Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’equipaggio dello Starliner della Boeing si prepara per il lancio di mercoledì

L’equipaggio dello Starliner della Boeing si prepara per il lancio di mercoledì

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie su scoperte affascinanti, scoperte scientifiche e altro ancora.



CNN

Mercoledì inizierà l’ultimo tentativo di lancio dell’equipaggio inaugurale dello Space Shuttle Starliner della Boeing. Un problema al computer ha interrotto il conto alla rovescia Pochi minuti prima che il volo decollasse sabato.

La storica missione, nota come Crew Flight Test, decollerà dalla stazione spaziale di Cape Canaveral in Florida alle 10:52. L’evento sarà trasmesso in diretta Sito web della NASALa copertura inizia alle 6:45 ET.

Gli astronauti veterani della NASA Butch Wilmore e Suni Williams saranno i primi membri dell’equipaggio a viaggiare a bordo dello Starliner, lanciato in orbita a bordo di un razzo Atlas V costruito dalla United Launch Alliance, una joint venture tra Boeing e Lockheed Martin.

Il tanto atteso volo è durato 3 minuti e 50 secondi dal decollo sabato pomeriggio, con una presa automatica al suolo attivata dal sequenziatore di lancio, ovvero dal computer che guida il razzo. Gli equipaggi estrassero in sicurezza gli astronauti dalla capsula e Williams e Willmore tornarono negli alloggi dell’equipaggio mentre il carburante veniva espulso dal razzo.

Joe Radle/Getty Images

La navicella spaziale Starliner della Boeing si trova su un razzo Atlas V della United Launch Alliance il 31 maggio presso la stazione spaziale della Cape Canaveral in Florida.

I tecnici e gli ingegneri della United Launch Alliance hanno trascorso il fine settimana valutando le apparecchiature di supporto a terra, ispezionando tre grandi computer alloggiati all’interno di un rifugio alla base della piattaforma di lancio. Ogni sistema è identico e offre una tripla ridondanza per garantire l’avvio sicuro delle attività di gruppo.

READ  Bitcoin supera i 65.000 dollari grazie alla domanda guidata dagli ETF nonostante i deflussi di GBTC

“Immaginate un grande computer in cui le funzioni del sistema sono separate in singole schede o circuiti stampati”, ha detto Tori Bruno, presidente e CEO di United Launch Alliance, durante una conferenza stampa sabato. . “Sono tutti indipendenti, ma insieme costituiscono un controller unificato.”

Le carte nei computer sono responsabili di diversi sistemi chiave che devono avvenire prima del lancio, come il rilascio dei bulloni sul fondo del razzo in modo che possa sollevarsi dopo l’accensione.

Nei quattro minuti che precedono l’avvio, tutti e tre i computer devono comunicare tra loro e concordare. Ma durante il conto alla rovescia di sabato, una scheda in un computer che risponde sei secondi più lentamente rispetto agli altri due computer indica che qualcosa non va bene e innesca una sospensione automatica, secondo Bruno.

Durante il fine settimana, gli ingegneri hanno valutato i computer, i loro alimentatori e le connessioni di rete tra i computer. Il team ha isolato il problema in un singolo alimentatore di terra all’interno di uno dei computer, che alimenta le schede del computer responsabili degli eventi chiave del conto alla rovescia, comprese le valvole di riempimento per lo stadio superiore del razzo. Aggiornamento condiviso dalla NASA.

Gli equipaggi dello Starliner non hanno riportato segni di danni fisici al sistema, lo hanno rimosso e sostituito con uno di riserva. Nel frattempo, gli esperti della missione continuano a esaminare il propulsore malfunzionante per capire meglio cosa è andato storto.

Sono stati valutati anche altri computer e le relative schede, e tutti hanno funzionato come previsto, ha affermato il team dell’ULA.

Il team di gestione della missione di Starliner ha esaminato le fasi di risoluzione dei problemi di sostituzione del computer e ha concordato che Starliner è “pronto” per il lancio di mercoledì. NASA.

READ  Daytime Emmy Awards 2024: elenco completo dei vincitori

“Apprezzo molto tutto il lavoro svolto dai team della NASA, della Boeing e dell’ULA la scorsa settimana”, ha affermato in una nota Steve Stich, responsabile del programma del team commerciale della NASA. “In particolare, il team ULA ha lavorato molto duramente per conoscere rapidamente questi problemi, informare i nostri team NASA e Boeing e garantire la prossima iniziativa. Faremo un passo alla volta.”

I team di missione hanno risolto con successo alcuni dei problemi precedenti nel conto alla rovescia per il tentativo di lancio di sabato. Questi problemi includono la perdita di dati dalle valvole di terra responsabili del riempimento del secondo o stadio superiore del razzo Atlas V con ossigeno liquido e idrogeno.

Sia l’ossigeno liquido che l’idrogeno, utilizzati per alimentare il razzo, bollono mentre il razzo si trova sulla piattaforma prima del lancio, quindi il rifornimento continua fino al decollo. Dopo aver valutato il problema, i team di missione sono riusciti a passare a un sistema ridondante per i dati sulle valvole e a riavviare il processo.

Secondo il 45° Weather Wing della US Space Force, le condizioni meteorologiche sono favorevoli al 90% per un lancio di mercoledì mattina, con l’unica preoccupazione rappresentata dai cumuli. Se il lancio non avviene mercoledì, secondo la NASA c’è un’altra possibilità giovedì alle 10:29.

Se Starliner verrà lanciato con successo, gli astronauti trascorreranno più di 24 ore viaggiando verso la Stazione Spaziale Internazionale.

Joe Capitano/Reuters

Gli astronauti veterani della NASA Butch Wilmore (a sinistra) e Suni Williams sono visti sabato prima del secondo tentativo di lancio di Starliner.

Dopo l’attracco, Williams e Willmore trascorreranno otto giorni a bordo del laboratorio orbitante, unendosi ai sette astronauti e agli astronauti già a bordo. Entrambi continueranno a testare la funzionalità della navicella Starliner mentre è attraccata alla stazione spaziale. Quindi torna a casa nella stessa capsula. Si prevede che si lancerà con il paracadute per atterrare in uno dei numerosi luoghi designati negli Stati Uniti sudoccidentali.

READ  I Detroit Pistons stabiliscono il record NBA della 27esima sconfitta consecutiva

Nel frattempo, i due astronauti sono stati messi in quarantena per proteggere la loro salute prima del lancio e stanno praticando routine e simulazioni prima dello storico volo, ha detto la NASA.