Maggio 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La vedova di Navalny si impegna a portare avanti il ​​lavoro del leader dell'opposizione

La vedova di Navalny si impegna a portare avanti il ​​lavoro del leader dell'opposizione

La vedova di Alexei Navalny ha detto lunedì che continuerà il lavoro del marito per sfidare il governo autoritario del presidente Vladimir Putin, presentandosi per la prima volta come forza politica e invitando i suoi seguaci a manifestarsi al suo fianco.

La morte improvvisa in carcere di Navalny, annunciata venerdì dalle autorità russe, ha lasciato un vuoto nella devastata opposizione russa. I suoi sostenitori si chiedono se sua moglie, Yulia Navalnaya – che ha a lungo evitato i riflettori – potrebbe intervenire per riempire il vuoto, una mossa irta di difficoltà.

In Il video è stato diffuso lunedìLa signora Navalnaya, 47 anni, ha indicato che lo avrebbe fatto. Ha detto di essere apparsa per la prima volta sul canale YouTube di suo marito per dire ai suoi follower che la cosa più importante che potevano fare per onorare la sua eredità era “combattere più disperatamente e ferocemente di prima”.

“Continuerò il lavoro di Alexei Navalny e continuerò a lottare per il nostro Paese”, ha detto la signora Navalnaya. “Vi chiedo di stare al mio fianco, di condividere non solo il dolore e il dolore senza fine che ci circondano e che non vogliamo lasciarci andare. Vi chiedo di condividere la mia rabbia – di condividere la mia rabbia, la mia rabbia e il mio odio per coloro che hanno osato per uccidere il nostro futuro”.

Il video di quasi nove minuti, che mostrava la signora Navalnaya seduta con le mani giunte su una superficie di marmo sotto un’illuminazione drammatica, è stato allestito come una sorta di presentazione per un nuovo leader del movimento diviso pro-democrazia contro Putin. A lungo afflitto da lotte intestine ed ego rivali, il movimento è appassito sotto la repressione in Russia che ha lasciato i suoi leader più importanti in esilio, in prigione o morti.

READ  Frédéric Leclerc-Imhof, giornalista francese, assassinato in Ucraina

La signora Navalnaya si è spesso opposta alle proposte di entrare in politica, Dice “Non credo che questa sia un'idea con cui voglio giocare”, ha detto l'anno scorso la rivista tedesca Der Spiegel.

Ma lunedì ha presentato un volto diverso nel tentativo di radunare i seguaci di suo marito, suggerendo che non aveva altra scelta.

“So che sembra impossibile fare di più, ma dobbiamo unirci con un pugno forte e abbattere questo folle regime, Putin, i suoi amici e i banditi in uniforme militare, questi ladri e assassini che hanno paralizzato il nostro Paese”, ha affermato. disse.

Le sfide e i rischi che la moglie del signor Navalny deve affrontare nel tentativo di prendere il posto del marito dall’estero sono grandi.

Il governo russo nel 2021 ha sciolto la fondazione anticorruzione del signor Navalny all'interno del paese dichiarandola un'organizzazione estremista, mandando in esilio gli investigatori principali del gruppo, dove continuano a lavorare e cercano di raggiungere il pubblico russo. La cooperazione con l'organizzazione dall'interno della Russia è diventata equivalente all'incitamento al terrorismo, limitando la sua capacità di reclutare quel tipo di giovani membri che hanno contribuito a motivare gli sforzi dell'organizzazione in passato.

Gran parte dell'appello di Navalny ai suoi seguaci era personale, grazie al suo inesauribile senso dell'umorismo, al suo entusiasmo rivelatore e alla sua contagiosa certezza sul potere dei singoli russi di trasformare il paese nonostante il ridicolo e la repressione.

La signora Navalnaya, ribollente di rabbia, lunedì ha dichiarato di non avere altra scelta che provare. La causa della morte di Navalny rimane un mistero, ma la sua famiglia e il suo team hanno accusato Putin di averlo ucciso durante una brutale prigionia.

