Appalti pilotati nelle case di riposo. 35 indagati nelle province di Alessandria e Vercelli

35 indagati ad Alessandria, Casale e Vercelli. Secondo l’accusa, pilotavano le gare per far aggiudicare gli appalti delle case di riposo in tutto il Nord Italia ad una società di Vercelli.

A finire nei guai dopo le indagini della Guardia di Finanza il presidente della Punto Service e patron della Pro Vercelli Massimo Secondo insieme ai vertici dell’ipab Borsalino di Alessandria, tra cui il Presidente Giovanni Maria Ghè e il direttore del CdA Gianpaolo Paravidino. Le accuse sono di corruzione e turbata libertà degli incanti.

Per l’accusa gli indagati costruivano bandi su misura per far vincere gli appalti solo alla ditta di Vercelli.