Gennaio 28, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le previsioni mostrano che Macron e Le Pen si stanno dirigendo verso il ballottaggio elettorale francese

  • Macron e Le Pen hanno preso il comando al primo turno
  • La votazione per la presidenza è fissata per il 24 aprile
  • Linee di guerra tracciate tra universale ed eurosettico

PARIGI, 10 aprile (Reuters) – L’attuale leader francese Emmanuel Macron e la rivale di estrema destra Marine Le Pen si candideranno alla presidenza il 24 aprile, secondo le previsioni dopo il primo turno di votazioni di domenica.

Macron ha ricevuto il 28,1-29,5% dei voti al primo turno, mentre Le Pen ha ricevuto il 23,3-24,4% dei voti, secondo stime separate dai sondaggisti Ifop, OpinionWay, Elabe e Ipsos. Queste stime, pubblicate dopo la chiusura delle urne, sono generalmente le più affidabili in Francia.

Se confermata, la decisione porrà le basi per una rissa tra Macron, una prospettiva economica globale, e un liberale economico, un profondo nazionalista economico eurosettico che è stato un esplicito ammiratore del presidente russo Vladimir Putin fino alla guerra in Ucraina.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Chi sarà il prossimo proprietario dell’Elysee Palace dipenderà da come voteranno coloro che hanno sostenuto Macron e i rivali di Le Pen.

La candidata conservatrice Valerie Begresse, la socialista Anne Hidalgo, Yanik Jodot dei Verdi e Fabian Russell dei comunisti hanno sostenuto Macron per bloccare l’estrema destra.

“Vi invito sinceramente a votare contro l’estrema destra della Marine Le Pen il 24 aprile in modo che la Francia non cada nell’odio di tutti contro tutti”, ha detto Hidalgo.

Beckress ha avvertito che Macron avrebbe dovuto affrontare “conseguenze catastrofiche” se il ballottaggio non avesse avuto successo.

Ma un altro candidato di estrema destra, Eric Gemmore, chiederà ai sostenitori di sostenere Le Pen, ha detto a BFM TV Marianne Marchell, la nuora di Zemmore e Le Pen.

READ  La NASA afferma che Artemis I è in viaggio per il lancio sulla luna e ritorno

“Vinceremo! Vinceremo!” Tra gli applausi dei sostenitori che lo hanno cantato, Le Pen ha detto che voleva unire tutti i francesi. Il ballottaggio sarebbe stato “la scelta della civiltà”, ha detto, aggiungendo che la sua base doveva proteggere i deboli e liberare la Francia.

Macron vuole una rara seconda stagione

Un presidente francese non vince un secondo mandato da due decenni.

Un mese fa Macron l’ha trasformata in una comodità, spinta nei sondaggi dalla forte crescita economica, da un’opposizione frammentata e dal ruolo del suo politico nel tentativo di scongiurare la guerra nell’est Europa.

Ma ha pagato il prezzo per il suo ingresso in ritardo nella campagna, durante il quale ha evitato le marce di mercato nella provincia francese a sostegno di un’importante manifestazione fuori Parigi. Anche il piano per far lavorare le persone più a lungo era impopolare e Le Pen ha contribuito a ridurre il divario nei sondaggi di opinione.

Invece, ha trascorso mesi in tournée in città e villaggi in tutta la Francia, concentrandosi sul costo della vita che affligge milioni di persone e sfogando la sua rabbia sull’élite politica.

“Marine Le Pen sa come parlare alle persone dei loro problemi più urgenti. Lui (Macron) deve concentrarsi maggiormente su ciò che sta accadendo in Francia nelle prossime due settimane e prendersi una pausa diplomatica”, ha affermato Adrian Theory, 23 anni. – Sostenitore dell’età.

Dopo che Macron ha ottenuto più di 10 punti a fine marzo, i sondaggi sugli elettori prima del primo turno hanno mostrato la differenza nella sua vittoria nella corsa finale entro il margine di errore.

“Ho paura di uno sconvolgimento politico”, ha detto Therese Eisenhower, 89 anni, dopo aver votato per Macron a Parigi. “Non so cosa sarà la Francia”.

READ  Annunci olimpici dal vivo: conteggio delle medaglie, notizie e risultati

‘Dale una possibilità’

Jean-Luc Melenchon dell’estrema sinistra ha conquistato il terzo posto domenica, con una stima del 20%, secondo le previsioni.

La vittoria di Le Pen il 24 aprile sarà uno shock per l’establishment, come il referendum britannico sulla Brexit dall’Unione Europea (UE) o l’ingresso di Donald Trump alla Casa Bianca nel 2017.

La Francia, la seconda economia dell’UE, sarà spinta sull’orlo di diventare lo scettico euroscettico dell’alleanza militare della NATO, la forza trainante dell’integrazione europea.

Mentre Le Pen ha abbandonato le ambizioni passate di tirare fuori la Francia da un “frexit” o moneta unica dell’eurozona, vede l’UE solo come un’alleanza di nazioni sovrane.

Nelle ultime elezioni francesi del 2002 e del 2017, gli elettori di destra e di sinistra si sono uniti per bloccare l’estrema destra dal potere.

Tuttavia, gli studi mostrano che il cosiddetto “Fronte repubblicano” è crollato, con molti elettori di sinistra che affermano di non voler sostenere un leader arrogante e ridicolizzato come il “presidente dei ricchi”.

“Vogliamo il cambiamento, quindi perché non darle una possibilità (secondo round)?” Lo ha detto l’esperto di tecnologia Alex Talcon dopo aver votato per Jean-Luc Mன்சlenchon, un candidato di sinistra intransigente nel sobborgo parigino di Bobigny.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporti di Tassilo Hummel, Sybille de La Hamaide, Michel Rose, Leigh Thomas, Hedy Beloucif, Gus Trompiz, Makini Brice e Yonathan Van der Voort a Parigi, Juliette Jabkhiro a La Villetle, Mimosa Spencer a Sevres, Michael-Cabrera a Bobicney; Scritto da Ingrid Melander e Richard Lough; Montaggio di Jane Merriman e Andrew Cowthorn

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Il Pentagono afferma che la proposta della Polonia di trasferire i caccia MiG-29 negli Stati Uniti per la fornitura all'Ucraina "non è impressionante".