Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il giudice impedisce a JetBlue di acquisire Spirit Airlines

Il giudice impedisce a JetBlue di acquisire Spirit Airlines

Martedì un giudice federale ha bloccato la proposta di acquisizione da 3,8 miliardi di dollari di Spirit Airlines da parte di JetBlue Airways, una vittoria per il Dipartimento di Giustizia, che ha affermato che l'accordo danneggerebbe i viaggiatori.

Nella sua sentenza di 109 pagine, il giudice William J. Young della Corte distrettuale del Distretto del Massachusetts con il Dipartimento di Giustizia nel determinare che la fusione ridurrebbe la concorrenza nel settore aereo.

La fusione proposta avrebbe creato la quinta compagnia aerea più grande del paese. Il Dipartimento di Giustizia ha sostenuto che le compagnie aeree più piccole e low cost come Spirit hanno contribuito a ridurre i prezzi e che consentire a JetBlue di acquisire la compagnia, che tende a far pagare prezzi più alti rispetto a Spirit, avrebbe danneggiato i consumatori.

Le quattro maggiori compagnie aeree statunitensi – American Airlines, Delta Air Lines, Southwest Airlines e United Airlines – controllano circa i due terzi del mercato. La fusione avrebbe dato a JetBlue una quota di mercato del 10%, ancora inferiore a United, la quarta compagnia aerea statunitense, che ne detiene il 16%.

Gli avvocati di JetBlue hanno sostenuto in tribunale il mese scorso che la fusione le avrebbe consentito di competere meglio con le quattro grandi compagnie aeree nazionali, portando a prezzi complessivamente più bassi. Il Dipartimento di Giustizia ha sostenuto che l'aereo più grande di JetBlue funzionerebbe proprio come i suoi concorrenti più grandi, escludendo un'opzione a basso costo per i passeggeri.

L'analisi presentata durante la sperimentazione ha dimostrato che quando Spirit introduce una nuova rotta, i prezzi scendono, compresi quelli sui voli JetBlue. JetBlue prevede di riconfigurare i suoi stretti aerei Spirit per adattarli al suo layout più spazioso, il che significa che ridurrà il numero di posti.

READ  Redditi target (TGT) per il secondo trimestre del 2023

Il giudice Young è d'accordo con il governo, stabilendo martedì che la fusione “probabilmente motiverebbe ulteriormente JetBlue ad abbandonare le sue radici di compagnia aerea anticonformista e low cost”. Secondo lui, Spirit ha svolto un ruolo importante nel mercato come alternativa piccola e a basso costo alle grandi compagnie aeree.

“La Spirit è una piccola compagnia aerea”, ha affermato nella sentenza. “Ma c'è chi lo adora. Per i nostri affezionati clienti Spirit, questo è il prodotto che fa per voi.”

Il prezzo delle azioni di Spirit è sceso del 47% martedì pomeriggio dopo la notizia, mentre il prezzo delle azioni di JetBlue ha chiuso in rialzo del 5%.

Le azioni di JetBlue sono aumentate perché la fusione rifiutata ha rappresentato una misura di risparmio sui costi per la società del valore di 3 miliardi di dollari, ha affermato Jonathan Handshaw, analista di compagnie aeree presso CFRA Research. Le azioni di Spirit sono scese in parte perché la fusione proposta sarebbe stata un’ancora di salvezza per la società, che è afflitta da problemi operativi e non ha realizzato profitti da prima della pandemia.

Durante la pandemia, molte compagnie aeree nazionali hanno contratto una montagna di debiti “perché stavano cercando di sostituire gli aerei più vecchi con aerei molto più nuovi”, ha detto Handschow.

Come parte dell'accordo di fusione, JetBlue ha accettato di pagare a Spirit 70 milioni di dollari e ai suoi azionisti 400 milioni di dollari se l'accordo viene bloccato. Martedì, in una dichiarazione congiunta, le compagnie aeree hanno affermato di non essere d'accordo con la sentenza e stanno valutando le loro opzioni.

READ  Berkshire Hathaway aumenta la sua partecipazione in Occidental Petroleum al 25%

“Continuiamo a credere che la nostra fusione sia la migliore opportunità per aumentare la concorrenza e la scelta tanto necessarie fornendo prezzi bassi e un ottimo servizio a più clienti in più mercati, migliorando al tempo stesso la nostra capacità di competere con i vettori statunitensi dominanti”, hanno affermato le società.

La sentenza arriva poche settimane dopo che Alaska Airlines ha annunciato il suo piano di acquisire Hawaiian Airlines per 1,9 miliardi di dollari. Se approvato, l’accordo darebbe all’Alaska circa l’8% del mercato aereo.

A maggio, un giudice federale ha bloccato una partnership tra JetBlue e American a Boston e New York dopo che il Dipartimento di Giustizia si era opposto, affermando che indeboliva la concorrenza per i voli nel nord-est. La sentenza di martedì crea una “serie di vittorie consecutive” per i funzionari antitrust, ha affermato Dylan Carson, avvocato di Manatt, Phelps & Phillips.

“Ciò aiuta davvero a dare il vento in poppa all’agenda di applicazione della legge da parte dell’amministrazione Biden”, ha affermato Carson, ex avvocato antitrust del Dipartimento di Giustizia.

Hubert Horan, un consulente aeronautico, ha affermato che la fusione proposta avrebbe eroso la concorrenza nel settore aeronautico. Ha detto che sono state le compagnie aeree low cost come Spirit, non le Big Four, ad aver “guidato la maggior parte delle innovazioni operative e di marketing nel settore”.

“Invece di competere ferocemente, JetBlue si è trasformata in una versione più piccola della compagnia aerea tradizionale”, ha affermato Horan.

Neeraj Chokshi Contributo ai rapporti.