Febbraio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’S&P 500 è disposto a fare qualcosa che è stato fatto solo 3 volte in assoluto. Ecco cosa dice la storia ciò potrebbe significare per le azioni nel 2024.

L’S&P 500 è disposto a fare qualcosa che è stato fatto solo 3 volte in assoluto.  Ecco cosa dice la storia ciò potrebbe significare per le azioni nel 2024.

Quest'anno gli investitori dovrebbero godersi vacanze particolarmente felici. Salvo un crollo sorprendente a fine dicembre, il mercato azionario registrerà enormi guadagni nel 2023.

La grande domanda ora è: lo slancio potrà continuare anche nel nuovo anno? Per chi guarda al passato per cercare di capire cosa potrebbe accadere in futuro, potrebbe esserci una risposta interessante a questa domanda. IL Standard & Poor's 500 Pronto a fare qualcosa che è stato fatto solo tre volte Mai. Ecco cosa dice la storia ciò potrebbe significare per le azioni nel 2024.

Fonte immagine: Getty Images.

Un evento raro per l’indice S&P 500

Standard Statics, che successivamente si fuse con Poor's Publishing per formare Standard & Poor's (ora Standard & Poor's Globale (Sabji 0,50%)), creò per primo un indice del mercato azionario per le società statunitensi negli anni '20. Tuttavia, l’S&P 500 nella sua forma attuale che comprende 500 società risale al 1957.

Durante i suoi 66 anni di storia, l’S&P 500 ha registrato guadagni annuali positivi quasi il 70% delle volte. Gli anni negativi non sono insoliti, ma gli anni positivi sono più comuni. Che cosa Lui è Tuttavia, è raro che l’indice S&P 500 registri un forte calo un anno seguito da enormi guadagni quello successivo.

Dal 1957 al 2022, l’S&P 500 è sceso del 15% o più cinque volte. L’indice è rimbalzato del 15% o più nell’anno successivo solo tre volte. L’esempio più recente di ciò si è verificato nel 2008 e nel 2009 con il crollo del mercato azionario e la successiva ripresa. Ora, sembra che questo raro evento stia per accadere di nuovo. L’indice S&P è sceso del 19% nel 2022, ma è destinato a chiudere il 2023 in rialzo di oltre il 20%.

READ  Le azioni hanno chiuso in rialzo venerdì e il Nasdaq ha registrato la sua quarta settimana di guadagni

Anche se guardiamo agli indici che sono stati i predecessori del moderno S&P 500, cali così bruschi seguiti da ampi rimbalzi sono rari. Ci sono state solo cinque volte dagli anni ’20 in cui l’S&P 500 e i suoi predecessori sono scesi del 15% o più, per poi aumentare del 15% o più l’anno successivo.

Precedenti storici

In passato l'indice S&P 500 era come uno yo-yo: scendeva, poi saliva e poi di nuovo giù? NO. Diamo un'occhiata a come si è comportato l'indice nell'anno successivo al grande rimbalzo.

Nel 2008, l’S&P 500 è crollato di oltre il 38% a causa delle turbolenze sui mercati dovute alla crisi finanziaria. L’anno successivo il rimbalzo è stato superiore al 23%. Questo slancio è continuato, anche se a un ritmo moderato, nel 2010, quando l'S&P è cresciuto di circa il 13%.

^ Grafico SPX

^ SPX Dati di YCharts

All’inizio degli anni 2000 era una storia simile. L’indice S&P 500 è crollato del 23% nel 2002 in seguito allo scoppio della bolla delle dot-com. Nel 2003 l'indice è risalito, con un balzo del 26%. L'S&P è cresciuto ulteriormente nel 2004, ma con guadagni minori, pari a circa il 9%.

^ Grafico SPX

^ SPX Dati di YCharts

Lo stesso modello è apparso negli anni ’70. Nel 1974, l’indice S&P 500 crollò quasi del 30%. L’anno successivo ha registrato un rimbalzo di quasi il 32%. L’indice aumentò poi di un altro 19% nel 1976: un guadagno forte ma minore.

Se la storia è una guida, potremmo vedere la stessa cosa accadere nel 2024. L’S&P 500 potrebbe continuare il suo slancio positivo nel nuovo anno, ma fornire una performance non così impressionante come quella del 2023.

READ  Alla ricerca di asset FTX, gli avvocati identificano miliardi in contanti e criptovaluta

Le azioni saliranno davvero di nuovo nel 2024?

Sfortunatamente, non vi è alcuna garanzia che la storia si ripeta. Da un punto di vista statistico, le tendenze del passato sono quasi prive di significato a causa della ridotta dimensione del campione.

A dire il vero, alcuni analisti di Wall Street ritengono che l’S&P 500 aumenterà, ma a un ritmo più modesto, il prossimo anno. Per esempio, Banca americana (Pacc 0,69%) Gli analisti hanno fissato un prezzo obiettivo per l'indice a 5.000 punti, riflettendo un aumento di circa il 6% rispetto al livello attuale. Goldman Sachs (P 0,02%) Si prevede che l’S&P 500 raggiunga i 5.100 l’anno prossimo, con un aumento di circa l’8%. Nessuno sa con certezza cosa farà il mercato azionario nel prossimo anno.

La buona notizia è che gli investitori a lungo termine non devono preoccuparsi di questo. Nel lungo periodo, l’S&P 500 sale quasi sempre. Come osservò una volta Warren Buffett: “Nel complesso, gli affari americani hanno ottenuto risultati ammirevoli nel corso del tempo, e continueranno a farlo (anche se, ovviamente, in periodi imprevedibili e intermittenti)”. Qualunque cosa accada nel 2024, le prospettive a lungo termine per il mercato azionario dovrebbero essere brillanti.

Keith Speights non ha alcuna posizione in nessuno dei titoli menzionati. The Motley Fool detiene posizioni e consiglia S&P Global. The Motley Fool ha una politica di divulgazione.