Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Vuoi salvare il pianeta? Mangia proteine ​​di funghi e alghe invece di carne rossa | Adriano Mattei

SMettere un quinto della carne rossa che mangiamo con proteine ​​microbiche derivate da funghi o alghe potrebbe ridurre la deforestazione annuale di un enorme 56% entro il 2050, secondo il studia Inserito questa primavera.

I climatologi del Potsdam Institute for Climate Impact Research hanno simulato quattro scenari futuri in cui gli esseri umani sostituiscono lo 0%, il 20%, il 50% o l’80% della carne rossa nella nostra dieta con proteine ​​microbiche, un produrre un prodotto fermentato che è ricco di fibre e proteine ​​ed è già un ingrediente in alcune carni alternative commerciali, tra cui Mais E il Trova la natura. I ricercatori hanno quindi esaminato come questo cambiamento nella dieta influenzerebbe le foreste globali entro il 2050.

Attualmente, il pianeta sta quasi perdendo 22:00 Ettari di foresta all’anno, stimati 95% comprese le foreste tropicali e 75% Spinto dall’espansione agricola, in particolare dagli allevamenti di bestiame e dagli allevamenti di soia per nutrire il bestiame. La deforestazione contribuisce agli squilibri climatici, alla desertificazione e alla scarsità d’acqua, alle emissioni di gas serra, alle inondazioni e all’erosione e alla distruzione della biodiversità, compresi gli impollinatori critici delle colture.

Lo studio ha scoperto che la sostituzione di appena il 20% della nostra carne con proteine ​​microbiche potrebbe più che dimezzare il tasso di deforestazione e ridurre le emissioni di carbonio legate al bestiame entro il 2050. Gli autori di un rapporto separato del 2021 hanno scritto che gli alimenti microbici superano significativamente “l’agricoltura di base in in termini di resa calorica e proteica per superficie. studia sull’efficienza della fonte alimentare. Al contrario, i bovini consumano approssimativamente 80% dei terreni agricoli globali producendo meno del 20% delle calorie mondiali, un sistema molto inefficiente. La scienza suggerisce che queste proteine ​​​​vicine ai funghi potrebbero svolgere un ruolo importante nell’affrontare le sfide interconnesse del cambiamento climatico e della sicurezza alimentare poiché la popolazione cresce fino a raggiungere i 9,7 miliardi di persone entro il 2050.

READ  Colonna: Il divieto australiano all'allumina metterà sotto pressione Rusal e l'alluminio: Andy Home

È incoraggiante che le alternative alla carne, comprese quelle ottenute da cellule animali, piante e proteine ​​microbiche coltivate in laboratorio, si stanno già rivelando popolari presso il grande pubblico. Mercato dei succedanei della carne un vantaggio significativamente da $ 4,2 miliardi di vendite nel 2020 a $ 28 miliardi nel 2025, secondo IPES-Food. Diverse nuove società, tra cui Mitte con sede in Colorado e Prime Roots con sede in California, stanno scommettendo sul fatto che una carne alternativa a base di funghi sia il futuro.

Se le “proteine ​​microbiche” non ti sembrano appetitose, la buona notizia è che qualsiasi riduzione della carne rossa nella nostra dieta è positiva, indipendentemente dall’opzione vegetariana con cui la sostituiamo. Già, un numero crescente di noi sta cambiando la nostra dieta; Percentuale di praticanti Flessibilità Dal 28% nel 2017 al 39% nel 2019, a seconda del mercato Ricerca. In effetti, gli scienziati hanno deciso anni fa che se tutti avessimo soddisfatto le nostre raccomandazioni dietetiche di base, che per noi nei paesi sviluppati significano principalmente mangiare più piante e meno carne, le emissioni di gas serra potrebbero diminuire. 29% entro il 2050.

Tuttavia, mentre limitare l’assunzione di carne rossa sembra abbastanza ovvio, convincere milioni di persone a cambiare le proprie abitudini alimentari può essere un po’ complicato. L’ultima versione di Ipsos studio esplorativo Ha scoperto che sebbene il 68% degli adulti in 31 paesi fosse “preoccupato” per il cambiamento climatico, solo il 44% ha affermato che probabilmente ridurrebbe il consumo di carne sostituendo la carne con fonti proteiche alternative.

Questa riserva sottolinea la forza dell’accordo e la convinzione diffusa che sia responsabilità delle aziende e dei governi affrontare le crisi climatiche. Quest’ultimo è certamente vero: dopotutto, le aziende e i governi devono fare di più per sostenere un futuro sicuro per il clima e i leader mondiali si sono già impegnati a porre fine alla deforestazione entro il 2030 alla COP26.

READ  Gli Stati Uniti impongono sanzioni dopo che Putin ha riconosciuto le regioni separatiste dell'Ucraina

Ma un impegno simile è stato fatto al vertice del 2014 fallito; E con il 65% degli americani che afferma di ritenere che lo faccia il governo federale fare molto poco Per ridurre gli effetti del cambiamento climatico, può essere efficace e consente alle persone di apportare semplici cambiamenti allo stile di vita verde per aiutare a mitigare il cambiamento climatico, pur richiedendo un’azione su larga scala da parte della leadership.