Marzo 4, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Scheffler, Conners e Hovland hanno pareggiato per il vantaggio PGA dopo due round

Scheffler, Conners e Hovland hanno pareggiato per il vantaggio PGA dopo due round

Agenzia di stampa19 maggio 2023 alle 20:39 ET4 minuti per leggere

Rochester, New York – Oak Hill offre un po’ di tutto in questo PGA Championship. Una delle costanti è Scotty Scheffler, abituato a rincorrere i soldi.

Il ritardo del gelo in un primo momento ha lasciato il posto al caldo e ventoso venerdì mattina prima che la pioggia facesse uscire gli ombrelli nel pomeriggio. Scheffler è stato costante come sempre, registrando un 2-under 68 che gli ha dato quote di vantaggio con Corey Konners e Victor Hovland.

“Queste sono le posizioni in cui voglio essere”, ha detto Scheffler. “Arrivo ai tornei per dare il meglio di me. Sono orgoglioso di come ho fatto i primi giorni e sono entusiasta di essere in forma per il fine settimana. Detto questo, manterrò la testa giù e continuare a fare quello che sto facendo.

Anche Hovland, che ha condiviso il vantaggio di 54 buche a St Andrews la scorsa estate, è abituato a questo. Ha lasciato cadere solo un colpo all’inizio del suo round 67, escludendo un ferro 7 dal rough bagnato e spesso a 5 piedi per birdie. Era la sua decima uscita consecutiva in Major League quando ha concluso la giornata tra i primi 10 della classifica.

Conners ha fatto 68, a un certo punto costruendo un vantaggio di due colpi fino a quando non ha dovuto fare affidamento sul suo gioco corto per tenere conto di alcuni drive errati e buchi duri nei primi nove.

Erano sul 5 sotto 135, due tiri su Bryson Dechambeau (71) e Justin Suh (68).

I primi sette giocatori, tra cui Brooks Koepka, che ha tirato 31 alla schiena e nove nei sessantasei, provenivano dallo stesso lato del pareggio. Erano in ritardo di due ore per temperature gelide e uno strato di brina sull’erba. Hanno schivato i venti venerdì mattina, poi una pioggia di passaggio ha spento parte del fuoco da Oak Hill.

READ  Pronostici Eagles vs Giants per la settimana 18 della stagione NFL

“La pioggia … fortunatamente non c’era vento, quindi questo ci ha aiutato”, ha detto Hovland. “Con quella pioggia, la palla si è un po’ accorciata. E se ti trovi in ​​un posto accidentato, tende a renderlo un po’ più attraente. Alla fine, rende il green un po’ più morbido, e forse puoi essere un pelo più aggressivo.

Ci sono state alcune transizioni impressionanti, certo.

Shane Lowry ha avuto sei uccellini nel tratto di otto buche in un pomeriggio piovoso fino alla sua chiusura con un paio di spauracchi. Ha dovuto accontentarsi di 67, lasciandolo in un gruppo uniformemente ampio di 140, cinque colpi dietro ma ancora nel bel mezzo.

Quel gruppo includeva il professionista Michael Block (70) e includeva Rory McIlroy, che si sentiva come se avesse colpito male la palla – e sembrava farlo in un drive – ed è rimasto un po’ sorpreso quando ha guardato i leader dopo il suo 69. trovarsi nel raggio d’azione.

“Penso a quanto mi sono sentito malissimo per la pallina da golf negli ultimi due giorni, il fatto che sono tornato solo cinque… Penso che sia una buona cosa, perché so se posso metterla nel tee , questa è la chiave del mio successo durante il fine settimana “, ha detto. McIlroy ha detto.

Alcuni giocatori erano semplicemente felici di essere ancora in giro per il fine settimana.

Il campione Masters John Rahm, il giocatore n. 1 al mondo, ha aperto con un punteggio di 76 e non è riuscito a tirare. Stava finendo i buchi, un colpo sopra la ferita 5, quando è scappato tre uccellini consecutivi e ha salvato 68 per fare il taglio con un colpo d’anticipo.

READ  Cosa succederà ai re da 35 milioni di dollari?

Jordan Spieth è decollato dal tee nel guidabile n. 14, dato che ha potuto dare una buona occhiata a un uccellino. Poi ha trovato un’imbarazzante menzogna in un bunker anteriore mentre il suo tiro aveva sorvolato il green, oltre la recinzione di confine ed era atterrato da qualche parte sul terreno dell’Irondequoit Country Club.

Ha dovuto fare un altro tentativo, ha graffiato uno spauracchio, ha inseguito il 15 e ha concluso la sua giornata di salvataggio colpendo un 10 piedi per tagliare il numero. Era a pari merito con il campione in carica Justin Thomas, che ha effettuato due tiri di fuga da un bunker nel 18° e ha dovuto colpire un bogey putt di 7 piedi per entrare nel fine settimana.

E ora l’attenzione si sposta verso l’alto, un mix di grandi campioni e giocatori che fanno il loro debutto nel PGA Championship, un debuttante del PGA Tour e un professionista del club. Ognuno di loro era a cinque proiettili di distanza.

DeChambeau ha iniziato il Tour in pole position. Eric Cole era in testa al mattino e aveva ancora quattro buche per completare il primo round ritardato dal gelo. Il suo primo swing della giornata è andato in acqua, ha tirato 67 per eliminarne uno dietro e poi ha realizzato 74.

Anche DeChambeau ha avuto un inizio difficile, in particolare alla sesta buca par-4, così irregolare che ha prodotto solo tre uccellini su 156 putt e ha ottenuto un punteggio medio di 4,75. Era in un bunker sul green, ha tirato fuori due colpi e ha fatto un doppio spauracchio.

Non ha fatto il suo primo birdie fino all’undicesima buca par-3 – DeChambeau ha colpito un ferro 6 da 248 yard a 6 piedi – e ha avuto altri due birdie prima di finire lo spauracchio.

READ  Gary Payton II "Orgoglioso" di Steve Curry per essersi diplomato al Davidson College

Quindi dirigiti verso la gamma quando si fa buio.

So cosa fare. L’ho già fatto. Sono passati alcuni anni, ma questo non significa che non so come farlo. E se non è il mio momento, non è il mio momento. Sicuramente mi sento come se finalmente stessi andando nella direzione giusta.”

Così ha fatto Scheffler, che è entrato nel PGA Championship nel 2020 da junior, vincendo il titolo Masters un anno fa e mancando di un colpo i playoff degli US Open a Brooklyn.

Aprendo con due birdie, ha fatto il suo primo bogey del torneo alla settima buca e ha mantenuto Conners per il comando con un forte su e giù da thick rough alla 14 e wedge to short sul par di 15 buche da 131 yard. con un putt frontale.

“Il torneo è a metà”, ha detto Scheffler. “Finora ho avuto un paio di bei giorni e spero solo di continuare con il passare della settimana”.