Ottobre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La centrale nucleare di Zaporizhzhia perde nuovamente la connessione principale alla rete elettrica

La centrale nucleare di Zaporizhzhia perde nuovamente la connessione principale alla rete elettrica
Sono arrivati ​​gli ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica delle Nazioni Unite Giovedì in loco Nonostante i timori di continui bombardamenti nella zona. Ucraina e Russia si sono incolpate a vicenda per il ripetuto fuoco di artiglieria.

Sabato il personale senior ucraino ha detto agli esperti dell’AIEA presso la struttura, che è attualmente controllata dalle forze russe ma gestita da una forza lavoro ucraina, che la quarta linea elettrica da 750 kilovolt dell’impianto è stata chiusa. Altri tre sono stati persi in precedenza.

Tuttavia, una linea di riserva collega la struttura a una vicina centrale termoelettrica che fornisce elettricità alla rete offshore. Può anche fornire alimentazione di riserva alla stazione, se necessario. era la fabbrica La connessione è stata precedentemente temporaneamente interrotta Dalla linea elettrica principale il 25 agosto.

Separatamente, la direzione dell’impianto ha anche informato il team dell’AIEA che il quinto reattore dell’impianto è stato disconnesso sabato pomeriggio a causa di restrizioni di rete. Anche il quinto reattore è stato disconnesso giovedì quando il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica Rafael Grossi ha visitato il sito. Era dovuto a un guasto elettrico interno ed è stato ricollegato venerdì. L’impianto dispone di sei reattori, di cui solo due in funzione.

Secondo la dichiarazione dell’AIEA, è ancora in funzione un solo reattore che produce elettricità per il raffreddamento, altre funzioni di sicurezza essenziali e per case, fabbriche e altro sulla rete.

Il direttore generale Grossi ha descritto la presenza della sua squadra presso la struttura come un “punto di svolta” in una dichiarazione di sabato.

“Il nostro team sul campo ha ricevuto informazioni di prima mano, rapide e affidabili sugli ultimi sviluppi significativi che incidono sulla situazione dell’energia esterna dell’impianto, nonché sullo stato operativo dei reattori”, ha affermato Grossi. “Abbiamo già una migliore comprensione delle funzioni della linea elettrica di backup nel collegamento dell’impianto alla rete. Si tratta di un’informazione importante per valutare la situazione generale in loco”.

READ  L'opposizione francese racconta all'"arrogante" Macron: un compromesso per conquistare consensi

Grossi ha detto venerdì che l’AIEA prevede di pubblicare un rapporto “all’inizio della prossima settimana” per affrontare lo stato della struttura.

Dopo la visita dell’AIEA di giovedì, sei membri del team sono rimasti per continuare il loro lavoro. Di questi, due dovrebbero rimanere come parte del piano di fondazione dell’agenzia Presenza costante alla centrale nucleare Può aiutare a evitare la possibilità di un grave incidente nucleare.