Novembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Lituania estende le restrizioni commerciali a Kaliningrad nonostante l’avvertimento russo

La Lituania estende le restrizioni commerciali a Kaliningrad nonostante l'avvertimento russo

I segnali di direzione sono visti alla stazione ferroviaria di confine a Kipartay, Lituania, 21 giugno 2022. REUTERS/Ints Kalnins/file Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • Kaliningrad propone di rispondere agli Stati baltici nell’Unione Europea
  • Putin e Lukashenko discutono delle misure contro la Lituania

VILNIUS (Reuters) – Lunedì la Lituania ha esteso le restrizioni al commercio attraverso il suo territorio nella regione baltica russa di Kaliningrad, poiché altre sanzioni dell’Unione Europea sono entrate in vigore su Mosca per l’invasione dell’Ucraina.

Un portavoce della dogana lituana ha affermato che altri beni a cui è stato negato l’ingresso lunedì mattina includono cemento, legno, alcol e prodotti chimici industriali contenenti alcol.

Le ferrovie lituane hanno stimato che le restrizioni si applicherebbero all’equivalente di circa il 15% dei 3,7 milioni di tonnellate di merci trasportate dalla Russia a Kaliningrad nella prima metà del 2022. Ciò include l’espansione del divieto sui metalli ferrosi iniziata il mese scorso.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Kaliningrad, un porto sul Mar Baltico e i suoi sobborghi che ospitano circa un milione di persone, è stata annessa dall’Unione Sovietica alla Germania dopo la seconda guerra mondiale ed è collegata al resto della Russia solo attraverso il territorio dell’UE, in particolare le ferrovie attraverso la Bielorussia attraverso Lituania.

Mosca afferma che il divieto di transito via terra di alcune merci equivale a un blocco illegale; La Lituania afferma di non avere altra scelta che attuare le sanzioni imposte da Bruxelles.

La Russia ha avvertito venerdì la Lituania e l’Unione europea che potrebbero adottare “misure dure” nei loro confronti se il transito di alcune merci da e per Kaliningrad non fosse ripreso “nei prossimi giorni”. Leggi di più

READ  Il Forum economico "Russian Davos" di Vladimir Putin a San Pietroburgo è davvero un grande e triste pasticcio

Lunedì il governatore della regione di Kaliningrad ha proposto un divieto alla circolazione delle merci tra la Russia ei tre paesi baltici dell’UE Lituania, Lettonia ed Estonia, ad eccezione del transito verso Kaliningrad. Ciò potrebbe dirottare le navi russe dai loro porti. Leggi di più

“Ciò fornirà attività per le (nostre) compagnie di navigazione e lavorerà nei porti di Kaliningrad, che sono gravemente colpiti dalle restrizioni dell’Unione Europea”, ha affermato il governatore Anton Alikhanov tramite Telegram.

Telefonata a Putin-Lukashenko

I loro resoconti su Telegram hanno riferito che il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo bielorusso Alexander Lukashenko, uno stretto alleato, hanno discusso di una possibile risposta alle azioni della Lituania durante una telefonata.

In una breve dichiarazione su Telegram, il Cremlino ha affermato che i presidenti hanno discusso “alcuni possibili passi congiunti … in connessione con le restrizioni illegali imposte dalla Lituania al transito delle merci nella regione di Kaliningrad”.

Le restrizioni commerciali sono state rafforzate nell’Unione Europea poiché governi, mercati e aziende temono che la Russia possa scegliere di prolungare la chiusura dell’unico più grande gasdotto che trasporta il gas russo in Germania oltre un periodo di manutenzione programmato di 10 giorni. Leggi di più

La disputa sull’isolamento di Kaliningrad sta mettendo a dura prova la determinazione dell’Europa a imporre sanzioni. Leggi di più

I funzionari dell’UE, sostenuti dalla Germania, hanno cercato un compromesso per risolvere la crisi a fine giugno. Ma fonti hanno detto a Reuters che la Lituania aveva delle riserve sull’offerta di quella che potrebbe essere vista come una concessione al Cremlino.

Le merci che rientrano in categorie umanitarie o essenziali, come i generi alimentari, sono esenti da sanzioni. La circolazione dei passeggeri non è vietata e Kaliningrad è comunque raggiungibile via aerea o via mare.

Rapporti aggiuntivi di Andrios Setas a Vilnius; Montaggio di Anna Ringström e Mark Heinrich

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.