Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dietro la caduta di FTX, la lotta ai miliardari e il tentativo fallito di salvare le criptovalute

10 nov (Reuters) – Martedì mattina, Sam Bankman-Fried, proprietario dell’exchange di criptovalute FTX, ha incontrato il suo staff con una brutta notizia.

“Scusa”, disse loro, “sono deluso”.

Il motivo del mea culpa: mezz’ora prima ha annunciato che Binance, l’arcirivale di FTX, stava pianificando un’acquisizione shock per salvare la sua piattaforma di trading principale da una “stretta di liquidità”. Il fondatore di Binance Changpeng “CZ” Zhao ha accusato di sabotaggio il miliardario, che ora sarà il suo cavaliere bianco.

I semi per la caduta di FTX sono stati gettati mesi prima, derivanti dagli errori di Banker-Fried di salvare altre società di criptovalute quando i tassi di interesse sono aumentati e il mercato delle criptovalute è crollato, secondo interviste con diverse persone vicine a Banker-Fried. Entrambe le società precedentemente non annunciate.

Alcuni degli accordi che coinvolgono il braccio commerciale di Bankman-Fried, Alameda Research, hanno portato a una serie di perdite che alla fine hanno portato alla sua rovina, secondo tre persone che hanno familiarità con le operazioni dell’azienda.

Le interviste e le notizie gettano nuova luce sull’aspra rivalità tra i due miliardari, che negli ultimi mesi si sono dati battaglia per quote di mercato e si sono pubblicamente accusati a vicenda di cercare di ferirsi a vicenda. È culminato mercoledì, quando Binance ha ritirato il suo accordo e ha gettato nell’incertezza il futuro di FTX.

Bloccato senza un acquirente, Bankman-Fried è ora alla ricerca di sostenitori alternativi, hanno detto due persone vicine. Dopo che Binance se ne è andato, ha detto in un messaggio ai dipendenti di FTX che in precedenza non aveva espresso alcuna riserva sull’accordo di Binance e che stava “esplorando tutte le opzioni”.

Né Binance né FTX hanno risposto alle richieste di commento. Bankman-Fried ha detto a Reuters martedì che “sarei molto sommerso” per essere intervistato. Non ha risposto a ulteriori messaggi.

La finanza in precedenza aveva dichiarato di aver deciso di ritirarsi dall’accordo a seguito della sua due diligence su FTX e delle notizie sulle indagini statunitensi sulla società.

L’annuncio di Zhao della prevista acquisizione ha segnato una straordinaria inversione di tendenza per Bankmann-Fried. Il trentenne ha fondato FTX con sede alle Bahamas nel 2019 e l’ha portata a diventare uno dei più grandi scambi, accumulando una fortuna di quasi $ 17 miliardi.

La notizia di una crisi di liquidità a FTX – che a gennaio è stata valutata 32 miliardi di dollari con investitori tra cui SoftBank e BlackRock – si è diffusa nel mondo delle criptovalute.

READ  Glenn Yongking assume la carica di governatore della Virginia sabato

Le principali valute sono crollate, con bitcoin che è sceso al livello più basso in quasi due anni, aggravando ulteriormente il dolore su un settore che ha perso più di due terzi del suo valore quest’anno a causa della stretta sui prestiti delle banche centrali.

Spingendo l’accordo, Finance ha anche evitato il controllo normativo che avrebbe potuto accompagnare l’acquisizione, che Zhao ha segnalato in una nota allo staff che ha pubblicato su Twitter.

Ci sono regolatori finanziari in tutto il mondo emesso avvertimenti Finanziare per operare senza una licenza o violare le leggi sul riciclaggio di denaro. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta indagando su Binance per riciclaggio di denaro e violazioni delle sanzioni penali. Reuters ha riferito il mese scorso che Binance ha aiutato le aziende iraniane a scambiare 8 miliardi di dollari dal 2018 nonostante le sanzioni statunitensi.

Acida relazione

Zhao e la relazione Bankman-Fried è iniziata nel 2019. Sei mesi dopo il lancio di FTX, Zhao ha acquistato una quota del 20% nell’exchange per circa $ 100 milioni, ha affermato una persona con conoscenza diretta dell’accordo. All’epoca, Binance disse che l’investimento era “mirato a far crescere insieme l’economia delle criptovalute”.

Tuttavia, entro 18 mesi, la loro relazione si inasprì.

FTX è cresciuto rapidamente e Zhao ora lo vede come un vero concorrente con ambizioni globali, hanno affermato gli ex dipendenti di Binance.

Quando FTX ha richiesto una licenza sussidiaria a Gibilterra nel maggio 2021, era tenuta a fornire informazioni sui suoi principali azionisti, ma Binance ha ostacolato le richieste di aiuto di FTX, secondo messaggi ed e-mail tra gli scambi visti da Reuters.

Tra maggio e luglio, avvocati e consulenti di FTX hanno scritto a Binance almeno 20 volte cercando dettagli sulle fonti di risorse di Zhao, sui rapporti bancari e sulla proprietà di Binance.

Tuttavia, nel giugno 2021, un avvocato di FTX ha detto al direttore finanziario di Binance che Binance “non si stava occupando adeguatamente di noi” e che rischiava di “interrompere seriamente un progetto importante per noi”. Un funzionario legale delle finanze ha detto a FTX che stavano cercando di ottenere una risposta dall’assistente personale di Zhao, ma le informazioni richieste erano “molto generiche” e non potevano fornirle tutte.

