Ottobre 7, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA inizia il conto alla rovescia per la fine della missione Insight su Marte

La NASA inizia il conto alla rovescia per la fine della missione Insight su Marte

La navicella spaziale Insight della NASA Non ancora del tutto morto.

Ma InSight, una sonda robotica stazionaria su Marte, si indebolisce costantemente man mano che la polvere si accumula sui suoi pannelli solari. I mission manager prevedono che entro la fine dell’estate non avrà energia sufficiente per mantenere in funzione le sue macchine e che entro la fine dell’anno si spegnerà.

“È solo a causa della mancanza di potere”, ha detto Cathia Zamora Garcia, vice scienziata del progetto per la missione, durante una conferenza stampa martedì.

La navicella spaziale potrebbe essere fortunata se un demone della polvere – un vortice in miniatura che vortica lungo la Terra marziana – passa e soffia via la polvere dai pannelli solari. Sebbene nell’area siano stati scoperti diverse migliaia di demoni della polvere, nessuno di loro ha aiutato a ripulire InSight.

“Non siamo molto ottimisti dato che sono passati tre anni e mezzo e non ne abbiamo ancora visto uno”, ha affermato Bruce Banerdt, investigatore principale di InSight, “ma potrebbe comunque succedere”.

quando InSight è arrivato a novembre 2018, i pannelli solari puri hanno prodotto 5.000 wattora di energia ogni giorno di Marte. Ora, coperti di polvere, producono un decimo della quantità.

Il veicolo spaziale ha raggiunto i suoi obiettivi principali durante la sua missione iniziale di due anni; Quindi la NASA ha accettato una proroga di due anni fino alla fine del 2022.

Con la diminuzione della potenza, i gestori inizieranno a spegnere gli strumenti del veicolo spaziale e ad accumularne il braccio meccanico. Cercheranno di mantenere in funzione il principale strumento scientifico dell’imbarcazione, il sismometro sensibile, il più a lungo possibile, anche se inizieranno a farlo funzionare in sole due settimane per parte della giornata, o forse tutti i giorni, piuttosto che per un funzionamento continuo. .

READ  banco! Gli scienziati hanno scoperto "megamaser" da record a 5 miliardi di anni luce di distanza.

La signora Garcia ha detto che il sismometro probabilmente si spegnerà completamente a luglio. Dopodiché, ci sarà abbastanza potenza per registrare nelle comunicazioni wireless ed eventualmente scattare una foto occasionale.

Una volta che InSight perderà il suo potere, si unirà a una serie di missioni della NASA bloccate sul Pianeta Rosso dopo tour lunghi e di successo, inclusi i due lander Viking lanciati nel 1976 e il Veicoli Spirit e Opportunity arrivati ​​nel 2004 per missioni di 90 giorni Ma è durato anni. La NASA ha ancora Altri due rover e un elicottero sperimentale Lo studio della superficie di Marte, e La Cina ha un rover in funzione là.

La maggior parte delle missioni della NASA su Marte negli ultimi due decenni si sono concentrate sulla possibilità che il quarto pianeta, il Sole, un giorno possa essere ospitale per la vita.

InSight — il nome è una compressione del nome completo della missione, Inner Exploration Using Seismic Investigations, Geodesy and Heat Transport — era un diversivo incentrato invece sui misteri delle profondità interne di Marte. La missione da 830 milioni di dollari mira a rispondere a domande sulla struttura, la composizione e la storia geologica del pianeta.

Marte manca della tettonica a placche, che sono i pezzi di crosta che scivolano che compongono la superficie del nostro pianeta. Ma i terremoti si verificano comunque, spinti da altri stress tettonici come il restringimento e la fessurazione della crosta mentre si raffredda.

Durante la sua missione, InSight ha registrato più di 1.300 terremoti. Solo due settimane fa, ho notato il terremoto più grande di sempre: misurava 5,0, modesto per gli standard della Terra, ma più alto di quanto gli scienziati si aspettassero per Marte.

READ  Il lancio inaugurale del razzo SLS della NASA è stato ritardato almeno ad agosto 2022

L’epicentro del terremoto di magnitudo 5.0 è vicino a una serie di fessure note come Cerberus Fossae, dove si sono verificati molti dei terremoti rilevati in precedenza, ha detto il dottor Bannerdt. Ma ha aggiunto: “In realtà non è in Cerberus Fossae, il che è interessante. E non lo capiamo ancora”.

Gli scienziati hanno solo due settimane per analizzare i dati, ha detto, ma sono stati in grado di vedere chiaramente i segnali sismici e forse il terremoto è stato abbastanza grande da far iniziare Marte a vibrare come una campana, nonostante le frequenze troppo basse per loro. ha udito.

“Questo terremoto sarà davvero uno scrigno di informazioni scientifiche quando lo scopriremo con i nostri denti”, ha detto il dottor Bannerdt.

Ascoltando gli echi delle onde sismiche che rimbalzano all’interno di Marte, InSight ha prodotto dati che possono essere convertiti in Mappa 3D del pianeta.

La crosta si è rivelata più sottile del previsto e sembrava composta da tre sottostrati. I segnali sismici hanno anche misurato le dimensioni del nucleo: ha un diametro di circa 2.300 miglia.

Il sismometro ha rivelato non solo ciò che c’è sotto, ma anche la dinamica nell’aria sopra. I venti che soffiano tra 10 e 15 miglia all’ora sui pannelli solari di InSight hanno fatto vibrare il veicolo spaziale e il veicolo spaziale ha registrato le vibrazioni, che si sono trasformate in suoni.

L’altro importante strumento di InSight, una sonda termica che avrebbe dovuto martellarsi per circa 16 piedi nel suolo marziano, non è riuscito a dispiegarsi completamente.

Nonostante due anni di sforzi, la macchina, soprannominata la “talpa”, non è salita a più di un pollice sotto la superficie. Il terreno su cui sono atterrati tende ad accumularsi, una caratteristica che differisce dal materiale incontrato altrove su Marte. L’agglomerazione ha ridotto la superficie dello sporco premuto contro i lati della talpa e, a causa dell’attrito insufficiente, non poteva abbattersi.

READ  La spazzatura spaziale si schianta sul lato opposto della luna e provoca un enorme cratere | la luna

“Si scopre che il terreno particolare che era sotto Insight, quando siamo atterrati, aveva uno strato coeso di terreno croccante sopra”, ha detto il dottor Bannerdt. “E quella crosta, il terreno si è un po’ disintegrato quando la talpa ha cercato di sfondare.”

Senza la talpa sotterranea, gli scienziati non avrebbero sperato in misurazioni del calore che fluisce dal pianeta, che avrebbero rivelato dati più accurati sulle temperature interne di Marte oggi e sui processi geologici che guidano l’energia.

“Questo è quello che ci siamo persi”, ha detto il dottor Bannerdt.

Anche dopo il silenzio di InSight, ci sarà ancora la possibilità che un demone della polvere inghiotti i pannelli solari e la navicella possa rianimarsi.

“Ascolteremo”, disse la signora Garcia. “E non appena riceviamo alcuni segnali acustici, se succede di nuovo, se c’è una pulizia normale, valuteremo se c’è potenza sufficiente per alimentare nuovamente la sonda”.