Febbraio 1, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le morti per coronavirus in Cina accelerano a 9.000 morti al giorno – la società di ricerca britannica Airfinity

È probabile che circa 9.000 persone in Cina muoiano ogni giorno a causa del coronavirus, ha dichiarato giovedì la società di dati sanitari con sede nel Regno Unito Airfinity, quasi raddoppiando la sua stima rispetto alla scorsa settimana, mentre le infezioni si diffondono in gran parte del mondo. nazione densamente popolata.

Le infezioni da COVID hanno iniziato a diffondersi in tutta la Cina a novembre, accelerando questo mese dopo che Pechino ha allentato le sue politiche anti-COVID, compresi i regolari test PCR sui suoi residenti e la pubblicazione di dati sui casi asintomatici.

Airfinity ha dichiarato in una dichiarazione che il bilancio cumulativo delle vittime in Cina dal 1° dicembre ha probabilmente raggiunto quota 100.000, con un totale di infezioni a 18,6 milioni. Dice che utilizza la modellazione basata sui dati delle province cinesi prima di implementare le recenti modifiche ai casi di segnalazione.

Airfinity prevede che le infezioni da COVID in Cina raggiungeranno il primo picco il 13 gennaio con 3,7 milioni di casi al giorno.

Ciò è in contrasto con le molte migliaia di casi segnalati quotidianamente dalle autorità sanitarie, dopo che una rete nazionale di siti di test PCR è stata in gran parte smantellata quando le autorità sono passate dalla prevenzione delle infezioni al trattamento.

Airfinity prevede che le morti raggiungeranno il picco il 23 gennaio di circa 25.000 persone al giorno, con il bilancio cumulativo delle vittime che raggiungerà 584.000 da dicembre.

Dal 7 dicembre, quando la Cina ha preso un’improvvisa svolta politica, le autorità hanno segnalato 10 morti per coronavirus.

I funzionari sanitari hanno recentemente affermato di definire una morte COVID come una persona che muore per insufficienza respiratoria causata da COVID-19, escludendo i decessi per altre malattie e condizioni anche se il defunto è risultato positivo al virus.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

Al 28 dicembre, il bilancio ufficiale delle vittime del coronavirus in Cina è di 5.246 dall’inizio dell’epidemia nel 2020.

Airfinity prevede che 1,7 milioni di persone saranno morte in tutta la Cina entro la fine di aprile, secondo la sua dichiarazione.

Secondo il suo sito web, nel 2020 ha costruito “la prima piattaforma di intelligence e analisi della salute COVID-19 dedicata al mondo”.

Il capo epidemiologo cinese Wu Zunyu ha dichiarato giovedì che un team del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie intende valutare i decessi in modo diverso.

Wu ha detto ai giornalisti in un briefing che il team misurerà la differenza tra il numero di morti nell’attuale ondata di infezioni e il numero di morti previsto se l’epidemia non si fosse mai verificata.

Wu ha affermato che calcolando le cosiddette “morti in eccesso”, la Cina sarà in grado di identificare ciò che potrebbe essere stato sottovalutato.

Reportage di Ryan Wu e Joe Cash; Montaggio di Emilia Sithole Matares

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.