Maggio 26, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Yang Hengjun: Un blogger australiano decide di non fare appello contro la sua condanna a morte in Cina

Yang Hengjun: Un blogger australiano decide di non fare appello contro la sua condanna a morte in Cina

MELBOURNE, Australia (AP) – Un blogger democratico australiano di origine cinese non presenterà ricorso Ha ricevuto una condanna a morte sospesa La decisione è stata imposta da un tribunale di Pechino, e mercoledì la sua famiglia ha dichiarato che un'azione legale avrebbe danneggiato il suo benessere.

Yang Hengjun è stato giudicato colpevole di spionaggio al termine di un processo a porte chiuse e due settimane fa è stato condannato a morte, con sospensione della pena per due anni. Queste sentenze vengono spesso commutate in ergastolo dopo due anni.

Una dichiarazione della famiglia di Yang e degli amici intimi afferma di sostenere con forza la decisione del 58enne di rinunciare al diritto di ricorrere in appello.

“Ci sono due ragioni pratiche per cui l'appello sarebbe dannoso per il benessere di Yang”, si legge nella dichiarazione.

In primo luogo, ha affermato che non c’erano ragioni per credere che il sistema giudiziario avrebbe gestito la sua punizione “ingiusta”. In secondo luogo, aggiunge la dichiarazione, l'appello ritarderebbe solo la capacità di Yang di ricevere cure mediche adeguate dopo cinque anni di trattamento “inumano” e “negligente” in custodia.

I sostenitori di Yang sollecitano l'Australia a fare pressione sulla Cina affinché lo rilasci dal carcere dietro rilascio condizionale per motivi di salute o lo trasferisca in Australia.

Il ministro degli Esteri Penny Wong ha detto che il suo governo rispetta la “difficile decisione” di Yang di rinunciare al suo diritto di appello e lo farà. Continua a difenderlo In ogni occasione e ai massimi livelli.

“Riconosco la forza mostrata dalla famiglia e dagli amici del dottor Yang durante questo periodo”, ha detto Wong in una nota.

READ  Un video mostra decine di corpi dopo il presunto attacco a una scuola gestita dalle Nazioni Unite a Gaza

“Tutti gli australiani vogliono vedere il dottor Yang riunirsi con i suoi cari”, ha aggiunto Wong.

Yang, un ex diplomatico cinese e agente della sicurezza statale diventato commentatore politico e scrittore di romanzi di spionaggio in Australia, è stato arrestato nel gennaio 2019 al suo arrivo nella città di Guangzhou, nel sud della Cina, su un volo da New York con la moglie e la figliastra adolescente.

È stato processato a Pechino nel maggio 2021. I dettagli del suo caso non sono stati rivelati. Yang, diventato cittadino australiano nel 2002, ha negato di aver lavorato come spia per l'Australia o gli Stati Uniti.

In una lettera ai suoi figli nell'agosto dello scorso anno, Yang ha detto di non essere stato esposto alla luce solare diretta per più di quattro anni. Lo ha detto alla sua famiglia Temeva di morire in detenzione Dopo che gli è stata diagnosticata una ciste renale, i suoi sostenitori hanno chiesto il suo rilascio per ricevere cure mediche.

Nell'ottobre dello scorso anno, Il giornalista australiano Qing Li è stato rilasciato Dopo più di tre anni di detenzione in Cina con l'accusa di aver violato il divieto attraverso una trasmissione televisiva su una rete televisiva statale.

Negli ultimi anni la difficile situazione di Yang e Cheng è stata spesso all’ordine del giorno degli incontri ad alto livello tra i due paesi.