Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ocean Infinity: un'azienda texana afferma di avere nuove piste nella ricerca del volo MH370 della Malaysia Airlines scomparso

Ocean Infinity: un'azienda texana afferma di avere nuove piste nella ricerca del volo MH370 della Malaysia Airlines scomparso

Una società con sede in Texas afferma di avere prove scientifiche dell'ultima dimora del volo scomparso della Malaysia Airlines MH370.

Ocean Infinity ha annunciato la proposta di condurre nuove ricerche nell'Oceano Indiano meridionale, dove si ritiene che l'aereo sia precipitato dieci anni fa. La proposta è già stata presentata al governo malese.

Ocean Infinity ha proposto una ricerca chiamata “nessun trattamento, nessun costo” – in cui a un cliente viene chiesto di pagare per i servizi solo se l’azienda ottiene un risultato positivo.

L'amministratore delegato della compagnia, Oliver Plunkett, ha dichiarato: “Ora ci sentiamo in grado di tornare alla ricerca dell'MH370 e abbiamo presentato una proposta al governo malese.

“Trovare l’MH370 e fornire una soluzione a tutte le persone coinvolte nella perdita dell’aereo è stata una costante nella nostra mente sin dalla nostra partenza dall’Oceano Indiano meridionale nel 2018.

“Da allora, ci siamo concentrati sulla trasformazione delle operazioni in mare; Ha detto: Innovazione nel campo della tecnologia e della robotica per continuare a sviluppare le nostre capacità nella ricerca oceanica.

Poco dopo la mezzanotte ora locale dell'8 marzo 2014, il volo MH370 della Malaysia Airlines, un Boeing 777, è scomparso dai radar del controllo del traffico aereo mentre sorvolava il Mar Cinese Meridionale poco dopo il decollo da Kuala Lumpur. Nelle settimane successive, un attento esame dei dati radar e di una serie di segnali satellitari rivelò che l’aereo aveva deviato dalla rotta pianificata, dirigendosi a ovest attraverso la penisola del sud-est asiatico prima di cambiare rotta a sud sull’Oceano Indiano.

READ  una donna che afferma che il sale ha distrutto il giardino; I TikToker offrono denaro e supporto

A bordo c'erano 239 persone, di cui 12 membri dell'equipaggio. Il ministro dei trasporti malese Anthony Loke ha detto ai giornalisti di aver invitato Ocean Infinity a discutere una proposta “nessuna cura, nessun costo” per riprendere la ricerca dell’MH370.

“Sono molto, molto fiducioso che il governo e il gabinetto della Malesia approveranno una simile proposta”, ha detto.

Plunkett ha affermato che la società sta analizzando i dati nella speranza di restringere l’ambito della ricerca. “Questa è probabilmente la ricerca più impegnativa e persino più rilevante mai intrapresa.

“Abbiamo lavorato con diversi esperti, alcuni esterni a Ocean Infinity, per continuare ad analizzare i dati nella speranza di restringere la ricerca a un’area in cui si potrebbe ottenere successo.

“Speriamo di tornare presto a caccia.”

Nel 2018, Ocean Infinity ha condotto una ricerca di tre mesi su una base “no Treat, No Charge”, coprendo circa 112.000 chilometri quadrati, ma anche questo sforzo si è concluso senza nuovi risultati.