Luglio 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Esclusivo: le autorità cinesi chiedono a Ping An di acquisire la quota di controllo di Country Garden

Esclusivo: le autorità cinesi chiedono a Ping An di acquisire la quota di controllo di Country Garden

8 novembre (Reuters) – Le autorità cinesi hanno chiesto a Ping An Insurance Group di acquisire una partecipazione di controllo in Country Garden (2007.HK), il più grande promotore immobiliare privato del paese, hanno riferito quattro persone a conoscenza del piano.

Il Consiglio di Stato cinese, guidato dal premier Li Qiang, ha incaricato il governo locale della provincia di Guangdong, dove hanno sede le due società, di aiutare a organizzare il salvataggio di Country Garden da parte di Ping An, hanno riferito due delle fonti con conoscenza diretta della questione. Tema.

Un portavoce di Ping An (601318.SS) ha detto che il governo non ha contattato la società e ha smentito l’informazione riportata da Reuters.

La società ha dichiarato in una dichiarazione alla Reuters che a Ping An “non è stato chiesto dal governo di acquisire Country Garden. Neghiamo categoricamente questa storia. Non è vera”.

Ha ripetuto la sua smentita in una dichiarazione pubblica dopo che Reuters ha pubblicato per la prima volta questo rapporto.

Un portavoce di Reuters ha dichiarato: “Rimaniamo fedeli ai nostri rapporti”.

L’assicuratore, che compete con China Life (601628.SS) per il titolo di maggiore gruppo assicurativo del paese per capitalizzazione di mercato, non ha voluto concedere un’intervista al suo fondatore e presidente, Ma Mingzhe. Ma, che usa anche il nome inglese Peter, non ha risposto a una richiesta via email di Reuters per un commento.

L’Ufficio informazioni del Consiglio di Stato e il governo locale del Guangdong non hanno risposto alle richieste di commento. Country Garden ha rifiutato di commentare.

Le azioni Ping An, quotate a Hong Kong, hanno chiuso in ribasso del 5,4% in un contesto di scambi intensi, cancellando circa 2,1 miliardi di dollari dal suo valore di mercato. Le azioni di Country Garden sono aumentate del 12,2%, valutando la società a circa 3 miliardi di dollari, e anche le azioni di altri sviluppatori cinesi sono aumentate.

READ  La FAA identifica 19 gravi incursioni sulle piste quest'anno: rapporto

Il salvataggio del Country Garden da parte di Ping An sarebbe uno degli interventi più significativi mai realizzati dalle autorità per sostenere il settore immobiliare finanziariamente stressato e carico di debiti, che rappresenta un quarto dell’attività economica cinese e ha sollevato timori di una crisi finanziaria più ampia .

“Se questo è vero, avrà un impatto positivo molto significativo sui mercati immobiliari e dei capitali”, ha affermato Xu Tianxin, capo economista dell’Economist Intelligence Unit.

“Solo le infusioni di capitale, come acquisizioni aziendali o nazionalizzazioni, potrebbero cambiare la fiducia degli acquirenti di case e degli investitori e cambiare materialmente la situazione”.

Mitigazione del rischio

Tre delle fonti hanno affermato che le autorità desiderano che eventuali rischi posti dai problemi di liquidità di Country Garden non si riversino sull’economia più ampia.

Mentre le aziende in Cina raramente possono ignorare una richiesta del governo centrale, le tre fonti hanno affermato che a Ping An è stato chiesto di fornire i dettagli del piano e che avrebbe spazio per negoziare i termini di qualsiasi accordo.

Due di loro hanno affermato che i colloqui tra le autorità e i principali leader di Ping An sono iniziati alla fine di agosto ed erano ancora in una fase iniziale.

Due fonti hanno anche affermato che a Ping An è stato chiesto di condurre una due diligence su Country Garden, aggiungendo che le autorità hanno riconosciuto che l’assicuratore era una società quotata responsabile nei confronti degli azionisti.

Una quinta persona a conoscenza della questione ha detto che a settembre hanno avuto luogo alcuni colloqui tra Ping An e il governo locale del Guangdong per salvare il Country Garden.

Tutte le fonti hanno chiesto di rivelare la propria identità a causa della delicatezza della questione.

