Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una nuova immagine di galassie in collisione mostra il destino della Via Lattea

Una nuova immagine di galassie in collisione mostra il destino della Via Lattea

Il Gemini North Telescope, situato in cima a Maunakea alle Hawaii, ha individuato galassie a spirale interagenti a circa 60 milioni di anni luce di distanza nella costellazione della Vergine.

La coppia galattica NGC 4567 e NGC 4568, note anche come galassie farfalla, stanno appena iniziando a scontrarsi poiché sono tenute insieme dalla gravità.

Entro 500 milioni di anni, i due sistemi cosmici completeranno la loro fusione per formare un’unica galassia ellittica.

In questa fase iniziale, i centri delle due galassie sono attualmente a 20.000 anni luce di distanza e ciascuna galassia ha mantenuto una forma a girandola. Man mano che le galassie diventano più intrecciate, le forze gravitazionali attiveranno molteplici eventi di intensa formazione stellare. Le strutture originali delle galassie saranno alterate e distorte.

Nel tempo, balleranno l’uno intorno all’altro in cerchi che diventano sempre più piccoli. Questa danza strettamente a spirale attirerà e allungherà lunghi flussi di gas e stelle, mescolando le due galassie insieme in qualcosa di simile a una palla.

Nel corso di milioni di anni, questo entanglement galattico consumerà o disperderà il gas e la polvere necessari per stimolare la nascita delle stelle, provocando il rallentamento e l’arresto della formazione stellare.

Le osservazioni di altre collisioni di galassie e la modellazione al computer hanno fornito agli astronomi ulteriori prove del fatto che le fusioni di galassie a spirale creano galassie ellittiche.

Hubble spia il cuore di una grande galassia a spirale progettata

Una volta che la coppia si unisce, la formazione risultante potrebbe assomigliare di più alla galassia ellittica Messier 89, anch’essa nella costellazione della Vergine. Una volta che Messier 89 ha perso la maggior parte del gas necessario per la formazione stellare, si è verificata pochissima nascita di stelle. Ora, la galassia ospita antiche stelle e antichi ammassi.

READ  La NASA punta a lanciare il razzo SLS in soli due mesi

Un’aurora di supernova, scoperta per la prima volta nel 2020, lo è Appare anche nella nuova immagine come un punto luminoso in uno dei bracci della galassia a spirale NGC 4568.

Fusione della Via Lattea

Una fusione galattica simile si verificherà quando la Via Lattea alla fine entrerà in collisione con la galassia di Andromeda, la galassia galattica più grande e più vicina. Gli astronomi della NASA hanno utilizzato i dati di Hubble nel 2012 per Prevedi il tempo di una collisione diretta tra le due galassie a spirale. Si stima che l’evento si verificherà tra circa 4 miliardi e 5 miliardi di anni.
Ora, un’enorme aura circonda la Galassia di Andromeda In realtà si scontra con l’aura della Via LatteaSecondo una ricerca basata sui dati del telescopio spaziale Hubble pubblicati nel 2020.
La galassia di Andromeda spinge la Via Lattea

L’alone di Andromeda, un grande involucro di gas, si estende per 1,3 milioni di anni luce dalla galassia, a circa metà della Via Lattea e fino a 2 milioni di anni luce in altre direzioni.

Questo vicino, che probabilmente contiene fino a un trilione di stelle, ha all’incirca le dimensioni della nostra grande galassia, a soli 2,5 milioni di anni luce di distanza. Può sembrare incredibilmente lontano, ma su scala astronomica, questo rende Andromeda così vicino da essere visibile nel nostro cielo autunnale. Puoi vederlo come un pezzo di luce misteriosa a forma di sigaro, alto nel cielo durante l’autunno.

E se potessimo vedere l’enorme aura di Andromeda, che è invisibile ad occhio nudo, sarebbe tre volte la larghezza della costellazione dell’Orsa Maggiore, che fa impallidire qualsiasi altra cosa nel nostro cielo.

Gli scienziati della NASA hanno affermato che è improbabile che il nostro sistema solare venga distrutto quando la Via Lattea e la galassia di Andromeda si fonderanno, ma che il sole potrebbe partire in una nuova regione della galassia – e Il cielo notturno della Terra potrebbe avere alcune nuove viste panoramiche.