Ha ripetuto i commenti del presidente Biden della scorsa settimana in cui incolpava Putin per la morte di suo marito e ha notato che la squadra di suo marito stava indagando sulle circostanze.

“Citeremo nomi e mostreremo volti”, ha detto.

Ha anche affrontato direttamente la domanda che molti dei seguaci di Navalny hanno continuato a porsi dopo la sua morte: perché è tornato in Russia dopo l’avvelenamento del 2020, sapendo che quasi certamente sarebbe stato ucciso?

In teoria, ha detto, Navalny avrebbe potuto iniziare una nuova vita in esilio e smettere di parlare apertamente contro la corruzione e la militanza russa.

“Ma non poteva”, ha detto. “Alexey amava la Russia più di ogni altra cosa al mondo, amava il nostro Paese e amava tutti voi. Credeva in noi, nella nostra forza, nel nostro futuro e che meritiamo di meglio. Ci credeva non solo a parole, ma nei fatti, così profondamente e sinceramente da essere disposto a dare la vita per questo.

La signora Navalnaya ha detto che la forza del movimento verrà dalla memoria di suo marito e che vuole che i suoi due figli, di 23 e 15 anni, vivano nella Russia libera che si è impegnata a contribuire a costruire – “l’unico modo per la sua inimmaginabile sacrificio.” Per non essere vano.

Il suo drammatico messaggio è arrivato mentre gli assistenti di Navalny continuavano a chiedere l'accesso al suo corpo. La portavoce del signor Navalny, Kira Yarmysh, Lo ha detto lunedì E che le autorità hanno detto a sua madre che le indagini sulla sua morte erano state “prolungate” per un periodo di tempo indefinito – e le hanno impedito di vedere il corpo di suo figlio.

READ  L'ungherese Orban afferma di poter tenere la nazione fuori dalla guerra in Ucraina - WHIO TV 7 e WHIO Radio

“Uno degli avvocati è stato letteralmente cacciato” dall’obitorio nell’Artico dove si ritiene si trovi il corpo del signor Navalny, ha detto la signora Yarmysh. lavoro Sulla piattaforma di social media X. Ha aggiunto Un altro articolo“Mentono, guadagnano tempo per se stessi e non lo nascondono nemmeno.”

Gli investigatori russi hanno avviato un'indagine sulle cause della morte di Navalny poco dopo la notizia, un passaggio procedurale che consente loro di trattenere il corpo per un periodo più lungo del solito.

Ivan Zhdanov, capo della fondazione anticorruzione di Navalny, ha affermato che il ritardo significa che i funzionari russi stanno “rimuovendo le tracce del loro crimine”.

“Stanno aspettando che l'ondata di odio e rabbia nei loro confronti si plachi”, ha detto Zhdanov. lavoro Nell'app di messaggistica di Telegram.

Il portavoce del Cremlino Dmitry S. ha rifiutato. Lunedì Peskov ha respinto qualsiasi ipotesi di illecito, affermando che le indagini sulla morte di Navalny stavano continuando “in conformità con la legge russa”.

Ce l’hanno più di 50.000 persone Si è verificato Petizione agli investigatori russi che chiedono il rilascio del corpo del signor Navalny, una campagna avviata dal gruppo per i diritti umani con sede in Russia, OVD-Info.

Le persone in lutto hanno portato fiori ai memoriali improvvisati in tutta la Russia, onorando il signor Navalny con un atto di dolore che è servito anche come forma di protesta in un paese dove anche i dissidenti più semplici possono rischiare l'arresto.

Le autorità russe hanno cercato di mitigare la portata del lutto pubblico per la morte di Navalny. I fiori sono stati rapidamente rimossi dai memoriali e la polizia ha arrestato centinaia di persone.

Anton Troyanovsky Contributo ai rapporti.