Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La rapida caduta della principale città ucraina lascia domande senza risposta

La rapida caduta della principale città ucraina lascia domande senza risposta

KHERSON, Ucraina (AP) – Quando circa 100 soldati russi sono entrati nel Parco Lilla di Kherson la mattina del 1 marzo, Oleh Schornyk era uno dei circa 20 volontari ucraini armati alla leggera che non avevano alcuna possibilità contro di loro.

Testimoni hanno affermato che l’esercito ucraino non si vedeva da nessuna parte e che le truppe russe su veicoli blindati sono entrate facilmente nel distretto di Shuminsky, aprendo il fuoco e lanciando schegge ovunque. I civili che si recavano al lavoro sono rimasti feriti in una breve e feroce battaglia. I volontari, nascosti tra gli alberi del giardino, sono stati abbattuti così in fretta da non riuscire nemmeno a gettare le molotov che avevano preparato.

“Non hanno avuto il tempo di fare nulla”, ha detto in un’intervista all’Associated Press Anatoly Hodzenko, che era nella sua casa vicino al parco durante l’attacco.

Apparentemente da soli, i volontari civili caddero rapidamente. Il giorno dopo, Kherson ha fatto lo stesso.

Migliaia di forze russe, che sono entrate in Crimea il 24 febbraio, hanno conquistato la città sul Dnepr così rapidamente che molti residenti dicono di essersi sentiti abbandonati e la frettolosa ritirata dell’esercito ucraino, lasciando la città senza un’adeguata difesa.

Ma lo stand condannato a Lilac Garden è stata un’inutile resistenza iniziale a quella che divenne una sanguinosa occupazione russa di Kherson? È stato dovuto alla frettolosa ritirata dell’esercito ucraino in modo che potesse riorganizzarsi per combattere un altro giorno, anzi più tardi per riconquistare la città a novembre? O è stato il risultato del tradimento di alti funzionari della sicurezza ucraina che collaborano con Mosca?

È possibile che fosse una combinazione di tutti questi.

Ora che la Russia si è ritirata da Kherson All’indomani della controffensiva dell’Ucraina nel sud, i residenti vogliono sapere perché le forze russe hanno potuto invadere la città così facilmente.

“Ci sono più domande che risposte a questa storia”, ha detto Svetlana Shurnik, in piedi davanti alla tomba del suo ex marito per la prima volta perché i russi avevano bloccato l’accesso al cimitero durante la loro occupazione della città.

READ  Nei 33 anni trascorsi da Tienanmen, la Cina ha imparato a soffocare l'attivismo

Oltre ai volontari uccisi nel parco, quel giorno circa altri cinque furono uccisi in una vicina rotonda.

Le famiglie delle persone uccise affermano di aver cercato invano per mesi di ottenere informazioni dall’esercito e dal governo per affrontare la morte dei loro cari.

“So molto poco”, ha detto Nadia Khandusenko, raccontando i pochi fatti che sapeva sulla morte di suo marito Serhiy, ucciso anche lui nel giardino di Lilac.

Asciugandosi le lacrime, Schornick ha detto all’Associated Press che crede che il suo ex marito possa aver sofferto negli ultimi minuti perché un’autopsia ha rivelato che il poliziotto in pensione di 53 anni era stato colpito al polmone. I residenti hanno detto che i corpi sono rimasti sul terreno macchiato di sangue nel giardino per tre giorni perché i russi non avrebbero permesso che venissero seppelliti.

“Sono eroi. Stavano difendendo (la città) a mani nude”, ha detto Šurnik.

___

La forza di difesa territoriale ucraina ha iniziato a operare prima dell’invasione russa. È una milizia di volontari sotto il comando del Dipartimento della Difesa, ed è composta da civili, riservisti part-time ed ex militari che hanno combattuto a fianco dell’esercito regolare.

Nonostante la loro mancanza di addestramento e attrezzature, ha affermato Mykhailo Samos, fondatore del New Geopolitics Research Network, un think tank ucraino, i volontari hanno svolto un ruolo cruciale nella guerra e sono stati uno dei motivi principali per cui Kiev non è stata occupata.

“Quando un gruppo sovversivo (russo) entra in una città, si aspettava di vedere dei civili, ma ha trovato molte persone con i kalashnikov e questo è stato un disastro per i russi”, ha detto Samus.

I volontari civili non sono stati in grado di tenere a bada le forze russe da Kherson, una città portuale con una popolazione prebellica di 280.000 abitanti e sede di un’industria cantieristica.

