Maggio 25, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Notizie di guerra ucraino-russa: aggiornamenti in tempo reale

Notizie di guerra ucraino-russa: aggiornamenti in tempo reale

WASHINGTON – Gli Stati Uniti e l’Europa si sono mossi venerdì per punire personalmente il presidente Vladimir Putin per la sua invasione dell’Ucraina, imponendo sanzioni volte a congelare la sua ricchezza mentre continuava a cercare di paralizzare le sue capacità militari ed economiche attraverso altre nuove restrizioni.

Funzionari della Casa Bianca hanno affermato che il presidente Biden intende imporre sanzioni e congelare i beni del signor Putin, insieme a Sergei V. Lavrov, il suo segretario di stato. Anche altri funzionari della sicurezza nazionale russi saranno soggetti a sanzioni e gli Stati Uniti prevedono di imporre divieti di viaggio per limitare il movimento dei massimi leader russi.

Gli Stati Uniti si allineano con i loro alleati europei, i cui governi hanno compiuto passi simili oggi.

Il segretario al Tesoro Janet L.

I leader europei si sono incontrati nelle prime ore di venerdì per raggiungere un accordo su una nuova serie di sanzioni che prendono di mira ampiamente l’economia russa e lo stesso Putin, mentre le sue forze avanzano nell’invasione dell’Ucraina.

Una delle decisioni è stata quella di congelare i beni di Putin e Lavrov, ma non di imporre loro un divieto di viaggio, secondo tre diplomatici e funzionari dell’UE che hanno familiarità con la bozza delle sanzioni dell’UE.

Le nuove sanzioni statunitensi ed europee costituiscono una mossa provocatoria data la scarsità di governi, Stati Uniti compresi, che prendono di mira i leader stranieri. Tuttavia, potrebbe rivelarsi in gran parte simbolico dato che il luogo in cui si trovano le partecipazioni finanziarie di Putin è stato nascosto nel mistero e si ritiene che il suo denaro non sia detenuto negli Stati Uniti.

L’imposizione di sanzioni dirette a Putin “invia un chiaro messaggio sulla forza dell’opposizione alle azioni del presidente Putin e sulla direzione nella sua guida dell’esercito russo”, ha affermato l’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki.

Parlando ai giornalisti venerdì, la signora Psaki ha affermato che la decisione è stata presa nelle ultime 24 ore dopo essersi consultata con i leader europei. Non ha commentato l’impatto che secondo lei le sanzioni avranno sul signor Putin. Ma ha sottolineato che è stata una dimostrazione di unità transatlantica nell’opporsi alle sue azioni.

READ  I leader mondiali rispondono all'attacco della Russia all'Ucraina e criticano Putin

Mentre gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni ad alcuni governanti russi e congelato i loro beni, prendere di mira direttamente Putin è stata un’escalation significativa. Lo mette in una compagnia simile con I presidenti siriani Bashar al-Assad E il Alexander G. Lukashenko dalla BielorussiaEntrambi sono stati soggetti a sanzioni personali da parte del governo degli Stati Uniti.

disse Adam M Smith, un ex funzionario del Tesoro che ora è partner dello studio legale di Gibson, Dunn & Crocher, ha affermato che l’imposizione di sanzioni a Putin ha inviato un messaggio importante dato che gli Stati Uniti non hanno mai intrapreso un’azione simile contro tale azione. Leader forte. Tuttavia, ha affermato che è improbabile che le sanzioni influiscano sulla fortuna di Putin o cambino i suoi conti in Ucraina.

“Non credo che Putin perderà davvero molto sonno quando verrà punito”, ha detto Smith.

Le sanzioni personali si aggiungono al crescente elenco di restrizioni che l’amministrazione Biden, in coordinamento con l’Europa, ha imposto nelle ultime settimane. Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni alle principali istituzioni finanziarie russe e al debito sovrano del paese e giovedì hanno preso provvedimenti per negare alla Russia l’accesso alla tecnologia americana fondamentale per il suo settore militare, aviazione e l’economia pubblica.

Ma il tentativo di punire Putin ha messo in luce fino a che punto molti paesi europei dipendono dalla Russia per l’energia, il grano e altri prodotti. Il pacchetto di sanzioni, che i leader europei hanno descritto come senza precedenti per portata e portata, è stato difficile raggiungere un consenso, anche con le forze russe. Più vicino a Kievla capitale dell’Ucraina.

