Novembre 27, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scioperi uccidono almeno 17 persone a Zaporozhye dopo l’esplosione del ponte in Crimea: le ultime notizie dall’Ucraina

Gli scioperi uccidono almeno 17 persone a Zaporozhye dopo l'esplosione del ponte in Crimea: le ultime notizie dall'Ucraina
a lui attribuito…Tecnologie Maxar

Entro poche ore dall’a L’esplosione che ha distrutto l’unico ponte Per collegare la Crimea alla Russia all’inizio di sabato, blogger militari intransigenti e funzionari russi hanno chiesto una risposta rapida e forte da Mosca.

Un politico di alto rango ha affermato che qualsiasi cosa meno di una risposta “estremamente dura” mostrerebbe la debolezza del Cremlino, che deve affrontare continue perdite sul campo di battaglia e crescenti critiche in patria.

Per il presidente russo Vladimir Putin, che ha curato l’apertura del ponte nel 2018, l’esplosione è sembrata un insulto profondamente personale, sottolineando la sua incapacità di affrontare Serie incessante di attacchi ucraini.

Alcuni commentatori dei media hanno chiesto alla Russia di distruggere le infrastrutture elettriche e i sistemi di trasporto dell’Ucraina utilizzati per importare armi occidentali.

Nessuno nella leadership ucraina teme più la Russia, ha affermato Evgeny Poddubny, corrispondente di guerra per il canale statale RT.

“Il nemico ha smesso di avere paura e questa circostanza deve essere corretta immediatamente”, ha scritto nel canale RT su Telegram. “I leader delle formazioni, i capi dei servizi segreti, i politici del sistema criminale di Kiev dormono tranquilli, si svegliano senza mal di testa e di buon umore, senza sentire l’inevitabilità di punire i crimini commessi”.

Alexander Kots, corrispondente di guerra per il tabloid russo Komsomolskaya Pravda, ha scritto su Telegram che l’interruzione del ponte fa presagire male per i già turbolenti sforzi di Mosca di mantenere il territorio nella regione di Kherson, nell’Ucraina meridionale, e molto probabilmente ha previsto un futuro attacco alla Crimea stessa.

Ha definito “invidiabile” la “coerenza” dell’Ucraina nella guerra e ha invitato la Russia a “spingere l’Ucraina nel diciottesimo secolo, senza pensare senza senso a come ciò avrebbe influenzato la popolazione civile”.

Sebbene nessuno ne abbia rivendicato la responsabilità, i funzionari ucraini, che in passato hanno affermato che il ponte sarebbe stato un obiettivo legittimo per lo sciopero, hanno indicato che l’esplosione non è stata un incidente e non hanno nascosto la loro soddisfazione.

“La Crimea, il ponte, l’inizio”, ha scritto Mikhailo Podolak, consigliere del presidente ucraino, in Condividi su Twitter di sabato. “Tutto è illegale, deve essere distrutto. Tutto ciò che è stato rubato viene restituito all’Ucraina. Tutti gli occupanti russi vengono espulsi”.

L’esplosione è un simbolo dell’esercito russo allo sbando. Le forze russe non sono state in grado di proteggere la strada e il passaggio ferroviario nonostante la loro centralità nello sforzo bellico, la loro importanza personale per Putin e il loro potente simbolismo come legame letterale tra Russia e Crimea.

Per la Russia, il passaggio a livello ha svolto un ruolo chiave nel trasporto di veicoli militari pesanti sul fronte meridionale durante l’invasione, British Defense Intelligence Agency Ha scritto nella sua recensione quotidiana Domenica. Ha aggiunto che, sebbene l’entità dei danni alla ferrovia sia incerta, “qualsiasi grave interruzione delle sue capacità avrebbe probabilmente un impatto significativo sulla già tesa capacità della Russia di mantenere le sue forze nell’Ucraina meridionale”.

READ  Gavin Williamson, ministro britannico, si dimette dopo le accuse di bullismo

Il rapporto afferma che due delle quattro corsie della strada “sono crollate in più punti” per una lunghezza di circa 250 metri.

Ore dopo l’esplosione, il Cremlino ha nominato il generale Sergei Surovkin, un altro nuovo comandante, per supervisionare le sue forze in Ucraina. I precedenti cambiamenti nella leadership hanno fatto ben poco per correggere le prestazioni vacillanti dell’esercito.

Gli analisti militari hanno affermato che il generale Surovkin, 55 anni, è noto da tempo per corruzione e brutalità.

“È conosciuto come un leader un po’ spietato, a corto di subordinati e noto per il suo carattere”, ha affermato Michael Kaufman, direttore degli studi russi presso la CNA, un istituto di ricerca sulla difesa con sede in Virginia.

La sua nomina fu presto elogiata da alcuni dei maggiori fautori della guerra, tra cui Yevgeny Prigozhin, fondatore del gruppo mercenario Wagner pesantemente schierato in Siria. Ha fatto una rara approvazione pubblica del generale, definendolo “leggendario”.