Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuove straordinarie immagini rivelano la bellezza di un fossile d’ambra dimenticato più grande di un fiore

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie di incredibili scoperte, progressi scientifici e altro ancora.



Cnn

Circa 40 milioni di anni fa un fiore sbocciò in una foresta di conifere nel Mar Baltico. La resina dell’albero caduto copriva i petali e il polline, mostrando per sempre un momento effimero nel passato del nostro pianeta.

Gli scienziati hanno dato una nuova occhiata all’esclusivo fossile di ambra, documentato per la prima volta nel 1872 come appartenente a un farmacista di nome Kowalewski in quella che oggi è Kaliningrad, in Russia.

Il sorprendente fossile era in gran parte languente nella collezione dell’Istituto federale di geoscienze e risorse naturali di Berlino (BGR), secondo Eva Maria Sadowski, ricercatrice post-dottorato presso il Museum for Naturekunde, il museo di storia naturale di Berlino, e autrice del nuovo studio.

Ha detto di aver sentito parlare del fiore fossilizzato, formalmente noto come esemplare X4088, nella morte di un collega in pensione, che pensava fosse un’esagerazione.

Mi ha detto che una volta ha visitato BGR e che () ha visto Il fiore d’ambra più bello e più grande del loro gruppo. Non sapevo avessero una gamma ambrata. Così ho chiesto al curatore della collezione di BGR se potevo venire a vedere la loro collezione – e lì ho trovato l’esemplare X4088″, ha detto via e-mail.

“Sono stato sorpreso di vedere un fiore così grande che conteneva.”

a 28 mm (1,1 pollici) Dall’altra parte, è il più grande fiore conosciuto mai fossilizzato nell’ambra, tre volte più grande di fossili simili.

Sadowski ha estratto ed esaminato il polline dall’ambra. Ha scoperto che Venere era stata identificata erroneamente quando era stata studiata per la prima volta.

Il nome originale di questo esemplare era Stewartia della famiglia delle piante Theaceae. Ma possiamo dimostrare nel nostro studio che questo non era vero, principalmente sulla base della morfologia del polline. Ma quando l’esemplare fu studiato per la prima volta nel 19° secolo,[non]scoprirono o studiarono il polline.

Il fiore è strettamente correlato a un genere di piante da fiore comuni in Asia oggi conosciute come Symplocos – arbusti o alberi con fiori bianchi o gialli.

Originariamente chiamato Stewartia kowalewskii, gli autori propongono un nuovo nome per il fiore, Symplocos kowalewskii.

I fossili di ambra offrono un’allettante visione tridimensionale del passato. Accanto Le piante E fioriun coda di dinosauroE granchioE Formica infernaleE Madre ragno e i suoi piccoliE vecchio uccelloft f cranio di lucertola Sono stati trovati sepolti in palline di resina dell’albero.

Lo studio è stato pubblicato giovedì sulla rivista Scientific Reports.

READ  La NASA scatta una foto di una "faccia da orso" su Marte