche le agenzie di stampa Reuters e Agence France-Presse hanno riferito di proteste.

I canali di social media creati dai sostenitori di Navalny hanno mostrato video di linee in diversi luoghi, inclusi quartieri di Mosca come Nekrasovka, in Tverskaya Street e località di San Pietroburgo. La squadra di Navalny ha anche pubblicato una foto da Novosibirsk con la didascalia: “Oggi è #mezzogiorno. La protesta è già stata organizzata nelle prime città della Siberia. Non vediamo l'ora di vedervi.”

READ  Germania e Polonia cercano la causa della morte di massa dei pesci nel fiume Oder

Domenica altri sostenitori del critico del Cremlino si sono radunati attorno alla sua tomba per rendere omaggio. Un video clip mostra dozzine di persone riunite attorno alla tomba nel cimitero Borisovsky di Mosca, con alcuni che depongono fiori mentre altri stanno in silenzio o scattano foto.

Anche i russi all’estero hanno risposto agli appelli dei sostenitori di Navalny a protestare davanti ai seggi elettorali, formando lunghe file davanti alle ambasciate russe a Berlino e Londra.

Nel frattempo, la vedova di Navalny, Yulia Navalnaya, è stata fotografata domenica a Berlino, mentre riceveva sostenitori che manifestavano contro Putin.

All’inizio di questo mese, Yulia ha chiesto una “azione di protesta tutta russa”, aggiungendo: “Alexey mi ha chiesto di partecipare a questa azione a mezzogiorno contro Putin, ed è per questo che è molto importante per me”.

Ha invitato i sostenitori a registrare la loro protesta presentandosi contemporaneamente ai seggi elettorali, quindi prendendo la propria decisione di votare contro Putin, scrivere a favore di Navalny, invalidare il proprio voto o semplicemente andarsene in segno di protesta silenziosa.

Parlando su YouTube, Navalnaya ha detto che le proteste “avranno luogo non solo in ogni città, ma in ogni distretto di ogni città, e milioni di russi potranno parteciparvi e saranno guardate da altre decine di milioni”.

Navalny è il più forte avversario di Putin Morì all'età di 47 anni in una prigione artica il 16 febbraio, suscitando la condanna dei leader mondiali e le accuse da parte dei suoi collaboratori di essere stato assassinato. Il Cremlino ha negato qualsiasi coinvolgimento nella sua morte.

Il voto alle elezioni presidenziali è stato testimone di alcuni atti di disobbedienza civile La Russia ha avviato almeno 15 procedimenti penali Dopo che le persone hanno versato coloranti nelle urne, hanno appiccato incendi o lanciato bombe molotov.

READ  Anwar Ibrahim entra nella storia come decimo primo ministro della Malesia

Secondo il gruppo indipendente per i diritti umani OVD-Info, domenica sono stati arrestati più di 60 russi in 16 città russe.

L’opposizione è stata effettivamente bandita in Russia da quando ha lanciato l’invasione dell’Ucraina più di due anni fa.

Domenica segna il terzo e ultimo giorno di votazioni, poiché il presidente russo Vladimir Putin è quasi certo di vincere un quinto mandato.

Le votazioni si sono svolte negli 11 fusi orari del paese – dalle regioni più orientali vicino all'Alaska alla regione occidentale di Kaliningrad sulla costa baltica – e in 88 distretti federali, tra cui Parti dell'Ucraina occupata annesse illegalmente alla Russia.

I seggi elettorali sono chiusi ovunque tranne che nelle regioni occidentali della Russia, e i primi risultati elettorali sono attesi domenica dopo le 21:00, ora di Mosca (14:00 ET).

Secondo la Commissione elettorale, il tasso di partecipazione alle elezioni ha superato il 70% degli aventi diritto e la percentuale di elettori nelle ultime ore ha superato il tasso di partecipazione finale del 2018, secondo i dati ufficiali.

La rielezione di Putin estenderebbe il suo governo almeno fino al 2030 Cambiamenti costituzionali Nel 2020 potrà ricandidarsi ed eventualmente restare al potere fino al 2036, cosa che gli garantirebbe il posto di primo ministro. Russia Il sovrano più longevo dai tempi del dittatore sovietico Joseph Stalin.

Questa è una storia in via di sviluppo e verrà aggiornata.