READ  Uno studente di dottorato saudita è stato condannato a 34 anni per i suoi tweet

Kherson si trova a nord della Crimea, che la Russia ha illegalmente annesso nel 2014. Quando l’Ucraina ha preso il controllo della città, è riuscita a tagliare l’acqua dolce alla penisola, e il presidente russo Vladimir Putin ha citato la necessità di ripristinare l’approvvigionamento idrico come una delle ragioni per l’invasione. .

La regione pianeggiante e paludosa di Kherson ha poche foreste o altre barriere naturali per fermare carri armati e truppe dalla vicina Crimea, che ospita la flotta del Mar Nero e le basi aeree russe.

Inoltre, funzionari ucraini come il sindaco di Kherson Ihor Kulikhaev hanno detto a Ukranska Pravda a maggio che la mancata distruzione dei ponti chiave verso le regioni di Kherson e Zaporizhia è stato un errore che ha aiutato i russi, sebbene abbia sottolineato di non essere un militare.

Nel frattempo, l’esercito ucraino in inferiorità numerica si è ritirato da Kherson nella città meridionale di Mykolaiv, ha detto il maggiore Oleksandr Fedyunin, il portavoce militare.

Questo ritiro “ha garantito la sopravvivenza delle truppe e non ha permesso al nemico di ottenere la superiorità del fuoco nell’aria”, ha detto Bohdan Senek, portavoce dell’esercito.

La rapida cattura di Kherson ha sollevato dubbi sul fatto che i collaboratori ucraini avessero aiutato l’invasione russa.

“I suoi agenti russi si sono infiltrati nelle forze di sicurezza ucraine e la pulizia di Kiev è stata lenta e inefficace”, ha affermato Orisya Lutsevich, presidente dell’Ucraina Forum presso il think tank londinese Chatham House. “Il costo di quel tradimento è stato un grande tributo umano”.

Il 1° aprile, il presidente Volodymyr Zelensky ha destituito due alti funzionari dell’Agenzia per la sicurezza interna dell’Ucraina, compreso il capo della sezione regionale di Kherson, e li ha privati ​​del grado di generali per aver violato il giuramento militare di fedeltà. Li ha chiamati “nemici degli eroi” e ha detto che “hanno avuto problemi a localizzare la loro patria”.

Ha aggiunto: “Non ho tempo ora per occuparmi di tutti i traditori, ma dovranno affrontare tutti una punizione”.

READ  La Gran Bretagna invierà 14 dei suoi principali carri armati e altre armi in Ucraina

Inoltre, un aiutante di uno di quei funzionari della SBU è stato arrestato e deve affrontare un processo per aver consegnato mappe di campi minati e aver aiutato a coordinare gli attacchi aerei russi che hanno aiutato le forze di Mosca, ha detto Oleksandr Samoilenko, capo della legislatura regionale di Kherson.

___

La cattura di Kherson da parte della Russia, l’unica capitale provinciale a cadere durante la guerra, ha portato a una brutale occupazione di otto mesi che ha visto una feroce resistenza da parte dei civili rimasti, inclusi attacchi contro funzionari installati da Mosca, bombe piazzate e altre minacce. Mosca ha introdotto il rublo, ha istituito reti di telefonia mobile russe e ha interrotto la televisione ucraina nella regione. Le proteste di piazza sono state bandite.

Come in altre regioni ucraine catturate dalla Russia, i funzionari che si sono rifiutati di collaborare sono stati rapiti, compreso il sindaco di Kherson, Kulikhaev. I residenti affermano di essere stati arrestati, picchiati, scioccati, interrogati e minacciati di morte Almeno cinque sedi in città e altre quattro nella regione più ampia.

La regione è stata una delle quattro annesse illegalmente da Mosca a settembre, anche se le sue forze hanno dovuto ritirarsi settimane dopo quando gli ucraini hanno intensificato gli attacchi con missili forniti dagli Stati Uniti e tagliato le linee di rifornimento russe. Le forze in ritirata hanno lasciato dietro di sé mine e trappole esplosive. Negozi e ristoranti chiusi, e la popolazione traumatizzata.

A Lilac Park, un piccolo memoriale onora i volontari caduti lì. Ad alcuni alberi sono appuntate ghirlande, con alcune rose gialle e una targa con una croce e una piccola bandiera ucraina appesa in cima.

Si legge: “Il 1 marzo 2022, i combattenti della Difesa territoriale sono stati portati in paradiso”.

___

Segui la copertura AP della guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ucraina