Maggio 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Turchia mette in guardia contro il transito di navi da guerra dal suo stretto Notizie della crisi russo-ucraina

La Turchia mette in guardia contro il transito di navi da guerra dal suo stretto  Notizie della crisi russo-ucraina

Ankara afferma che sta attuando l’accordo del 1936 sul passaggio marittimo tra il Mediterraneo e il Mar Nero durante i periodi di guerra.

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha affermato che il suo Paese ha messo in guardia la comunità internazionale contro il transito di navi da guerra attraverso lo stretto del Paese dall’inizio della guerra tra Russia e Ucraina.

Domenica, ha detto che Ankara stava attuando un accordo internazionale sul passaggio marittimo nel Mar Nero. In base alla Convenzione di Montreux del 1936, la Turchia controlla lo stretto dei Dardanelli e del Bosforo che collegano il Mediterraneo e il Mar Nero e può limitare il passaggio delle navi da guerra durante la guerra o in caso di minaccia.

Cavusoglu ha affermato, in dichiarazioni rese dall’agenzia statale Anadolu, che la Turchia finora non ha ricevuto alcuna richiesta da parte di nessun paese di navi da guerra per attraversare lo stretto di Turchia dall’inizio della guerra russo-ucraina la scorsa settimana.

La scorsa settimana Kiev ha chiesto ad Ankara di attivare l’accordo internazionale e impedire il passaggio delle navi da guerra russe dal Mediterraneo al Mar Nero.

Il Bosforo e i Dardanelli collegano il Mar Egeo (parte del Mediterraneo), Marmara (il mare interno della Turchia) e il Mar Nero, da cui la Russia ha lanciato un’incursione nella costa meridionale dell’Ucraina.

L’accordo del 1936 conferisce ad Ankara il diritto di impedire alle navi da guerra di utilizzare i Dardanelli e il Bosforo durante la guerra e in caso di minacce alla Turchia.

(Al Jazeera)

“Abbiamo avvisato entrambi i paesi della regione e altrove di non attraversare navi da guerra attraverso il Mar Nero”, ha detto Cavusoglu. “Stiamo attuando la Convenzione di Montreux”.

READ  Ultime notizie sulla Russia e la guerra in Ucraina

Secondo quanto riferito, almeno sei navi da guerra russe e un sottomarino hanno attraversato lo stretto turco questo mese.

L’annuncio di Cavusoglu è arrivato poco dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato lo stesso giorno che il suo governo avrebbe utilizzato “l’autorità concessa al nostro Paese dalla Convenzione di Montreux per quanto riguarda il passaggio marittimo nello stretto in modo da impedire l’escalation della crisi”.

Ha ribadito che la Turchia non abbandonerà le sue relazioni con la Russia o l’Ucraina.

Ha detto: “Non rinunceremo ai nostri interessi nazionali, ma non ignoreremo gli equilibri regionali e globali. Diciamo che non abbandoneremo né l’Ucraina né la Russia”.

La Turchia, membro della NATO, ha cercato di bilanciare i suoi impegni occidentali con i suoi stretti legami con Mosca e fino a domenica non aveva descritto la situazione in Ucraina come una guerra.

Erdogan ha dichiarato lunedì di considerare inaccettabile l’attacco della Russia al territorio ucraino e ha chiesto negoziati in buona fede da tutte le parti.