Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le studentesse afghane finiscono la prima media in lacrime. Sotto il dominio dei Talebani, la loro istruzione finì

Le studentesse afghane finiscono la prima media in lacrime.  Sotto il dominio dei Talebani, la loro istruzione finì

Le studentesse afghane piangono mentre finiscono la prima media, sapendo che la loro istruzione è finita

KABUL, Afghanistan — Bahara Rustom, 13 anni, ha frequentato la sua ultima lezione alla scuola Bibi Razia di Kabul l'11 dicembre, sapendo che quella era la fine della sua istruzione. Sotto il dominio dei Talebani, difficilmente rimetterà piede in una classe.

Nel settembre 2021, un mese dopo il ritiro delle forze statunitensi e della NATO dall’Afghanistan dopo due decenni di guerra, i talebani hanno annunciato che le ragazze sarebbero state bandite dalla scuola dopo la prima media.

Hanno ampliato questo divieto educativo per includere le università nel dicembre 2022. I talebani hanno sfidato la condanna globale e gli avvertimenti secondo cui le restrizioni renderanno quasi impossibile per loro ottenere il riconoscimento come legittimi governanti del paese.

La settimana scorsa, l’inviata speciale delle Nazioni Unite Rosa Otunbayeva ha espresso preoccupazione per il fatto che una generazione di ragazze afghane rimanga indietro ogni giorno che passa.

La settimana scorsa, un funzionario del Ministero dell’Istruzione ha affermato che le ragazze afghane di tutte le età possono studiare nelle scuole religiose conosciute come madrasse, che tradizionalmente sono riservate solo ai ragazzi. Ma Otunbayeva ha detto che non è chiaro se ci sia un curriculum unificato che consenta di affrontare argomenti moderni.

Bhara si attiene alla sua educazione e si prende cura dei libri scolastici a casa. “La laurea (dalla prima media) significa che passeremo alla seconda media”, ha detto. “Ma tutti i nostri colleghi hanno pianto e siamo rimasti molto delusi”.

READ  Wordle 359 13 giugno - Lottando con Wordle oggi? TRE INDIZI PER AIUTARE A RISPONDERE | giochi | intrattenimento

Non c'era cerimonia di diploma per le ragazze alla Baby Razia School.

In un'altra parte di Kabul, la tredicenne Staish Sahibzada si chiede cosa le riserva il futuro. È triste perché non può più andare a scuola per perseguire i suoi sogni.

“Non riesco a stare in piedi”, ha detto. “Volevo fare l'insegnante. Ma ora non posso studiare e non posso andare a scuola”.

L’analista Muhammad Salim Baygir ha avvertito che escludere donne e ragazze dall’istruzione sarebbe disastroso per l’Afghanistan. “Ci rendiamo conto che le persone analfabete non potranno mai essere libere e prospere”, ha detto.

I talebani hanno bandito le donne da molti luoghi pubblici e dalla maggior parte dei lavori, confinandole nelle loro case.