Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia vuole un voto segreto delle Nazioni Unite su una mossa per condannare l'”annessione” delle regioni ucraine

La Russia vuole un voto segreto delle Nazioni Unite su una mossa per condannare l'"annessione" delle regioni ucraine

NAZIONI UNITE (Reuters) – La Russia preme per un voto segreto invece di un voto pubblico quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, composta da 193 membri, la prossima settimana valuterà se condannare la mossa di Mosca di annettere quattro regioni parzialmente occupate dell’Ucraina dopo aver organizzato quella che ha definito. Referendum.

L’Ucraina ei suoi alleati hanno denunciato i voti a Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhzhya come illegali e obbligatori. Una risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite redatta in Occidente condannerebbe i “referendum presumibilmente illegali” in Russia e il “tentativo di annessione illegale” delle regioni in cui è stato votato.

“Si tratta di uno sviluppo chiaramente politicizzato e provocatorio volto ad approfondire la divisione nell’Assemblea generale e ad alienare ulteriormente i suoi membri”, ha scritto l’ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Vasily Nebenzia, in una lettera ai paesi delle Nazioni Unite vista da Reuters.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ha sostenuto che lo scrutinio segreto era necessario perché la pressione occidentale significava che “potrebbe essere molto difficile se le posizioni fossero espresse pubblicamente”. I diplomatici hanno affermato che l’Assemblea generale dovrebbe probabilmente votare pubblicamente a scrutinio segreto.

La scorsa settimana la Russia ha posto il veto a una risoluzione simile nel Consiglio di sicurezza di 15 membri.

“A meno che la comunità internazionale non risponda, ci possono essere accuse secondo cui nessuno sta prestando attenzione e ora è carta bianca per altri paesi per fare lo stesso o riconoscere ciò che la Russia ha fatto”, Olof Skoog, ambasciatore dell’Unione europea negli Stati Uniti Nazioni, ha detto mercoledì.

Ha affermato che l’UE si sta consultando ampiamente con gli Stati membri delle Nazioni Unite in vista di un possibile voto mercoledì.

READ  Distruzione massiccia dopo che Israele ha preso di mira un impianto missilistico in Siria | Notizie di guerra siriana

La Russia non controlla completamente nessuna delle quattro province che afferma di aver annesso, tuttavia, e le forze ucraine hanno ripreso il controllo di migliaia di miglia quadrate di territorio dall’inizio di settembre.

Le mosse alle Nazioni Unite rispecchiano ciò che è accaduto nel 2014 dopo che la Russia ha annesso la Crimea all’Ucraina. Nel Consiglio di sicurezza, la Russia ha posto il veto a una bozza di risoluzione che si opponeva al referendum sullo status della Crimea e esortava i paesi a non riconoscerlo.

Quindi l’Assemblea Generale ha adottato una risoluzione che dichiara nullo il referendum con 100 voti contrari, 11 contrari, con 58 astensioni ufficiali, mentre 24 paesi non hanno partecipato.

La Russia sta cercando di scrollarsi di dosso il suo isolamento internazionale dopo che quasi tre quarti dell’Assemblea Generale ha votato per rimproverare Mosca e chiederle di ritirare le sue forze entro una settimana dall’invasione della vicina Ucraina il 24 febbraio.

In vista del voto di aprile dell’Assemblea Generale per sospendere l’adesione della Russia al Consiglio per i diritti umani, Mosca ha avvertito i paesi che un sì o un voto di astensione sarebbe considerato “ostile” con conseguenze per le loro relazioni.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalato da Michelle Nichols; Montaggio di Grant McCall

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.