Settembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Credit Suisse si aspetta che Korner venga annunciato come CEO, l’ultimo cambiamento al timone – fonti

Credit Suisse si aspetta che Korner venga annunciato come CEO, l'ultimo cambiamento al timone - fonti

26 luglio (Reuters) – Credit Suisse Group AG (CSGN.S) Ulrich Koerner dovrebbe annunciare un nuovo CEO della banca svizzera, nell’ultimo scossone della gestione della banca svizzera mentre lotta per riprendersi da una serie di scandali, hanno affermato martedì due fonti che hanno familiarità con la situazione.

La pressione sull’attuale CEO Thomas Gottstein è aumentata da diversi mesi a causa di gravi scandali e perdite accumulate durante i suoi due anni di mandato che hanno danneggiato le azioni e fatto arrabbiare gli investitori. Negli ultimi mesi, alcuni investitori hanno chiesto la sostituzione di Gotstein, ma la banca ha resistito.

Il Financial Times ha riferito che anche un altro alto dirigente, Christian Messner, capo della banca d’affari dell’istituto di credito, ha intenzione di lasciare il gruppo.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Una delle fonti ha affermato che la banca dovrebbe annunciare il cambio di CEO mercoledì insieme ai risultati trimestrali.

Il Credit Suisse ha rifiutato di commentare. Messner non ha risposto alle richieste di commento di Reuters.

Quando Gottstein ha assunto la carica di capo della banca nel 2020, ha promesso una “tabula rasa” per la banca, che si stava riprendendo da uno scandalo di spionaggio interno che è costato il lavoro al suo predecessore Tidjan Thiam.

Dalla partenza di Thiam nel febbraio 2020, il titolo è sceso del 60% e i problemi in banca sono solo peggiorati. Nel 2021, la banca ha rivelato una perdita di 5,5 miliardi di dollari dallo scioglimento della società di investimento statunitense Archegos e dal crollo di 10 miliardi di dollari in fondi della catena di approvvigionamento. Gli eventi hanno provocato il rovesciamento della gestione, le indagini e un aumento di capitale – sono seguite ulteriori perdite e nuove cause legali. Leggi di più

READ  Perché lo show su Twitter di Musk ha scosso gli investitori di Tesla

Credit Suisse ha assunto Koerner nell’aprile 2021 per guidare la sua divisione di gestione patrimoniale appena distaccata dopo il crollo di $ 10 miliardi di fondi della catena di approvvigionamento legati al finanziere insolvente Greensill Capital.

Korner è tornato al Credit Suisse dall’arcirivale UBS, di recente in qualità di consulente del CEO dal 2019 al 2020. Ha gestito UBS Asset Management dal 2014 al 2019. Korner è stato in precedenza Senior Executive presso Credit Suisse Financial Services e dirigeva l’attività svizzera . Leggi di più

Korner, che ha lavorato per McKinsey, è considerato un esperto di ristrutturazioni in Svizzera.

Tuttavia, la nomina seguirà altre grandi banche europee dove è mancata la diversità ai vertici. Le 25 banche più grandi per asset hanno visto 22 cambi di CEO e presidente negli ultimi due anni, secondo una revisione Reuters dei ruoli di primo piano nel settore. Ventuno di questi 22 lavori sono andati a uomini. Leggi di più

Questa primavera, il presidente del Credit Suisse Axel Lehmann ha ribadito il suo sostegno a Gotstein dopo che Artisan Partners, il nono maggiore azionista della banca, ha pubblicamente chiesto la sostituzione di Gottestein. Leggi di più

“Lo sostengo pienamente perché è bravo”, ha detto Lyman in un’intervista con la CNBC al meeting del World Economic Forum di Davos. Ha respinto i discorsi su “voci e speculazioni” secondo cui Gotstein potrebbe essere in via di uscita.

Il Wall Street Journal aveva precedentemente riferito che Gotstein potrebbe essere sostituito presto, pochi giorni dopo che il quotidiano svizzero Sonntagzeitung aveva affermato che la banca stava valutando ulteriori tagli ai costi. Leggi di più

Ulteriori segnalazioni di Oliver Hurt a Zurigo, Shivam Patel a Bengaluru e Elisa Martinozzi a Londra; Scrittura aggiuntiva di Megan Davis; Montaggio di Devika Siamnath e Richard Boleyn

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.