Febbraio 1, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché questa è stata la più grande finale di Coppa del Mondo di sempre

Perché questa è stata la più grande finale di Coppa del Mondo di sempre



Cnn

Sembra solo ieri Valencia Interna Stava mettendo da parte il Qatar alzando il sipario per la Coppa del Mondo 2022.

Mentre la polvere si posava su un avvincente mese di azione calcistica, i fan hanno assistito a uno dei più grandi Mondiali di sempre nella storia di questo sport.

in modo appropriato, Domenica finale È esploso come uno spettacolo pirotecnico per consegnare il finale al Qatar 2022.

Questa è stata una partita finale che ha caratterizzato rivalità tra stelle, calci di rigore, gol iconici e giochi di portieri, culminati in una media di Lionel Messi L’incoronazione del campione del mondo dopo che l’Argentina ha battuto la Francia ai rigori.

Il momento della resistenza, quello che vivrà a lungo nella memoria come un capolavoro dell’impressionismo, è quell’immagine iconica di Messi – tenuto alto sulle spalle dei suoi compagni di squadra – con la Coppa del Mondo finalmente tra le mani.

Questa partita conta come Kylian Mbappe Contro Messi – Il 23enne superstar francese è pronto a prendere il posto del più grande giocatore del mondo dal suo 35enne compagno di squadra del Paris Saint-Germain.

Mbappé stava difendendo la vittoria della Francia nel 2018 nel torneo in Russia, e Messi stava giocando la sua ultima partita di Coppa del Mondo, cercando di vincere il titolo che gli era sfuggito per così tanto tempo e che gli avrebbe permesso di eguagliare l’impresa di Diego Maradona di vincere il torneo del 1986 .

I primi 79 minuti sono stati tutti incentrati su Messi. Il capitano dell’Argentina ha segnato il calcio di rigore per portare l’Argentina in vantaggio. Quindi, il suo tocco abile è stato determinante per innescare la mossa che lo ha portato Non Albiceleste In secondo luogo.

Poi, nelle ultime fasi dei tempi regolamentari, Mbappe ha preso da solo il controllo della partita, segnando due gol in due minuti e mandando la finale ai supplementari.

Messi sembrava brillare e Mbappé sembrava che avesse appena iniziato.

Ad eccezione del minuscolo giocatore argentino, che poi sembrava segnare il suo secondo gol nella partita e ripristinare il vantaggio della sua squadra al 109 ‘.

Rifiutando di accettare la sconfitta, Mbappe ha provocato i suoi compagni di squadra, segnando un secondo rigore per rivendicare una tripletta e portare la finale ai calci di rigore.

Mbappé e Messi hanno segnato ciascuno ai rigori ma alla fine – con la Francia che ha sbagliato due rigori – è stato il capitano dell’Argentina a essere deriso dai suoi compagni di squadra mentre il suo sogno di Coppa del Mondo si è avverato in tempo reale.

Nel corso di due ore di gioco a calcio, questi due giocatori – in due momenti diversi della loro carriera – hanno illustrato il bellissimo gioco con colori vivaci e brillanti.

Mbappé siede in panchina al termine della finale dei Mondiali.

L’ultima volta che una Coppa del Mondo ha visto i calci di rigore è stata nel 2006, quando la Francia è stata nuovamente sconfitta, questa volta dall’Italia.

A volte sembra ingiusto che la partita venga decisa ai calci di rigore, ovvero una serie di azioni tra il rigorista e il portiere.

Ma al Lusail Stadium domenica, sembrava che i numerosi rigori si aggiungessero alla pressione e alla tensione.

Il suo calcio di rigore nel primo tempo gli ha regalato il suo primo gol in una finale di Coppa del Mondo, mentre il suo calcio di rigore ai rigori è stato l’incarnazione della compostezza.

La capacità di Mbappé di convertire non una, non due, ma tre volte con successo dal dischetto in una partita ha mostrato la sua estrema insignificanza.

Mbappé segna il terzo gol della Francia contro l'Argentina nella finale dei Mondiali.

In precedenza a Qatar 2022, una squadra aveva già sperimentato l’intensità dell’atmosfera di questa pentola a pressione e l’altra parte è apparsa, e l’altra no.

L’Argentina ha battuto l’Olanda nei quarti di finale in un’epopea culminata con i calci di rigore, che ha visto la squadra sudamericana dimostrare distrazione e tattiche dilatorie per battere mentalmente gli avversari.

