Agosto 20, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

12 pellegrini polacchi sono stati uccisi e 32 feriti in un incidente d’autobus in Croazia

12 pellegrini polacchi sono stati uccisi e 32 feriti in un incidente d'autobus in Croazia

VARAZDIN, Croazia (Reuters) – 12 persone sono rimaste uccise sabato quando un autobus polacco pieno di pellegrini è scivolato fuori strada e si è schiantato vicino a Varaždin, hanno riferito le autorità croate.

32 persone sono rimaste ferite nell’incidente, avvenuto alle 5:40 (0340 GMT) sull’autostrada tra Varazdin, nel nord-ovest della Croazia, e la capitale Zagabria.

Il ministro della Sanità croato Vili Beros ha dichiarato che 19 persone erano in gravi condizioni.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Marcin Przydać, vice capo del ministero degli Esteri polacco, che sabato si stava recando sul posto, ha affermato che i feriti stavano ricevendo cure in cinque ospedali in Croazia.

Ha detto che c’erano 44 pellegrini polacchi sull’autobus diretto dalla Polonia a Medjugorje, un santuario cattolico romano nel sud della Bosnia, inclusi due autisti. Un portavoce del ministero ha detto che includevano tre sacerdoti e sei suore.

La polizia ha sgomberato l’area in cui è avvenuto l’incidente dopo che i vigili del fuoco e le squadre mediche hanno trovato tutti gli occupanti dell’auto, che aveva la targa di Varsavia.

Gli agenti di polizia polacchi, in Croazia, nell’ambito del progetto “Destinazione turistica sicura”, hanno assistito le autorità croate nella comunicazione con i sopravvissuti.

Sulle cause dell’incidente è stata avviata un’indagine.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ulteriori segnalazioni di Antonio Pronik in Croazia, Daria Cito Socic a Sarajevo e Joanna Plosinska a Varsavia; Montaggio di Jason Neely, Mark Heinrich e Mike Harrison

READ  Notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.