Maggio 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Trump sostiene la guerra di Israele a Gaza

Trump sostiene la guerra di Israele a Gaza

Martedì il presunto candidato repubblicano alle presidenziali Donald Trump ha espresso sostegno alla guerra di Israele a Gaza, nei suoi commenti più espliciti sui combattimenti, mentre cresce la pressione internazionale sugli Stati Uniti affinché tengano a freno il loro alleato.

Quando, durante un’intervista su Fox News, gli è stato chiesto se fosse “nel campo israeliano”, Trump ha risposto: “Sì”.

L’intervistatore ha poi chiesto se l’ex presidente fosse un “sostenitore” del modo in cui Israele stava portando avanti il ​​suo attacco a Gaza.

Trump ha risposto dicendo: “Devi porre fine al problema”.

Il presidente Joe Biden, che sfiderà Trump per la Casa Bianca a novembre, è oggetto di crescenti critiche a livello internazionale e dalla sua base democratica per il suo sostegno a Israele mentre il bilancio delle vittime a Gaza aumenta e lo spettro della carestia incombe all’orizzonte.

Pubblicità – Scorri per continuare

I combattimenti sono iniziati con un attacco lanciato dal movimento palestinese Hamas nel sud di Israele il 7 ottobre, che ha portato all'uccisione di circa 1.160 persone, la maggior parte delle quali civili, secondo un conteggio preparato dall'Agence France-Presse sulla base di dati ufficiali israeliani.

Secondo il Ministero della Sanità della Striscia controllata da Hamas, l’attacco di ritorsione israeliano alla Striscia di Gaza ha ucciso 30.534 persone, la maggior parte delle quali donne e bambini.

I movimenti di protesta americani hanno esortato gli elettori a punire Biden alle urne a causa del suo sostegno a Israele. Più di 100.000 persone nel Michigan hanno votato “anticonformista” invece di votare per lui nelle primarie democratiche nello stato indeciso la scorsa settimana.

Mentre la situazione peggiora, Israele deve far fronte a rimproveri sempre più severi da parte del suo principale alleato, gli Stati Uniti.

Il vicepresidente Kamala Harris ha espresso “profonda preoccupazione per le condizioni umanitarie a Gaza” durante i colloqui di lunedì a Washington con il membro del gabinetto della Difesa israeliano Benny Gantz.