Maggio 26, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sam Bankman Fried: giudizio sul caduto in disgrazia del “re delle criptovalute”

Sam Bankman Fried: giudizio sul caduto in disgrazia del “re delle criptovalute”
  • Scritto da Natalie Sherman
  • Corrispondente d'affari, New York

Fonte immagine, Getty Images/Bloomberg

Sam Bankman-Fried, il miliardario ex boss della criptovaluta condannato per frode e riciclaggio di denaro lo scorso anno, tornerà giovedì in tribunale a New York per essere condannato per i suoi crimini.

Il 32enne quasi sicuramente andrà in carcere; Ciò che non si sa è per quanto tempo.

Questo momento ha rilanciato il dibattito sulla portata dei suoi crimini e su quale punizione potrebbe essere appropriata per lui.

Il suo team legale ha chiesto clemenza, ma i pubblici ministeri chiedono dai 40 ai 50 anni di carcere.

Affermano che una tale punizione è giustificata per qualcuno che ha mentito agli investitori e alle banche e ha rubato miliardi di depositi dai clienti dell'exchange di criptovalute FTX, ormai in bancarotta.

La sua squadra di difesa ha proposto dai cinque ai sei anni e mezzo di prigione, accusando il governo di adottare una “visione medievale della punizione” insistendo su una lunga pena detentiva per chi delinque per la prima volta in modo non violento.

Quella domanda ha scatenato centinaia di pagine di lettere di ex clienti di FTX, della sua famiglia, degli amici dei suoi genitori – e persino di perfetti sconosciuti – che cercavano di influenzare il giudice Lewis Kaplan, il giudice federale che deciderà il suo destino.

Commenta la foto,

Sunil Kavori deve affrontare un'attesa lunga e incerta per recuperare i suoi investimenti

Il crollo di FTX nel 2022 è stato un crollo straordinario per il banchiere Fried, che è diventato un miliardario e una celebrità del mondo degli affari promuovendo l'azienda, una piattaforma che le persone potevano utilizzare per depositare e scambiare criptovalute.

Ha attirato milioni di clienti, prima che le voci di problemi finanziari scatenassero una corsa ai depositi.

Nel novembre 2023, una giuria statunitense ha scoperto che Bankman-Fried ha rubato miliardi di dollari di denaro dei clienti dalla borsa prima del crollo per acquistare immobili, fare donazioni politiche e utilizzarli per altri investimenti.

Molti di questi clienti sembrano ora pronti a recuperare ingenti somme, nell’ambito di un piano sviluppato in un caso di fallimento separato.

Secondo questa proposta, gli ex clienti potrebbero ricevere denaro in base al valore delle loro partecipazioni al momento del crollo del mercato azionario.

Nei documenti presentati in tribunale, la difesa di Bankman-Fried, che dovrebbe presentare appello contro la sua condanna, ha affermato che tale restituzione giustifica una riduzione della pena.

Secondo loro, ciò dimostra che “il denaro è sempre disponibile”, il che “sarebbe stato impossibile se ciò fosse accaduto”. [FTX’s] “I beni sono scomparsi nelle tasche personali di Sam.”

Ma il piano di pagamento ha fatto arrabbiare molti ex clienti, poiché si sarebbero persi il recupero delle criptovalute avvenuto da allora.

John Ray, l'avvocato che ha portato FTX alla bancarotta e critico di Bankman-Fried, ha sottolineato queste preoccupazioni nella sua lettera alla corte.

“Non commettere errori; clienti, creditori non governativi, creditori governativi e azionisti disinformati hanno sofferto e continuano a soffrire”, ha scritto alla corte, sostenendo che le richieste di perdita minima erano un segno che Bankman-Fried continuava a vivere una ” vita di illusioni.”

Ex clienti di FTX intervistati dalla BBC hanno affermato di sentirsi insultati dall'allegra liquidazione dei loro problemi e hanno esortato il giudice a respingere le richieste di clemenza.

“Le persone che dicono questo non si trovano in una situazione come me, in cui ho perso tutto”, ha detto Arush Sehgal, un imprenditore tecnologico di 38 anni che vive a Barcellona insieme a sua moglie. Uno dei maggiori creditori individuali in borsa, con circa 4 milioni di dollari di risparmi in dollari e bitcoin presso FTX quando è crollato.

Fonte immagine, Arush Sehgal

È uno dei clienti che hanno intentato causa per l'attuale piano di fallimento, che secondo lui equivale a un “secondo reato” contro i clienti di Bankman Fried.

Angela Chang, una 36enne di Vancouver che lavorava nel settore software, ha detto di aver depositato circa 250.000 dollari in dollari presso FTX quando è crollata. Ha detto che temeva che i danni ai clienti FTX sarebbero stati scontati perché operavano nel settore delle criptovalute.

“La gente pensa che le criptovalute siano criminali, quindi simpatizzano con questo ragazzo… ma io non sono una criminale”, ha detto, descrivendo come il crollo dell'azienda l'ha mandata in depressione e l'ha lasciata ad accumulare debiti sulla carta di credito. . Di fronte a una crisi di liquidità, alla fine ha venduto parte del credito a un investitore.

La portata del crimine raramente è così contestata come in questo caso, ha affermato Daniel Richman, professore di diritto alla Columbia University.

Ma ha detto che le decisioni sono spesso influenzate da altri fattori, tra cui le impressioni del giudice sull'imputato e ciò che potrebbe essere necessario per dissuaderlo dal commettere ulteriori crimini.

In quel caso, il giudice Kaplan, un veterano del sistema giudiziario che ha presieduto una serie di processi di alto profilo che hanno coinvolto personaggi pubblici come Donald Trump e l’attore Kevin Spacey, si è dimostrato scettico sulle azioni di Bankman-Fried e ha revocato la cauzione. l'anno scorso, dopo che si era scoperto, stava cercando di intimidire altri testimoni.

“Qualsiasi giudice o avvocato ti dirà che una delle cose migliori che un imputato può fare prima di essere condannato è dimostrare di essere sulla strada giusta, mostrare un po' di rimorso e dimostrare un certo grado di conoscenza di sé riguardo al proprio crimine”, Ha detto il professor Richman.

“Qui non abbiamo solo un imputato che è andato in giudizio, ma abbiamo anche un imputato che, almeno secondo il giudice, stava ostacolando il processo”, ha detto, aggiungendo che sarebbe “davvero sorprendente” se il giudice Kaplan emettesse una sentenza dominante. Sentenza come una richiesta di difesa.

A partire dagli anni ’80, gli Stati Uniti hanno aumentato significativamente la durata delle raccomandazioni ufficiali sulla pena detentiva per i criminali dai colletti bianchi.

Il professor Richman ha affermato che, sebbene i giudici spesso si allontanino dalle linee guida, introducendo ampie variazioni, “il rischio di durezza è maggiore che nella maggior parte dei paesi” – soprattutto nei casi di alto profilo.

Nel suo appello al giudice, Barbara Freed, madre di Bankman-Freed ed ex professoressa di diritto, ha citato la “natura punitiva” del sistema giudiziario americano “che ci rende molto isolati tra le democrazie”.

“Non mi faccio illusioni sul potere redentore delle prigioni”, ha scritto. “Metterlo in prigione per decenni distruggerebbe sicuramente Sam così come lo farebbe impiccarlo.”