Luglio 2, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Non ora Zoom! L’app di videoconferenza si interrompe lasciando migliaia di utenti impossibilitati a partecipare alle conferenze

Il servizio di videochiamata Zoom sembra subire una grave interruzione globale, lasciando migliaia di utenti in tutto il mondo impossibilitati a partecipare alle conferenze

Il servizio di videochiamata Zoom sembra subire una grave interruzione globale, lasciando migliaia di utenti in tutto il mondo impossibilitati a partecipare alle conferenze.

I problemi sono iniziati intorno alle 15:17 GMT (10:17 EST) e sono in corso, secondo Downdetector, che monitora l’interruzione del sito web.

Gli utenti negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno riferito di non essere stati in grado di partecipare o avviare conferenze tramite il sito Web o l’app.

azienda Pagina di stato del servizio Segnala il “degrado delle prestazioni” agli utenti del suo portale web.

Abbiamo ricevuto segnalazioni di un sottoinsieme di utenti che non sono stati in grado di accedere al portale Zoom Web. Attualmente stiamo indagando e forniremo aggiornamenti non appena li avremo, si legge in una nota sul sito pubblicata alle 15:38 GMT (10:38 EST).

Un altro aggiornamento pubblicato alle 15:59 GMT recita: “Abbiamo risolto un problema che impediva a un sottoinsieme di utenti di accedere al portale Zoom Web. Continueremo a monitorare e fornire aggiornamenti man mano che li abbiamo”.

L’interruzione arriva quando milioni di britannici sono stati costretti a lavorare da casa a causa di scioperi ferroviari nazionali.

Il servizio di videochiamata Zoom sembra subire una grave interruzione globale, lasciando migliaia di utenti in tutto il mondo impossibilitati a partecipare alle conferenze

Downdetector UK ha twittato la notizia che Zoom stava avendo problemi tramite il suo account Twitter ufficiale

Downdetector UK ha twittato la notizia che Zoom stava avendo problemi tramite il suo account Twitter ufficiale

I problemi sono iniziati intorno alle 15:17 GMT e sono in corso, secondo Downdetector, che monitora l'interruzione del sito.

I problemi sono iniziati intorno alle 15:17 GMT e sono in corso, secondo Downdetector, che monitora l’interruzione del sito.

Migliaia nel Regno Unito affermano di non essere in grado di partecipare o avviare conferenze tramite il sito Web o l'app.

Migliaia nel Regno Unito affermano di non essere in grado di partecipare o avviare conferenze tramite il sito Web o l’app.

Anche gli Stati Uniti sembrano avere problemi, con New York, Chicago, Washington e Boston evidenziati come hotspot sulla mappa di Downdetector.

Anche gli Stati Uniti sembrano avere problemi, con New York, Chicago, Washington e Boston evidenziati come hotspot sulla mappa di Downdetector.

I numeri sono molto più alti negli Stati Uniti, con oltre 13.500 segnalazioni su problemi

I numeri sono molto più alti negli Stati Uniti, con oltre 13.500 segnalazioni su problemi

Gli utenti di Zoom sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti si sono rivolti a Twitter per esprimere la loro frustrazione (e in alcuni casi la loro felicità) per l’interruzione.

READ  Valorant inizierà a monitorare le tue chat vocali a partire dal 13 luglio

Un utente ha scritto: “Lo zoom è stato ridotto, francamente dovremmo prenderci un giorno libero”.

“Che modo fantastico di iniziare la giornata di lavoro, ingrandendo”, ha scritto un utente con sede negli Stati Uniti con l’immagine di una faccina sorridente invertita.

Un altro ha scritto: “Inserire lo zoom giusto in tempo per le riunioni del personale delle 9:00 è dell’umore giusto”.

Tuttavia, la gioia era evidente in alcuni dei messaggi postati sul social network.

Un utente ha scritto: “Rimpicciolire una foto in un giorno in cui si tiene una riunione è la cosa più vicina che un adulto possa tornare a una giornata di neve”.

Gli utenti di Zoom sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti si sono rivolti a Twitter per esprimere la loro frustrazione (e in alcuni casi gioia) per l'interruzione.

Gli utenti di Zoom sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti si sono rivolti a Twitter per esprimere la loro frustrazione (e in alcuni casi gioia) per l’interruzione.

Non è chiaro quale sia la causa del problema e se sia correlato ad altre interruzioni di Internet su larga scala che interessano siti Web e servizi, inclusi Outlook e Cloudflare, la rete di distribuzione dei contenuti da cui dipende gran parte di Internet.

La piattaforma di posta elettronica Microsoft Outlook ha riscontrato un problema di servizio questo pomeriggio che l’ha resa inaccessibile ad alcuni utenti.

La società ha confermato il problema e ha affermato che ci stava lavorando, senza altri servizi attualmente interessati.

Secondo il sito Web Microsoft Service Status, alcuni utenti di Outlook potrebbero non essere in grado di accedere alle proprie cassette postali tramite alcun metodo di comunicazione e potrebbero verificarsi “ritardi nell’invio, nella ricezione o nell’accesso ai messaggi di posta elettronica”.