Nella finale di domenica, il portiere argentino Emiliano Martinez ha mostrato la sua abilità nel distrarre i francesi, mandando la palla a lato prima del tiro di Aurelien Choameni, che è volato a lato. La prima meta della Francia – di Kingsley Coman – è stata parata da Martinez.

I rigori sono senza dubbio diversi da qualsiasi altra cosa nello sport: è un duello dei giorni nostri e una finale di Coppa del Mondo con così tanto in gioco non fa che aumentare la tensione e il dramma.

Martinez ha parato il calcio di rigore del francese Kingsley Coman nella finale della Coppa del Mondo.

Le finali della Coppa del Mondo sono spesso serrate e caute, con obiettivi più alti.

Argentina e Francia hanno eliminato questo playbook, segnando sei gol, due dei quali di altissima qualità.

Probabilmente, il secondo gol dell’Argentina è stato buono quanto lo straordinario gol di Carlos Alberto nella finale della Coppa del Mondo del 1970 nella vittoria per 4-1 del Brasile sull’Italia.

Era al 35′, quando un corner di Alexis McAllister per Messi alleviava un po’ la pressione sulla difesa argentina mentre la Francia cercava il pareggio.

Dopo il bel tocco di Messi a Julian Alvarez e l’eccellente passaggio dell’attaccante del Manchester City a McAllister, che ha continuato la sua corsa, l’Argentina è andata a segno.

Disinteressatamente, McAllister ha avuto la presenza di spirito di puntare la palla ad Angel Di Maria che ha concluso un brillante contropiede portando l’Argentina sul 2-0.

Di Maria esulta dopo aver segnato il secondo gol dell'Argentina contro la Francia nella finale dei Mondiali.

A quel punto, sembrava essere il momento culminante per la vittoria dominante dell’Argentina, fino a quando Mbappé non si è fatto avanti.

Dopo il suo calcio di rigore, ha ridotto il deficit a 2-1, e la palla è caduta da Marcus Thuram alla stella del Paris Saint-Germain dal cielo al limite dell’area di rigore argentina.

Apparentemente tutto il tempo del mondo, Mbappé ha dato una grande dimostrazione di tecnica e tempismo per far cadere la palla oltre il gol disperato di Martínez.

Questi sono i momenti che catturano l’immaginazione e i momenti che sono arrivati ​​a determinare la finale della Coppa del Mondo 2022.

Saranno ricordati per molte ragioni: il momento storico di Messi, la tripletta di Mbappe nella sconfitta e la natura irregolare di un gioco che oscillava da un estremo all’altro e non ha mai smesso di affascinare gli spettatori attoniti.

Certo, c’è molta competizione per il titolo di “Greatest World Cup Final”.

Nel 1950, l’Uruguay sconfisse il Brasile a Rio de Janeiro, mentre quattro anni dopo, la Germania Ovest produsse un altro grande ribaltamento, sconfiggendo i Magical Magyars ungheresi e rivendicando il loro primo titolo di Coppa del Mondo.

Geoff Hurst ha segnato la sua prima tripletta in Coppa del Mondo nella finale del 1966 tra Inghilterra e West Gerami. Si parla ancora del secondo gol di Hirst dopo 56 anni: la palla ha tagliato il traguardo? Lo ha fatto, secondo gli ufficiali di gara, e l’Inghilterra ha vinto 4-2.

La finale del 1970 è stata l’ultima apparizione di Pelé in Coppa del Mondo, quando ha collezionato il suo terzo titolo nell’impressionante vittoria del Brasile sull’Italia.

Quattro anni dopo, a Monaco, i padroni di casa della Germania Ovest hanno battuto in rimonta una squadra olandese costellata di stelle – composta da Johan Cruyff e Johan Neeskens – e hanno vinto la loro seconda Coppa del Mondo.

Come Messi a Qatar 2022, Diego Maradona ha guidato quasi da solo la sua squadra al secondo titolo in otto anni, battendo la Germania Ovest 3-2 in finale.

Nel 1998 la Francia ha ospitato e vinto per la prima volta i Mondiali, grazie soprattutto al genio di Zinedine Zidane, che ha segnato due gol in finale, sconfiggendo una grande squadra brasiliana, composta da Ronaldo, Rivaldo, Cafu, Bebeto e Roberto Carlo.

Tuttavia, con le molteplici trame, il dramma e l’arte in mostra, il capolavoro del 2022 ora possiederà sicuramente il titolo di “Greatest World Cup Final”.

READ  Gemelli che firmano Christian Vasquez