Due fonti hanno affermato che le discussioni tra Ping An e le autorità sono state condotte da funzionari del Dipartimento dei mercati finanziari della Banca popolare cinese, la banca centrale, e includevano Country Garden.

READ  Le azioni Ford diminuiscono di oltre il 4% poiché i costi di fornitura aumentano di 1 miliardo di dollari e la carenza di parti lascia incomplete più auto.

Hanno aggiunto che anche la National Financial Regulatory Administration (NFRA) parteciperà ai colloqui.

Né la Banca popolare cinese né la NFRA hanno risposto alle richieste di commento di Reuters.

Le autorità vogliono che Ping An prenda una quota superiore al 50%, secondo una persona con conoscenza diretta e una persona che ha familiarità con il piano.

Il maggiore azionista di Country Garden con una quota di circa il 52% è Yang Huiyan, presidente e figlia di uno dei fondatori. Reuters non è riuscita a contattare Yang per un commento.

Se Ping An diventasse l’azionista di controllo di Country Garden, le autorità vorrebbero iniettare capitale in più fasi per alleviare i problemi di liquidità dello sviluppatore, secondo quattro fonti.

Il mese scorso, la società di sviluppo immobiliare non ha rispettato la scadenza per pagare una cedola di 15 milioni di dollari, e il mercato l’ha considerata inadempiente rispetto alle sue obbligazioni estere, che ammontano a circa 11 miliardi di dollari.

Country Garden ha affermato che prevede di non essere in grado di far fronte a tutti i suoi obblighi di debito estero e spera di cercare una soluzione “globale” alle sue difficoltà.

Due delle fonti hanno anche affermato che le autorità cinesi sono ansiose di rendere l’acquisizione proposta un potenziale modello per altri sviluppatori in difficoltà finanziarie.

Soluzione nel Guangdong

Tre fonti hanno affermato che le autorità desiderano risolvere i problemi di liquidità di Country Garden nel Guangdong. Ping An è stata una scelta naturale perché ha sede nel Guangdong ed è uno dei maggiori azionisti di Country Garden, secondo due fonti.

Ping An ha detto dopo che Reuters ha pubblicato per la prima volta questo rapporto che non possiede più azioni di Country Garden. Secondo i dati della Borsa di Hong Kong, all’11 agosto deteneva una quota del 4,99%.

READ  Esclusivo: l'unità Cloud di Amazon sta studiando i nuovi chip AI di AMD

L’acquisizione da parte dello Stato di un’azienda da parte di un’altra azienda non è considerata un precedente in Cina. Ma non si è verificato nulla di simile nel settore immobiliare da quando Pechino ha annunciato misure nel 2020 per affrontare gli altissimi livelli di debito del settore, portando a una crisi di liquidità.

Sebbene diversi altri promotori immobiliari cinesi, tra cui il colosso China Evergrande (3333.HK), siano inadempienti sui propri debiti, le misure politiche si sono concentrate principalmente sulla riduzione dei tassi di interesse ipotecari e sull’allentamento delle regole in modo che sia più facile per le persone… case.

Ma a dimostrazione che le autorità governative sono pronte a svolgere un ruolo più importante, il maggiore azionista dell’azienda statale China Vanke (000002.SZ) Metropolitana di Shenzhen Lunedì ha dichiarato di aver preparato “strumenti di mercato” per un valore di 10 miliardi di yuan (1,4 miliardi di dollari) per sostenere lo sviluppatore numero 2 del paese.

Alla fine di giugno le passività di Country Garden ammontavano a 1.400 miliardi di yuan (190 miliardi di dollari). Ha più di 3.000 progetti in sviluppo a livello nazionale.

Ping An è già stato scelto dalle autorità come salvatore di un’azienda in difficoltà.

Ha partecipato agli aiuti statali al gruppo dei fondatori dell’Università di Pechino nel 2021 e nel 2022. La sua unità principale, Ping An Life, faceva parte di un consorzio coinvolto nella ristrutturazione del debito del gruppo e l’unità ha successivamente acquisito il 67% della proprietà della società riorganizzata. .

($1 = 7,2846 yuan cinesi)

Reporting dello staff Reuters. A cura di Anne-Marie Rountree, Anthony Slodkowski, Don Durfee e Edwina Gibbs

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda