Giugno 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Stati Uniti, Giappone, Australia e Filippine condurranno esercitazioni nel Mar Cinese Meridionale

Stati Uniti, Giappone, Australia e Filippine condurranno esercitazioni nel Mar Cinese Meridionale

MANILA, Filippine (AP) – Stati Uniti, Giappone, Australia e Filippine terranno le loro prime esercitazioni navali congiunte, compreso un addestramento alla guerra antisommergibile, in una dimostrazione di forza domenica nel Mar Cinese Meridionale mentre Pechino agisce in modo aggressivo per affermare la propria posizione. sovranità. Le rivendicazioni territoriali hanno destato preoccupazione.

Hanno affermato in una dichiarazione congiunta rilasciata dalla loro difesa che le quattro nazioni alleate del trattato e i partner per la sicurezza stanno conducendo esercitazioni per proteggere “lo stato di diritto che costituisce il fondamento di una regione indo-pacifica pacifica e stabile” e sostenere la libertà di navigazione e di sorvolo. . I leader del sabato.

La Cina non è stata menzionata per nome nella dichiarazione, ma i quattro paesi hanno riaffermato la loro posizione di… Lodo arbitrale internazionale 2016La decisione, che invalidava le pretese espansionistiche della Cina su basi storiche, era definitiva e giuridicamente vincolante.

La Cina ha rifiutato di partecipare all’arbitrato, ha respinto la sentenza e continua a contestarla. Le Filippine hanno sottoposto le loro controversie con la Cina ad un arbitrato internazionale nel 2013, dopo un teso stallo marittimo.

Non ci sono stati commenti immediati da parte della Cina.

L’anno scorso il ministero degli Esteri cinese aveva messo in guardia da questo Esercitazioni militari a cui partecipano gli Stati Uniti E i suoi alleati nelle acque contese, il che danneggia la sua sicurezza e gli interessi regionali.

I quattro paesi hanno affermato: “Siamo al fianco di tutte le nazioni nella protezione dell’ordine internazionale basato sullo stato di diritto che rappresenta il fondamento per una regione indo-pacifica pacifica e stabile”, ma non hanno fornito dettagli specifici sulle esercitazioni militari, che sono chiamate “esercitazioni militari”. Attività cooperativa marittima.

READ  La Cina potrebbe aver "superato il punto di non ritorno" con l'aumento dei tassi di infezione da Covid

Il Giappone ha dichiarato in una dichiarazione rilasciata dalla sua ambasciata a Manila che schiererà il suo cacciatorpediniere GS Akebono per partecipare alle esercitazioni nel Mar Cinese Meridionale, che includeranno esercitazioni di guerra antisommergibile e altre manovre militari.

Il ministro della Difesa giapponese Minoru Kihara ha dichiarato: “Il Giappone ritiene che la questione relativa al Mar Cinese Meridionale sia direttamente collegata alla pace e alla stabilità nella regione e costituisca una legittima preoccupazione per la comunità internazionale, inclusi Giappone, Australia, Filippine e Stati Uniti. .” Ha detto nella dichiarazione.

Ha aggiunto: “Il Giappone si oppone a qualsiasi modifica unilaterale dello status quo con la forza, e a tali tentativi, così come a qualsiasi azione che aumenti le tensioni nel Mar Cinese Meridionale”.

Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha affermato in una dichiarazione separata che le esercitazioni “sottolineano il nostro impegno condiviso per garantire che tutte le nazioni godano della libertà di volare, navigare e operare ovunque consentito dal diritto internazionale”.

Il ministro della Difesa australiano Richard Marles ha dichiarato: “Il rispetto della sovranità nazionale e delle regole e norme concordate sulla base del diritto internazionale sostengono la stabilità della nostra regione”. Il segretario alla Difesa Gilberto Teodoro Jr. ha detto che le esercitazioni militari di domenica saranno le prime di una serie di attività per rafforzare la “capacità di autodifesa individuale e collettiva” delle Filippine.

Oltre a Cina e Filippine, le controversie di lunga data nel Mar Cinese Meridionale, un’importante rotta commerciale globale, coinvolgono anche Vietnam, Malesia, Brunei e Taiwan. Ma le scaramucce tra Pechino e Manila sono particolarmente divampate dallo scorso anno.

Washington non rivendica la sovranità sulla rotta marittima strategica, ma lo ha fatto ripetutamente Ha avvertito che è obbligato a difendere il suo alleato di lunga data, le Filippine Se le forze filippine, navi e aerei fossero soggetti ad attacchi armati, anche nel Mar Cinese Meridionale.

READ  Raro "Avvertimento speciale" emesso quando un violento tifone atterra in Giappone | Giappone

La Cina ha messo in guardia gli Stati Uniti dall’interferire nelle controversie, il che ha fatto temere un’escalation in un grande conflitto che potrebbe coinvolgere le due potenze mondiali.

Il Giappone ha controversie territoriali separate con la Cina Isole del Mar Cinese Orientale. Le crescenti tensioni nelle acque contese saranno in cima all’agenda quando il presidente Joe Biden ospiterà i suoi omologhi giapponese e filippino a Vertice alla Casa Bianca la prossima settimana.

Nelle ultime ostilità del mese scorso, la guardia costiera cinese ha utilizzato cannoni ad acqua, ferendo un ammiraglio filippino e quattro membri del suo personale navale e danneggiando gravemente la loro barca di rifornimento in legno vicino all'acqua. Tommaso Scholl II. Funzionari militari filippini hanno detto che l'esplosione del cannone è stata così potente che ha buttato a terra uno dei membri dell'equipaggio, che però ha colpito un muro invece di affondare in mare.

Il governo filippino ha convocato un diplomatico presso l'ambasciata cinese a Manila per trasmettere la “più forte protesta” contro la Cina. Pechino ha accusato le navi filippine di entrare nelle acque territoriali cinesi, ha messo in guardia Manila dal “giocare con il fuoco” e ha affermato che la Cina continuerà ad adottare misure per difendere la propria sovranità.