Anche Riccardo Molinari con le maestranze Pernigotti

Anche il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari ha voluto unirsi alle maestranze Pernigotti questo pomeriggio per manifestare il proprio dissenso alla chiusura dello stabilimento di Novi Ligure.

“Oggi – commenta l’On. Molinari al termine dell’incontro con i lavoratori – sono stato coi lavoratori della Pernigotti a Novi Ligure. Quello che sta avvenendo è l’ennesimo episodio intollerabile: una fabbrica storica e sana, viene acquistata da un colosso straniero, e dopo pochi anni con la scusa delle perdite generate non dallo stabilimento di Novi, ma da scelte manageriali discutibili e dall’aver spostato parte della produzione in Turchia, viene annunciata la chiusura. Abbiamo avviato tutte le iniziative istituzionali possibili per evitare che questo accada, a partire dal tavolo al Ministero che si aprirà giovedì, ma questo ulteriore episodio che riguarda il nostro territorio ci impone di pensare a una normativa che tuteli i nostri marchi storici e le nostre fabbriche. Piaccia o no all’Europa, i lavoratori italiani non possono morire di libero mercato”.