Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’ultimo test pre-lancio del nuovo razzo lunare Artemis presenta problemi sulla rampa di lancio

L'ultimo test pre-lancio del nuovo razzo lunare Artemis presenta problemi sulla rampa di lancio

Sabato è iniziato il quarto tentativo di test pre-lancio finale e lunedì i serbatoi dei missili si sono riempiti.

Il test critico, noto come addestramento all’usura bagnata, simula ogni fase del lancio senza che il razzo lasci la rampa di lancio al Kennedy Space Center in Florida.

Questo processo include il caricamento di propellenti ultra-raffreddati, l’esecuzione di un conto alla rovescia completo simulando un lancio, il ripristino dell’orologio del conto alla rovescia e il drenaggio dei serbatoi dei missili.

I risultati dell’allenamento in abiti bagnati determineranno quando Artemis I si imbarcherà in una missione oltre la Luna e ritornerà sulla Terra. Questa missione lancerà il programma Artemis della NASA, che dovrebbe riportare gli esseri umani sulla luna e far atterrare la prima donna e la prima persona di colore sulla luna entro il 2025.

Tre precedenti tentativi di prove ad aprile non hanno avuto successo e si sono conclusi prima che il missile potesse essere completamente caricato di carburante a causa di varie perdite. La NASA afferma che questi errori da allora sono stati corretti.

Il 6 giugno il team della NASA fa rotolare una pila di razzi Artemis I da 322 piedi (98 m), tra cui lo Space Launch System e la navicella spaziale Orion, sulla rampa di lancio del Kennedy Space Center in Florida.

Passi di prova bagnati

Le prove sono iniziate alle 17:00 ET di sabato con una “Call to Stations”, quando tutte le squadre associate alla missione arrivano alle loro console e riferiscono di essere pronte per iniziare i test e inizia un conto alla rovescia di due giorni.

I preparativi durante il fine settimana vedranno il team Artemis iniziare a caricare propellente nel nucleo del razzo e negli stadi superiori.

Attualmente è disponibile una vista dal vivo del missile in funzione Sito web della Nasacon commento intermittente.

I serbatoi sono stati sospesi lunedì mattina a causa di un problema identificato con la fornitura di riserva di azoto gassoso. Il team di lancio ha sostituito la valvola che causava il problema. Per garantire che la fornitura di backup funzioni come previsto, è stata sostituita come fornitura principale per il test di oggi.

READ  Gli scienziati iniettano nei pesci DNA di coccodrillo per creare mutanti che vivono più a lungo

Il commento è stato revocato alle 9:28 ET. L’ossigeno liquido, raffreddato a meno 297 gradi Fahrenheit (meno 182 gradi Celsius) e idrogeno liquido sono stati utilizzati per riempire lo stadio centrale prima di passare allo stadio superiore del razzo. Lo sfiato era visibile dal missile durante l’operazione.

La fase base era per lo più riempita e la squadra stava riempiendo la fase superiore quando si sono verificati diversi problemi dopo le 14:00 ET.

Il team ha rilevato una perdita di idrogeno in una linea di separazione rapida delle fasi del nucleo e la sta riparando. La loro prima scelta non ha funzionato e stanno cercando di vedere se c’è un altro modo per chiudere la fuga.

Qualcosa dal mucchio di bagliori, dove l’idrogeno liquido in eccesso del razzo ci ha bruciato con una fiamma di propano, ha causato un piccolo incendio nell’erba verso una strada sterrata. Il team ha monitorato l’incendio del prato e non si aspettava che diventasse un problema perché probabilmente lo avrebbe spento quando avesse raggiunto la strada sterrata.

Attualmente, quattro serbatoi del missile sono pieni.

Il test ha superato il periodo di attesa pianificato di 30 minuti, che è stato esteso quando gli ingegneri hanno cercato di trovare soluzioni alla perdita di idrogeno.

Il team di Artemis ha deciso di procedere con un conto alla rovescia, mascherando il problema della perdita di idrogeno, “per andare avanti con il nostro test di prova con i vestiti bagnati di oggi”, secondo un tweet di Earth Exploration Systems della NASA.

Il conto alla rovescia di 10 minuti è iniziato alle 19:28 ET.

READ  La NASA afferma che Giove è stato nel punto più vicino alla Terra in 59 anni

Tuttavia, se i computer coinvolti nel conto alla rovescia rilevano una perdita di idrogeno, potrebbe essere simile a una spia del motore di controllo che costringe il conto alla rovescia a interrompersi anticipatamente.

Il team ha affermato che ci sono misure di sicurezza in atto per mantenere il missile al sicuro durante il conto alla rovescia e ci sarà solo un conto alla rovescia, non due come previsto.

Conto alla rovescia

Di solito, ci sono due conti alla rovescia durante le prove. Innanzitutto, i membri del team di solito eseguono un conto alla rovescia di 33 secondi prima del lancio, quindi interrompono il ciclo. L’orologio viene ripristinato. Quindi il conto alla rovescia riprende di nuovo e dura fino a circa nove secondi prima che avvenga il lancio.

Il breve conto alla rovescia per lunedì durerà circa nove secondi.

“Il team ha fatto un ottimo lavoro mettendo insieme un piano per il resto del nostro tempo oggi. Vogliamo ottenere il massimo dai test di oggi, perché più facciamo, più impariamo. Andremo il più in profondità possibile contare, ma potrebbe smettere di mantenere la @NASA_SLS e la @NASA_Orion al sicuro”, Tweet gratuito in palestradirettore associato della direzione della missione di sviluppo dei sistemi di esplorazione della NASA.

I precedenti tentativi di allenarsi con indumenti bagnati hanno già raggiunto molti obiettivi per preparare il razzo per il lancio, ha affermato Charlie Blackwell Thompson, responsabile del lancio di Artemis per il programma Earth Exploration Systems della NASA.

Il team della missione è alla ricerca di potenziali finestre di lancio per inviare Artemis I nel suo viaggio sulla luna a fine estate: dal 23 al 29 agosto e dal 2 settembre al 6 settembre. e oltre.

Una volta che il gruppo di razzi Artemis avrà completato le prove, tornerà allo Space Center Vehicle Assembly Building in attesa del giorno del lancio.

READ  Hubble scopre un enorme pianeta - 9 volte più grande di Giove - che si forma attraverso un processo violento

C’è una lunga storia dietro i test estenuanti di nuovi sistemi prima del lancio e il team Artemis deve affrontare esperienze simili a quelle dei team dell’era Apollo e Shuttle, inclusi tentativi di test multipli e ritardi.