Giugno 24, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

SpaceX lancia la sua ottava missione di condivisione di voli smallsat

SpaceX lancia la sua ottava missione di condivisione di voli smallsat

NEW YORK – Il Falcon 9 di SpaceX ha lanciato dozzine di piccoli satelliti in una missione dedicata alla condivisione del volo il 12 giugno, con clienti che vanno dalla US Space Force alle startup che hanno schierato i loro primi satelliti.

Il Falcon 9 è decollato dalla Vandenberg Space Force Base alle 17:35 ET sulla missione Transporter-8. È stato il secondo lancio della giornata per SpaceX, dopo un altro lancio del Falcon 9 poco più di 14 ore prima da Cape Canaveral con a bordo una costellazione di satelliti Starlink.

SpaceX ha affermato che Transporter-8, l’ottavo nella sua linea di piccole missioni di condivisione del volo, trasportava 72 carichi utili, un numero che include veicoli di trasporto orbitale con satelliti che verranno schierati in seguito. I satelliti sono stati dispiegati in un’orbita eliosincrona di 525 chilometri a partire da un’ora dopo il decollo.

La missione prevedeva un mix di sviluppatori di satelliti affermati ed emergenti. Spire ha schierato tre satelliti Cubic per la raccolta e il tracciamento dei dati meteorologici, quattro satelliti per imaging radar Iceye e quattro satelliti per imaging ottico e iperspettrale. Tutte e tre le società hanno utilizzato il lancio per aggiungere alle loro collezioni esistenti.

Nonostante ciò, diverse compagnie stavano volando con il loro primo veicolo spaziale su Transporter-8. Ciò include Varda Space Industries, che ha lanciato la sua navicella spaziale W-Series 1, costruita da Rocket Lab. Il veicolo spaziale testerà la fabbricazione di prodotti di alto valore, come i prodotti farmaceutici, nell’ambiente spaziale. Questi prodotti verranno restituiti sulla Terra in una capsula di ritorno sulla navicella spaziale.

READ  Ritardato il lancio dello Starliner della NASA con l'astronauta del Tennessee Barry Wilmore. Quello che sappiamo
Il Transporter-8 ha un carico utile di dozzine di piccoli satelliti. Credito: SpaceX

Satellite Vu ha lanciato il suo primo satellite, HotSat-1, per dimostrare le tecnologie di imaging termico per il suo pianeta pianificato. Muon Space, che gestisce una costellazione di satelliti per il monitoraggio del clima, ha fatto volare MuSat-1 in questo lancio. Turion Space ha lanciato il suo primo veicolo spaziale, Droid.001, per raccogliere dati sulla consapevolezza della situazione spaziale.

Starfish Space, che sta sviluppando tecnologie di servizi satellitari, ha lanciato il suo primo prototipo, l’Otter Pup, su Transporter-8. Il veicolo spaziale, trasportato sul rimorchiatore Orbiter SN3 del Launcher, si separerà dal rimorchiatore e quindi tenterà di incontrarsi con esso.

Diversi altri payload sono presenti anche su Orbiter SN3. D-Orbit ha la locomotiva ION più recente sul Transporter-8, ma la società non ha rivelato immediatamente i carichi utili su quel veicolo.

Oltre alle società che hanno gestito i loro primi satelliti, un’altra società ha fatto volare il suo primo sistema di propulsione su un altro satellite. L’australiana Neumann Space ha affermato che il suo primo motore elettrico, il Neumann Drive, che utilizza una barra di metallo solido come combustibile, faceva parte di un satellite costruito da Skykraft, un’altra società australiana che sviluppa una costellazione di satelliti per supportare i servizi di gestione del traffico aereo.

“Abbiamo portato il nostro lavoro oggi dal laboratorio allo spazio”, ha dichiarato Herve Astaire, CEO di Neumann Space, in una dichiarazione dopo il lancio. “Il nostro patrimonio aeronautico ci consentirà di fornire ai clienti maggiori dettagli sulle prestazioni operative dei nostri prodotti e, in ultima analisi, colmare il divario che esiste oggi sul mercato”.

READ  La NASA individua una gigantesca nuvola di detriti creata dalla collisione di corpi celesti

L’esercito americano ha utilizzato la missione Transporter-8 per lanciare diversi satelliti. Quattro satelliti del programma Blackjack della DARPA sono stati lanciati per testare le tecnologie delle costellazioni, così come tre satelliti dello Space Systems Command della Space Force che fanno parte del programma Space Test del Dipartimento della Difesa. Due dei satelliti, chiamati Intelligence, Surveillance and Reconnaissance Units, sono satelliti di imaging cubico, mentre il terzo, il 16°, testerà l’uso delle comunicazioni militari Link-16 nello spazio.

SpaceX ha attirato un’enorme domanda di missioni di trasporto, che offrono lanci da tre a quattro volte l’anno a prezzi molto inferiori rispetto ai lanci dedicati su piccoli veicoli di lancio. Il sito Web dell’azienda, che elenca gli slot di lancio disponibili e i prezzi, rileva che le missioni Transporter sono al completo fino al secondo trimestre del 2025.

Il lancio stesso è stato una pietra miliare significativa per SpaceX. Il primo stadio, al suo nono volo, è tornato al sito di lancio di Vandenberg. Questo era il 200esimosi Falcon booster atterrato finora.