Entro luglio di quell’anno, Bankman-Fried era stanco di aspettare. Ha riacquistato la partecipazione di Zhao in FTX per circa $ 2 miliardi, ha detto la persona con conoscenza diretta dell’accordo. Due mesi dopo, l’autorità di regolamentazione di Gibilterra ha concesso a FTX una licenza poiché la finanza non era più coinvolta.

READ  Gli Stati Uniti hanno vinto la gara di qualificazione ai Mondiali contro il rivale Messico

Nella valuta di FTX, FTT, l’importo è stato pagato a Binance, Zhao ha detto domenica scorsa – e poi avrebbe ordinato a Binance di vendere, innescando una crisi in FTX.

Grafica Reuters

“Cercando di farci andare avanti”

Tra maggio e giugno, il braccio commerciale di Bankman-Fried, Alameda Research, ha subito una serie di perdite a causa dei contratti, secondo tre persone che hanno familiarità con le sue operazioni. Ciò include un contratto di prestito di $ 500 milioni con il prestatore di criptovalute fallito Voyager Digital, hanno detto i due. Voyager ha presentato istanza di protezione dal fallimento il mese successivo, dopo che l’unità statunitense di FTX ha pagato $ 1,4 miliardi per i suoi beni in un’asta di settembre. La Reuters non è stata in grado di determinare l’intera portata delle perdite di Alameda.

Cercando di sostenere Alameda, che ha circa $ 15 miliardi di asset, Bankman-Fried ha trasferito almeno $ 4 miliardi nel fondo FTX, sostenuto da asset tra cui FTT e azioni della piattaforma di trading Robinhood Markets Inc, hanno detto le persone. Alameda ha rivelato una partecipazione del 7,6% in Robinhood quel maggio.

Parte di questi fondi FTX erano depositi dei clienti, hanno affermato due persone, sebbene Reuters non sia riuscita a determinarne il valore.

Bankman-Fried non ha detto ad altri dirigenti di FTX della mossa per bloccare Alameda, temendo che le persone potessero trapelare.

Tuttavia, il 2 novembre, un rapporto dell’agenzia di stampa CoinDesk ha dettagliato un bilancio trapelato dei presunti 14,6 miliardi di dollari di asset detenuti da FTT di Alameda. Il CEO di Alameda Carolyn Ellison ha twittato che il bilancio era solo “un sottoinsieme delle nostre entità aziendali” e non rifletteva $ 10 miliardi di asset. Ellison non ha restituito richieste di commento.

Ciò non ha impedito la crescita di speculazioni su quale sarebbe stata la salute finanziaria di Alameda per FTX.

Zhao in seguito ha detto che Binance avrebbe venduto l’intera partecipazione in FTT per un valore di almeno $ 580 milioni “a causa delle recenti rivelazioni che sono venute alla luce”. Il prezzo del token è sceso dell’80% nei due giorni successivi e i deflussi dall’exchange hanno subito un’accelerazione, come mostrano i dati blockchain.

Picco di ritiro

Nel suo messaggio ai dipendenti questa settimana, Bankman-Fried ha affermato che la società ha assistito a un “enorme aumento di prelievi” poiché gli utenti si sono affrettati a ritirare $ 6 miliardi di token crittografici da FTX in sole 72 ore. I prelievi giornalieri sono in genere di decine di milioni di dollari, ha detto Bankman-Fried al suo staff.

READ  L'etica del governo emargina le star dello sport

Dopo il tweet di Zhao secondo cui Binance avrebbe venduto la sua partecipazione in FTT, Bankman-Fried ha espresso fiducia che FTX avrebbe resistito agli attacchi del suo rivale. Ha detto ai dipendenti di Slack che i prelievi “non erano spettacolari”, ma che erano in grado di elaborare le richieste.

“Stiamo andando d’accordo”, ha scritto. “Ovviamente, Binance sta cercando di inseguirci. Così sia.”

Ma lunedì la situazione è peggiorata. Incapace di trovare rapidamente un finanziatore o vendere altri beni non monetari con breve preavviso, Bankman-Fried ha contattato Zhao, ha detto una persona che ha familiarità con la chiamata. Zhao in seguito confermò che Bankman-Fried lo aveva chiamato.

Bankman-Fried ha firmato una lettera di intenti non vincolante per Binance per l’acquisto di asset non statunitensi di FTX. È un FTX multimiliardario, hanno detto due persone che hanno familiarità con la lettera, abbastanza per lo scambio per coprire tutte le richieste di prelievo ma una frazione della sua valutazione di gennaio.

Ore dopo che Zhao ha annunciato il potenziale accordo, Bankmann-Fried ha twittato: “Un grande ringraziamento a CZ”.

“Viviamo per combattere un altro giorno”, ha detto Bankman-Fried ai dipendenti di Slack.

Il suo staff è rimasto scioccato. Anche i dirigenti erano all’oscuro del deficit di Alamelu e del piano di acquisizione, fino a quando Banker-Fried non li ha informati quella mattina, hanno detto due persone che lavoravano con lui. Entrambi hanno affermato di non avere idea che la situazione di astinenza fosse così grave.

Poi mercoledì è arrivato l’annuncio di Binance di annullare l’acquisizione. “I problemi sono al di fuori del nostro controllo o della nostra capacità di aiutare”, ha affermato Binance. Zhao ha twittato “Giornata triste. Provato”, con un’emoji piangente.

Reporting di Angus Berwick a New York e Tom Wilson a Londra; Rapporti aggiuntivi di Hannah Long a Washington e Elizabeth Howcroft a Londra; Montaggio di Paridosh Bansal e Chris Saunders

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.