La piattaforma di posta elettronica di Microsoft Outlook ha riscontrato problemi di servizio che l'hanno resa inaccessibile ad alcuni utenti

La piattaforma di posta elettronica di Microsoft Outlook ha riscontrato problemi di servizio che l’hanno resa inaccessibile ad alcuni utenti

Che cos’è una rete di distribuzione di contenuti?

Una Content Delivery Network (CDN) è una piattaforma server che aiuta a ridurre i ritardi nel caricamento del contenuto della pagina web.

Jake Moore, Cyber ​​Security Specialist di ESET, spiega: “Le pagine Web si trovano in tutto il mondo, quindi le reti di distribuzione dei contenuti sono posizionate per distribuire i dati in modo uniforme riducendo la distanza fisica tra il luogo in cui si trovano e l’utente finale. Questo aiuta utenti in tutto il mondo. Fornisce le stesse informazioni e contenuti di alta qualità senza ritardi o tempi di caricamento lenti.

Secondo la società di servizi Internet Akamai, più della metà di tutto il traffico Internet viene servito tramite una rete CDN.

In una dichiarazione sul sito, Microsoft ha dichiarato: “Stiamo continuando ad analizzare la tracciabilità del servizio di monitoraggio del servizio per determinare i passaggi successivi per la risoluzione dei problemi per mitigare l’impatto”.

La società ha aggiunto che il problema riguarda alcuni utenti in Europa.

Microsoft ha dichiarato in un aggiornamento: “Abbiamo stabilito che la nostra infrastruttura di gestione del traffico non funziona come previsto.

Siamo riusciti a indirizzare il traffico verso un modo alternativo per gestire il traffico e abbiamo riscontrato un miglioramento nella disponibilità del servizio da quando questo processo è stato completato.

“Stiamo continuando a monitorare la disponibilità del servizio man mano che migliora, mentre identifichiamo la causa principale”.

Secondo Down Detector, gli utenti interessati vedono messaggi che dicono loro che non sono in grado di connettersi al server e stanno lottando per connettersi al servizio su una vasta gamma di dispositivi.

Il servizio di monitoraggio ha mostrato di aver iniziato a ricevere segnalazioni di problemi intorno alle 9:00 di martedì.

Molti utenti frustrati di Outlook si sono rivolti anche a Twitter per discutere dell’interruzione.

Un utente ha scritto: “Hai quasi gettato il tuo laptop fuori dalla finestra prima che ti rendessi conto che le email di Outlook erano rotte”.

READ  Microsoft sta testando Android 12.1 e altri miglioramenti per Windows 11

Un altro tweet: “Il servizio è inattivo da oltre tre ore e quasi tutte le nostre caselle di posta sono inattive. Questo è molto brutto.

Qualcuno sospirò: ‘Vieni in Microsoft. Questo non dovrebbe essere permesso. Tutta la nostra azienda è paralizzata senza e-mail ed è inattiva da ore. Dov’è il piano di riserva!?!? #sciocco.’

Queste interruzioni sembrano non essere correlate a un problema con la società di infrastrutture web Cloudflare.

Molti utenti frustrati di Outlook si sono anche rivolti a Twitter per discutere dell'interruzione di oggi

Molti utenti frustrati di Outlook si sono anche rivolti a Twitter per discutere dell’interruzione di oggi

Questa mattina una massiccia interruzione di Cloudflare ha causato l’interruzione del funzionamento di centinaia di siti Web online e la restituzione di un messaggio “500 Internal Server Error”.

Una Content Delivery Network (CDN) è un gruppo distribuito di server in tutto il mondo che funzionano all’unisono. I siti Web utilizzano queste CDN per fornire contenuti dal cloud nel modo più sicuro e rapido possibile.

Cloudflare è la rete di distribuzione di contenuti più popolare con alcuni margini.

Una massiccia interruzione di Cloudflare ha causato l'interruzione del funzionamento di centinaia di siti Web online e la restituzione di un messaggio

Questa mattina la massiccia interruzione di Cloudflare ha causato l’interruzione del funzionamento di centinaia di siti Web online e la restituzione di un messaggio “500 Internal Server Error”

I siti Web interessati dall’interruzione dalle 07:34 GMT di questa mattina includevano Discord, Shopify, Fitbit, Peloton, Grindr, Ring, bet365, Google, NordVPN, JustEat e Ladbrokes, secondo Downdetector, che monitora le interruzioni del sito Web.

Cloudflare ha riconosciuto il problema in un aggiornamento sul suo account Twitter ufficiale.

“Il team di Cloudflare è a conoscenza degli attuali problemi di servizio e sta lavorando per risolverli il più rapidamente possibile”, ha affermato.

La società ha implementato una correzione alle 08:20 BST e ha pubblicato un aggiornamento sulla sua pagina Stato del servizio alle 09:06 BST affermando di aver risolto il problema.