READ  La Russia potrebbe essere inadempiente sul suo debito entro pochi giorni

Le economie europee sono strettamente legate all’economia russa, e più l’Unione Europea è incline alle sanzioni russe, maggiore sarà il dolore che sentiranno anche i suoi membri. Anche le sanzioni più severe potrebbero far deragliare la temporanea ripresa del blocco dalla recessione causata dalla pandemia di coronavirus.

Ecco perché i negoziatori hanno lasciato fuori dal tavolo elementi particolarmente difficili, come imporre sanzioni alle compagnie petrolifere e del gas o bandire la Russia da SWIFT, la piattaforma utilizzata per condurre transazioni finanziarie globali su materie prime, tra cui Grano. Funzionari dell’UE hanno affermato che uno dei motivi principali per cui sono riluttanti a interrompere l’accesso della Russia alla piattaforma è che l’Europa la sta utilizzando per pagare il gas che acquista dalla Russia.

Gli esperti hanno affermato che le sanzioni approvate sono state dure e la velocità con cui l’UE si è mossa è stata impressionante. Ma alcuni hanno criticato i leader per non essere andati oltre.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky Era feroce in una dichiarazione pubblicata su Facebook di venerdì.

“Questa mattina difendiamo il nostro stato da soli”, ha detto. “Come ieri, le più potenti potenze del mondo stanno guardando da lontano. Le sanzioni di ieri hanno convinto la Russia? Sentiamo nei nostri cieli e vediamo sulla nostra terra che questo non è bastato”.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, che ha svolto il meticoloso lavoro tecnico dietro le sanzioni, ha affermato venerdì che le sanzioni danneggerebbero la capacità di funzionamento dell’economia russa privandola della tecnologia critica e dell’accesso ai finanziamenti.

I suoi elementi più ambiziosi erano anche i più tecnici: l’Unione Europea vieterebbe l’esportazione di aerei e pezzi di ricambio per la manutenzione delle flotte russe. La signora von der Leyen ha affermato che tre quarti degli aerei della flotta aerea russa sono stati realizzati nell’Unione europea, negli Stati Uniti o in Canada e che le nuove restrizioni significano effettivamente che molti aerei saranno presto a terra.

READ  Una nave carburante affonda al largo della Tunisia, minacciando una catastrofe ambientale

Il blocco vieterebbe anche l’esportazione di tecnologie specializzate per la raffinazione del petrolio e semiconduttori e penalizzerebbe più banche, anche se smetterebbe di prendere di mira VTB, la seconda banca russa, che è già stata colpita dalle sanzioni statunitensi e britanniche. Secondo una bozza che descrive le sanzioni viste dal New York Times.

L’UE prenderà di mira le élite russe interrompendo l’accesso ai visti dell’UE ai titolari di passaporti e diplomatici e limitando la capacità dei cittadini russi di depositare più di 100.000 euro (circa 113.000 dollari) in conti bancari europei.

Il modo in cui sono strutturate le sanzioni europee contro la Russia evidenzia che alcuni paesi dell’UE, in particolare Germania e Italia, preferiscono un approccio graduale per punire Putin, in parte per proteggere la fragile ripresa economica dell’Europa dopo la pandemia.

Dall’altra parte ci sono i paesi vicini di Russia e Ucraina, come Polonia, Estonia, Lettonia e Lituania, così come i paesi nordici e i Paesi Bassi. Preferiscono non suddividere le sanzioni in pacchetti più piccoli, ma invece colpire Putin con misure economiche schiaccianti che fanno davvero il punto.

La signora Psaki ha affermato che l’amministrazione Biden continua a considerare ulteriori opzioni, come sanzioni contro il settore energetico russo. Tuttavia, la Casa Bianca comprende che l’aumento dei prezzi del petrolio potrebbe essere vantaggioso per Putin poiché i prezzi della benzina aumentano negli Stati Uniti.

“Le nostre sanzioni sono progettate per danneggiare l’economia russa, non la nostra”, ha affermato la signora Psaki.

Alan Rabeport E il Katie Rogers Segnalato da Washington, Matina Stevis Gridnev da Bruxelles.