Giugno 17, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Documenti militari trapelati indicano che la Russia potrebbe entrare in guerra con la NATO nel 2024

Documenti militari trapelati indicano che la Russia potrebbe entrare in guerra con la NATO nel 2024

Lo schieramento della NATO nell’Europa orientale il 5 febbraio 2022, poche settimane prima dell’invasione totale dell’Ucraina da parte della Russia.
Alain Jockard

  • Documenti militari tedeschi trapelati delineavano uno scenario in cui la Russia sarebbe entrata in guerra con la NATO.
  • Prevede che la Russia vinca in Ucraina e poi cerchi di impadronirsi del territorio nella regione baltica.
  • I militari spesso producono tali documenti interni per aiutare a pianificare gli scenari peggiori.

Documenti militari tedeschi trapelati descrivono uno scenario spaventoso in cui la Russia vince in Ucraina e poi entra in guerra con la NATO.

I documenti erano segreti Ho capito Bild, Giornale scandalistico tedesco. (Sia Bild che Business Insider condividono una società madre: Axel Springer.)

I documenti, diffusi dal Ministero della Difesa tedesco, prevedono una situazione in cui la Russia lancerà un massiccio attacco nella primavera del 2024 per approfittare del calo del sostegno occidentale.

In questo scenario, sconfigge l’Ucraina.

I documenti non sono una previsione, ma parte della pianificazione dello scenario peggiore che è un esercizio comune all’interno delle forze armate. Un funzionario tedesco ha descritto questo scenario come “assolutamente improbabile”.

I documenti tedeschi prevedevano che la Russia rivolgesse lo sguardo verso i membri della NATO nell’Europa orientale, cercando di destabilizzare i suoi nemici attraverso attacchi informatici e incitando al caos interno negli stati baltici come Estonia, Lituania e Lettonia.

Immagina che la Russia effettui una serie di escalation, per poi spostare truppe e armi più vicino ai Paesi Baltici, attraverso il suo alleato Bielorussia e utilizzando anche Kaliningrad, la piccola regione separatista della Russia circondata dai paesi della NATO e dal Mar Baltico.

READ  L'Ucraina ordina più sistemi missilistici; Lavrov avverte di scioperi in Russia
Mappa che mostra i paesi baltici e i loro vicini. Si può vedere Kaliningrad, che fa parte della Russia, così come la Bielorussia e il Suwalki Gap.
Google Maps

L'obiettivo finale sarà quello di trasferire le forze russe nel Suwalki Gap, secondo il rapporto della Bild sui documenti.

Il Gap è un tratto di terra di 62 miglia che separa Kaliningrad e la Bielorussia.

È stato a lungo considerato un punto debole nella parte orientale della NATO. Se la Russia lo occupasse, isolerebbe gli Stati baltici dalle altre parti d’Europa.

Secondo lo scenario ottenuto dalla Bild, la NATO combatterebbe la Russia per impedirle di occupare la breccia. (L’adesione alla NATO obbliga i paesi a difendersi a vicenda se attaccati.)

Si prevede che lo scontro raggiungerà il suo apice all’inizio del 2025, quando la Russia cercherà di trarre vantaggio dai disordini che potrebbero seguire alla nuova amministrazione statunitense che prenderà il potere dopo le elezioni presidenziali del 2024.

Un portavoce del ministero della Difesa tedesco ha dichiarato al quotidiano Bild che “considerare diversi scenari, anche se molto improbabili, fa parte delle attività militari quotidiane, in particolare dell’addestramento”.

IL Institute for the Study of War, centro di ricerca americano, Egli ha sottolineato che tali documenti sono normali nella pianificazione militare. Ha detto che la tempistica proposta era improbabile.

Ma ha avvertito che senza il continuo sostegno occidentale, la Russia potrebbe raggiungere i confini dei paesi della NATO.

Il presidente russo Vladimir Putin e i funzionari del Cremlino minacciano da tempo la NATO per il suo sostegno all’Ucraina.

Ma a dicembre, Putin ha negato le affermazioni del presidente americano Joe Biden secondo cui la Russia potrebbe entrare in guerra con la NATO, descrivendole come “totali sciocchezze”. Leader e funzionari europei lanciano da tempo l’allarme su una rinnovata aggressione russa in altre parti d’Europa se dovesse vincere in Ucraina.

READ  Emmanuel Macron mette in mostra le sue abilità nel pugilato, suscitando reazioni contrastanti in Francia

Ministro della Sicurezza polacco Jacek Siwira ha avvertito A dicembre, si prevedeva che l'attacco sarebbe avvenuto in meno di tre anni e avrebbe probabilmente preso di mira il fianco orientale della NATO.