Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Yoshinobu Yamamoto, i Dodgers stordiscono gli Yankees vincendo negli extra

Yoshinobu Yamamoto, i Dodgers stordiscono gli Yankees vincendo negli extra

NEW YORK – Il decimo tiro di Yoshinobu Yamamoto dallo Yankee Stadium venerdì sera ha viaggiato a 98 mph. Ha rappresentato una pietra miliare, segnando il lancio più veloce che Yamamoto ha lanciato da quando ha lasciato il Giappone per unirsi ai Los Angeles Dodgers la scorsa stagione.

Ha anche dato un tono.

Yamamoto, lanciando contro la squadra che lo aveva quasi ingaggiato in free agency, ha spazzato via i New York Yankees senza Juan Soto in sette inning e ha tirato più forte che mai, seduto su una palla veloce a 97 mph. Parte la prima dozzina di big league. Non ha vinto – i Dodgers non sono riusciti a sfondare fino all’undicesimo inning, quando la doppietta di Teoscar Hernandez ha rotto un pareggio senza reti e ha portato alla vittoria per 2-1 – ma ha mostrato qualcosa di grosso.

“Potevi vederlo”, ha detto il manager dei Dodgers Dave Roberts di Yamamoto. “Lo sentiva. Sapeva che ne avevamo bisogno e questo ha tirato fuori il meglio di lui. Non posso che elogiare il suo impegno stasera.”

I Dodgers, reduci da una sconfitta contro gli umili Pittsburgh Pirates e lottando in attacco per circa tre settimane, hanno visto Yamamoto evolversi nei suoi primi due mesi e più nei grandi campionati.

Un brutto debutto dalla Corea del Sud ha portato a un allungamento di sette partenze in cui ha registrato un’ERA di 1,76. Lungo il percorso, Yamamoto introdusse sia la cucitrice che il taglierino come armi contro i battitori destrimani. Ha rinunciato a 10 punti per 18 valide in 17 inning ed è stato colpito a fine maggio. Ma si è ripreso con sei inning di one-run ball contro i Colorado Rockies il primo giorno di giugno, poi è tornato al suo miglior inizio venerdì contro una formazione migliore, limitando gli Yankees a quattro corridori di base mentre ne ha eliminati 7 nell’apertura. La serie tanto attesa questo fine settimana.

READ  Gradi della settimana 5 della NFL: i Giants ottengono "A+" per sconvolto a Londra; Gli Steelers ottengono una "F" per la sconfitta contro i Bills

La sua ERA è pari a 3.00.

“Le cose che ha fatto in Giappone, le ha mostrate oggi”, ha detto Hernandez. “Non ha vinto tre MVP e tre Cy Young perché è Yoshinobu. È un buon lanciatore e lo ha dimostrato oggi.”

La cosa più incoraggiante, però, è che lo ha fatto grazie alla forza della sua palla veloce a quattro cuciture, che lo ha aiutato a firmare un contratto di 12 anni da 325 milioni di dollari a dicembre, ma che è stato colpito particolarmente duramente. All’inizio di questa stagione. Venerdì Yamamoto ha lanciato 56 palle veloci a quattro cuciture, il massimo della stagione, e ha visto gli Yankees costruire una vittoria contro di loro. Il sei è stato lanciato a 98 mph e ha migliorato la sua palla curva dinamica e lo splitter. Ventuno ha raggiunto il 97, un ritmo che aveva raggiunto solo tre volte.

Yamamoto, parlando attraverso un interprete, ha detto che anche se non ha specificato alcun cambiamento, le sue dinamiche sono un sottoprodotto che “funziona bene oggi”. Roberts ha citato l’adrenalina dei lanci allo Yankee Stadium, che ha attirato 48.048 fan, il massimo della stagione, come motivo aggiuntivo. Ma Roberts crede che Yamamoto possa lanciare a quella velocità se i suoi meccanici sono buoni e la sua consegna è ripetibile.

“Ha firmato il contratto per una ragione: è un grande lanciatore”, ha detto Aaron Judge, che ha prodotto l’unica corsa degli Yankees con un singolo nell’11esimo. “A parte le cose d’élite, ha un grande comando. Quello che abbiamo davvero notato oggi è che saremmo arrivati ​​al numero di battitori, ma lui non si sarebbe comunque arreso al cuore del piatto. Viveva davvero ai margini. Lavoro qualsiasi passo in qualsiasi momento, quella curva, lo splitter e quel buon riscaldamento stasera sono arrivati ​​a 97, 98.

READ  Il leader della maggioranza al Senato Harry M., dietro la vittoria dei Landmark Democratic. Reed, 82 anni, è morto

Gli Yankees una volta erano considerati tra i favoriti per conquistare Yamamoto, insieme ai Dodgers e ai rivali di New York Mets. Hanno tenuto incontri con lui su entrambe le coste e si sono assicurati 300 milioni di dollari prima di vederlo firmare con una squadra dei Dodgers che ha recentemente aggiunto il connazionale Shohei Ohtani e alla fine ha spinto gli Yankees a Marcus Stroman.

Venerdì hanno visto in prima persona ciò che si erano persi.

“Gli Yankees sono una grande squadra e apprezzo l’interesse che hanno avuto per me durante le negoziazioni, poiché ho negoziato e incontrato alcune altre squadre”, ha detto Yamamoto. “Tutte le squadre sono state brave e le apprezzo allo stesso modo. Ma quando le affronto è una partita normale”.