Febbraio 1, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I cinesi si preoccupano per gli anziani mentre l’Organizzazione mondiale della sanità avverte di un aumento della diffusione del virus Corona durante le vacanze

  • 2 miliardi di viaggi previsti durante il capodanno lunare
  • La diffusione del virus dalle città ai villaggi vulnerabili
  • L’Organizzazione mondiale della sanità afferma che la risposta della Cina è stata una sfida a causa della mancanza di dati
  • La grande riapertura della Cina guastata dal Giappone, la lite della Corea

PECHINO (Reuters) – Le persone in Cina sono preoccupate giovedì per la diffusione del COVID-19 tra i parenti anziani mentre pianificano di tornare nelle loro città d’origine per le vacanze che l’Organizzazione Mondiale della Sanità avverte potrebbe scatenare una furiosa epidemia.

La festa del capodanno lunare, che inizia ufficialmente il 21 gennaio, arriva dopo che la Cina il mese scorso ha abbandonato un rigido regime antivirus di blocchi di massa che ha portato a una frustrazione diffusa e si è trasformato in proteste storiche.

Questo cambiamento improvviso ha scatenato il COVID su una popolazione di 1,4 miliardi che non ha l’immunità naturale, essendo stata protetta dal virus da quando è scoppiato per la prima volta alla fine del 2019, e comprende molte persone anziane che non sono state completamente vaccinate.

L’epidemia si è diffusa dalle principali città della Cina alle aree rurali con scarse risorse mediche, travolgendo alcuni ospedali e crematori.

Con i dati ufficiali dalla Cina scarsi, mercoledì l’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che sarebbe difficile gestire il virus durante un periodo di vacanza che è la più grande migrazione annuale di persone al mondo.

Ulteriori avvertimenti da parte dei massimi esperti di salute cinesi affinché le persone evitino i parenti anziani durante le vacanze sono stati lanciati giovedì sull’articolo più letto su Weibo cinese simile a Twitter.

READ  Un funzionario statunitense afferma che Putin si sente fuorviato dall'esercito russo

“Questo è un suggerimento molto rilevante, vai a casa… o metti al primo posto la salute degli anziani”, ha scritto un utente. Un altro utente ha detto che non ha avuto il coraggio di visitare sua nonna e le avrebbe lasciato dei regali sulla soglia.

“È quasi capodanno e temo che sia sola”, ha scritto l’utente.

Si prevede che più di due miliardi di viaggi attraverseranno la Cina durante il più ampio periodo del capodanno lunare, che è iniziato il 7 gennaio e dura 40 giorni, secondo il Ministero dei Trasporti. Si tratta del doppio dei viaggi dello scorso anno e del 70% di quelli visti nel 2019 prima che la pandemia colpisse la città cinese centrale di Wuhan.

“Resterò a casa ed eviterò di andare in posti molto affollati”, ha detto Chen, 27 anni, regista di documentari con sede a Pechino che ha in programma di visitare la sua città natale nella provincia orientale dello Zhejiang.

Chen ha detto che si sarebbe disinfettata le mani prima di incontrare parenti anziani, come sua nonna, che sono riusciti a evitare il contagio.

Critica della mancanza di dati

L’Organizzazione mondiale della sanità e i governi stranieri hanno criticato la Cina per non essere stata disponibile sulla portata e sulla gravità dell’epidemia, il che ha portato molti paesi a imporre restrizioni ai viaggiatori cinesi.

La Cina ha riportato cinque o meno morti al giorno nell’ultimo mese, numeri che non corrispondono alle lunghe file viste nelle pompe funebri. Il paese non ha riportato i dati sui decessi per coronavirus per martedì e mercoledì.

Liang Wannian, capo del gruppo di esperti COVID del NHS, ha detto ai giornalisti che i decessi possono essere contati accuratamente solo dopo che l’epidemia è finita.

READ  Le forze russe si ritirano mentre l'Ucraina cerca di espandere la controffensiva

Sebbene gli esperti sanitari internazionali abbiano previsto almeno 1 milione di decessi correlati a COVID quest’anno, la Cina ha riportato poco più di 5.000 casi dall’inizio della pandemia, una frazione di quanto riportato da altri paesi quando hanno rimosso le restrizioni.

Guardando oltre il bilancio delle vittime, gli investitori scommettono che la riapertura della Cina rinvigorirà l’economia da 17 trilioni di dollari che subisce il tasso di crescita più basso in quasi mezzo secolo.

Ciò ha portato le azioni asiatiche al massimo di sette mesi, ha aumentato la valuta cinese in yuan rispetto al dollaro USA e ha aumentato i prezzi globali del petrolio nella speranza di aumentare la domanda dal più grande importatore mondiale.

La crescita della Cina dovrebbe rimbalzare al 4,9% nel 2023, secondo un sondaggio di economisti Reuters pubblicato giovedì. È probabile che il prodotto interno lordo cresca solo del 2,8% nel 2022 poiché i blocchi colpiscono l’attività e la fiducia, secondo il sondaggio, invertendo bruscamente la crescita dell’8,4% nel 2021.

Sfide di viaggio

Dopo tre anni di isolamento dal mondo esterno, domenica la Cina ha rimosso i mandati di quarantena per i visitatori in entrata, una mossa che dovrebbe stimolare i viaggi all’estero.

Ma le preoccupazioni per l’epidemia in Cina hanno spinto più di una dozzina di paesi a richiedere risultati negativi del test COVID alle persone che arrivano dalla Cina.

Tra questi, anche la Corea del Sud e il Giappone hanno voli limitati e richiedono test all’arrivo, con i passeggeri che risultano positivi inviati in quarantena.

In una spaccatura sempre più profonda tra i due rivali regionali, la Cina ha a sua volta smesso di rilasciare visti a breve termine e ha sospeso le esenzioni dal visto di transito per i cittadini sudcoreani e giapponesi.

READ  L'UE fa un grande passo verso l'embargo petrolifero russo, nuove sanzioni

La società di dati di viaggio ForwardKeys ha dichiarato giovedì che nonostante Pechino abbia revocato le restrizioni di viaggio, le prenotazioni di voli in uscita dalla Cina erano solo il 15% dei livelli pre-pandemici nella settimana dopo che il paese ha annunciato che avrebbe riaperto i suoi confini.

La bassa capacità delle compagnie aeree, l’aumento delle tariffe aeree, i nuovi requisiti per i test COVID-19 pre-volo da parte di molti paesi e gli arretrati di richieste di passaporti e visti pongono sfide mentre il settore cerca di riprendersi, ha affermato Olivier Ponti, vicepresidente di ForwardKeys Insights Olivier Ponti. dichiarazione.

Hong Kong Airlines ha dichiarato giovedì che non prevede di tornare alla capacità fino alla metà del 2024.

Segnalazioni aggiuntive di Bernard Orr, Liz Lee, Eduardo Baptista e Jing Wang a Pechino; Scritto da John Geddy. Montaggio di Lincoln Feast e Nick McPhee

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.