Novembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia prevede di reclutare civili ucraini dalle aree occupate

La Russia prevede di reclutare civili ucraini dalle aree occupate

Sabato, funzionari ucraini hanno affermato che la Russia ha deportato con la forza i cittadini di Mariupol nel Primorsky Krai nella regione dell’Estremo Oriente russo.

“La Russia ha inviato cittadini ucraini espulsi con la forza da Mariupol a Primorsky Krai, a 8000 chilometri da casa”, ha affermato Lyudmila Denisova, commissaria per i diritti umani della Verkhovna Rada, in un post su Telegram.

Secondo Denisova, i volontari le hanno detto che il 21 aprile un treno è arrivato nella città di Nakhodka con a bordo 308 ucraini di Mariupol, comprese madri con bambini piccoli, disabili e studenti.

Denisova ha anche incluso nel suo Telegram foto che mostrano cittadini ucraini che arrivano alla stazione ferroviaria.

Come ha affermato il 21 aprile Petro Andryushenko, consigliere del sindaco di Mariupol, “i russi hanno portato 308 residenti di Mariupol deportati a Vladivostok”.

Il telegramma ufficiale del sindaco di Mariupol diceva che 90 dei 308 residenti deportati erano bambini.

Il messaggio del sindaco su Telegram diceva: “Le persone sono state ospitate in scuole e dormitori. Successivamente si prevede di inviarle in vari insediamenti nel Primorsky Krai”.

Immagini e video pubblicati su un portale di notizie locale russo a Vladivostok, vl.com, mostravano anche gli sfollati da Mariupol che arrivavano in treno.

Denisova ha anche affermato che i residenti di Mariupol sono stati inviati in autobus in un alloggio temporaneo nella città di Wrangel e avrebbero dovuto ricevere nuovi documenti che consentissero loro di lavorare in Russia.

Nel suo messaggio su Telegram, Denisova ha aggiunto: “Il paese occupante della Russia viola palesemente le disposizioni dell’articolo 49 della Convenzione di Ginevra relativa alla protezione delle persone civili in tempo di guerra, che vieta il reinsediamento o la deportazione forzata di persone dai territori occupati .” .

READ  Israele ha detto di aver bombardato il Golan siriano con un attacco missilistico. Danno denunciato