Dicembre 5, 2021

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le esportazioni cinesi di settembre sono sorprendentemente alte nonostante l’interruzione di corrente

12 dicembre 2019. REUTERS / Yilei Sun / File Photo

  • Esportazioni di settembre + 28,1% anno/anno vs + 21% sondaggio Reuters
  • Importazioni di settembre + 17,6% anno/anno vs + 20% previsioni
  • Bilancia commerciale di settembre $ 66,76 miliardi contro $ 46,8 miliardi di previsioni

PECHINO, 13 ottobre (Reuters) – La crescita delle esportazioni cinesi a settembre ha accelerato inaspettatamente poiché la solida domanda globale ha compensato alcune pressioni dovute a carenza di energia elettrica, interruzioni dell’offerta e una ripresa delle cause legali del governo 19 nazionale.

La seconda economia più grande del mondo ha registrato un’impressionante ripresa dall’epidemia, ma ci sono segnali che la ripresa stia perdendo vigore. Le esportazioni flessibili impediranno l’indebolimento delle operazioni di fabbrica contro i venti sempre più forti, così come il continuo rallentamento dei consumi e il rallentamento del settore delle attività.

Le esportazioni a settembre sono aumentate del 28,1% dal 25,6% di agosto. Gli analisti condotti da Reuters avevano previsto che la crescita sarebbe rallentata al 21%.

“Le esportazioni continuano a essere migliori e più veloci, nonostante l’impatto degli effetti fondamentali”, ha affermato Erin Jin, economista cinese senior di HSBC, che ha affermato che alla luce delle interruzioni della catena di approvvigionamento globale, le esportazioni di prodotti di consumo per le vacanze potrebbero essere dietro la forza continua.

Altri analisti hanno affermato che la fornitura di energia elettrica a settembre non ha ancora inciso sulle esportazioni, ma potrebbe limitare la produzione e aumentare i costi per i produttori cinesi nei prossimi mesi.

La carenza di energia causata dal cambiamento dell’energia pulita, la forte domanda industriale e gli alti prezzi delle materie prime hanno interrotto la produzione in molti settori, comprese molte società di distribuzione come Apple. (AAPL.O) e Tesla (TSLA.O) Da fine settembre.

READ  Chunu respinge il tentativo del Senato di chiedere la rielezione come governatore del New Hampshire

Alle fabbriche delle province orientali di Guangdong e Zhejiang, due importanti centri di autorità per l’esportazione, è stato chiesto di sospendere la produzione per il resto della settimana poiché molti proprietari si lamentano della confusione che le restrizioni hanno sul programma di lavoro.

In precedenza, le fabbriche potevano funzionare di notte, ma ora nei giorni del divieto di razione di 24 ore, re Lao ha affermato che avrebbe aiutato a gestire una fabbrica di rivestimenti metallici nella città di esportazione di Dongguan. Alla fabbrica è stato chiesto di smettere di usare l’elettricità del governo per tre giorni lavorativi questa settimana.

Tuttavia, Louis Quiz, capo dell’economia asiatica presso l’Oxford Economics, ha affermato che le prospettive di esportazione per i prossimi trimestri sono comunque solide e che soffia un vento più vicino.

“In genere ci aspettiamo che queste barriere si allentino nei prossimi mesi perché i responsabili politici di alto livello si concentreranno sulla crescita e raggiungeranno gli obiettivi climatici in un lasso di tempo più misurato”.

“Inoltre, riteniamo che le esportazioni dovrebbero essere sostenute dalla ripresa economica globale e dal graduale allentamento della catena di approvvigionamento globale il prossimo anno”.

Dati recenti indicano un rallentamento della produzione. Il BMI manifatturiero cinese si è contratto inaspettatamente a settembre, poiché le società industriali hanno lottato con l’aumento dei prezzi e della razione di energia elettrica. Per saperne di più

Inoltre, il settore immobiliare, che è il principale impulso per la crescita, si sta riprendendo dalle crescenti inadempienze degli sviluppatori cinesi, con le vendite di immobili in calo e l’inizio lento delle nuove costruzioni.

READ  Sospetto di sparare in un supermercato del Colorado non degno di essere processato

Implementazione lenta

Le importazioni cinesi di settembre sono aumentate del 17,6%, rispetto al guadagno del 20% previsto dal sondaggio Reuters e al 33,1% del mese precedente.

“La ripartizione ha mostrato un calo generalizzato in tutti i tipi buoni, tuttavia questo è particolarmente pronunciato per le esportazioni in entrata di semiconduttori”, ha affermato Julian Evans-Britzard, un economista cinese di economia del capitale.

“I bassi livelli di importazione di metalli industriali aggiungono la prova che le barriere ambientali e le attività di costruzione della refrigerazione pesano pesantemente sull’industria”.

Tuttavia, la domanda di energia della Cina sta aumentando rapidamente.

Le importazioni di carbone hanno raggiunto il picco nel settembre di quest’anno, quando le centrali elettriche hanno lottato per ottenere carburante per aumentare la produzione di elettricità.

Anche le importazioni di gas naturale a settembre sono state le più alte da gennaio di quest’anno.

La Cina ha registrato un avanzo commerciale di $ 66,76 miliardi a settembre, in contrasto con il surplus di $ 46,8 miliardi di agosto e l’indagine sul surplus di $ 58,34 miliardi.

Molti analisti si aspettano che la banca centrale incoraggi maggiori stimoli riducendo la quantità di liquidità che le banche deve detenere nelle riserve entro la fine di quest’anno per aiutare le piccole e medie imprese.

Il surplus commerciale della Cina con gli Stati Uniti è salito a 42 miliardi di dollari dai 37,68 miliardi di dollari di agosto, secondo i dati doganali.

Rapporto aggiuntivo di Colin Kian; Montaggio di Jacqueline Wong

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.