Luglio 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tom Hanks mette in guardia contro la pubblicità dentale che ne utilizza una versione basata sull’intelligenza artificiale

Tom Hanks mette in guardia contro la pubblicità dentale che ne utilizza una versione basata sull’intelligenza artificiale

Tom Hanks e Gayle King, co-conduttori di “CBS Mornings”, hanno avvertito separatamente i loro follower sui social media che i video che utilizzavano somiglianze con l’intelligenza artificiale venivano utilizzati in pubblicità fraudolente.

“La gente continua a mandarmi questo video e a chiedermi informazioni su questo prodotto e io non ho niente a che fare con questa azienda”, ha detto la signora King ha scritto su Instagram lunedìHa allegato un videoclip che, secondo lei, è stato manipolato da un post legittimo che promuoveva il suo programma radiofonico il 31 agosto.

Il filmato manipolato, che ha condiviso con le parole “video falso”, mostrava la signora King che diceva che i suoi messaggi diretti erano “traboccanti” e che le persone dovrebbero “seguire il collegamento” per saperne di più sul suo “segreto” sulla perdita di peso. “

“Non ho mai sentito parlare o usato questo prodotto prima!” Scrissi. “Per favore, non lasciarti ingannare da questi video sull’intelligenza artificiale.”

Non era immediatamente chiaro quale prodotto dimagrante fosse promosso dall’annuncio o l’azienda dietro di esso.

Il signor Hanks ha lanciato un avvertimento simile sabato, affermando che pubblicizzare un piano di cure dentistiche utilizzando la sua immagine senza il suo consenso era fraudolento e basato su una versione di se stesso basata sull’intelligenza artificiale.

“Stai attento!!” ha scritto su Instagram tramite uno screenshot Dall’annuncio mostrato, “C’è un video che promuove alcuni piani dentistici utilizzando la mia versione AI. Non ho niente a che fare con questo.”

Non era chiaro quale azienda utilizzasse l’immagine del signor Hanks o quali prodotti stesse promuovendo. Il signor Hanks non ha menzionato l’azienda né l’ha menzionata per nome. Non c’erano prove del video da nessuna parte sui social media.

READ  Amblin Partners rinnova l'accordo generale con Universal Pictures - Deadline

I rappresentanti del signor Hanks hanno rifiutato di rispondere lunedì alle domande sull’annuncio, incluso se intende intraprendere un’azione legale o se ha richiesto che l’annuncio venga rimosso dai social media.

In una e-mail, un portavoce di Meta, la società madre di Instagram, non ha commentato direttamente gli annunci, ma ha affermato che è “contro le nostre politiche pubblicare annunci che utilizzano personaggi pubblici in modo ingannevole per cercare di truffare le persone per sottrarre i loro soldi”. ” “.

“Abbiamo dedicato risorse significative per affrontare questi tipi di annunci e abbiamo migliorato significativamente la nostra app, inclusa la sospensione e l’eliminazione di account, pagine e annunci che violano le nostre norme”, ha affermato il portavoce.

Krista Robinson, portavoce di CBS News, ha detto in una e-mail che King è venuta a conoscenza del video che mostrava la sua somiglianza quando i suoi amici lo hanno portato alla sua attenzione. “I rappresentanti a suo nome hanno chiesto più volte che il video falso fosse rimosso”, ha detto la Robinson.

Gli avvocati dello spettacolo hanno escogitato un linguaggio che affronta le preoccupazioni dei sindacati sull’intelligenza artificiale e sulle sceneggiature obsolete di proprietà degli studi cinematografici. Allo stesso modo, anche SAG-AFTRA, il sindacato che rappresenta gli attori di Hollywood in sciopero dal 14 luglio, è preoccupato per l’intelligenza artificiale, temendo che la tecnologia possa essere utilizzata per creare copie digitali esatte degli attori senza compenso o consenso.

Hanks ha parlato a lungo dell’uso dell’intelligenza artificiale all’inizio di quest’anno, pochi giorni prima dell’inizio dello sciopero degli scrittori di Hollywood. Ali ha detto,Podcast di Adam BuxtonHa utilizzato una tecnica simile per la prima volta nel film “Polar Express”, uscito nel 2004.

READ  "City" dell'artista Michael Heizer aprirà nel deserto del Nevada dopo 50 anni

“Lo abbiamo visto arrivare”, ha detto. “Abbiamo visto che ci sarebbe stata la capacità di prendere gli zeri e gli uno all’interno di un computer e trasformarli in un volto e una personalità. Ora quel numero si è moltiplicato solo un miliardo di volte da allora, e lo vediamo ovunque.”

Hanks ha detto che sindacati, agenzie e studi legali stavano tutti discutendo le conseguenze legali legate a un attore che rivendicava il suo volto e la sua voce come proprietà intellettuale.

Pensava di poter proporre una serie di film in cui lui stesso era protagonista all’età di 32 anni. “Ora chiunque può ricreare se stesso a qualsiasi età attraverso l’intelligenza artificiale o la tecnologia deepfake”, ha affermato.

“Domani potrei essere investito da un autobus e basta, ma lo spettacolo può continuare”, ha detto. “E a parte capire che è stato realizzato con l’intelligenza artificiale o con un deepfake, non c’è niente che ti dica che non sono solo io. Avrà un certo grado di qualità realistica. Questa è certamente una sfida artistica, ma è anche una sfida legale. “

Mentre l’intelligenza artificiale in varie forme inizia a prendere piede e le aziende iniziano a sperimentarla, ci sono preoccupazioni su come verranno gestiti i dati riservati, sull’accuratezza delle risposte generate dall’intelligenza artificiale e su come i criminali potranno sfruttare la tecnologia.

In questo momento ci sono più domande che risposte. Esperti politici e legislatori hanno notato quest’estate che gli Stati Uniti erano all’inizio di quella che sarebbe stata probabilmente una strada lunga e difficile verso la creazione di regole che governino l’intelligenza artificiale.

Cristina Hauser Contributo ai rapporti.