Novembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il quarterback in panchina Zach Wilson si scusa con Jets per i commenti di Game

FLORHAM PARK, NJ — Il giorno in cui ha perso il suo posto di lavoro iniziale in un drammatico scossone da quarterback, Zach Wilson Si è scusato e ha cercato di riconquistare i suoi compagni di squadra dei New York Jets.

Sotto le pesanti critiche dei fan e dei media, mercoledì Wilson ha parlato con l’intera squadra e ha riconosciuto la conferenza post-stampa di domenica: ha rifiutato di assumersi la responsabilità della sua scarsa prestazione nella sconfitta contro i New England Patriots.

“Avevo mal di pancia”, ha detto.

Quel gioco ha portato alla panchina di Wilson, che l’allenatore Robert Saleh ha definito una rottura dei fondamentali. Mike Bianco La domenica inizia contro i Chicago Bears al MetLife Stadium. Joe Flacco Ci sarà un quarterback n. 2; Wilson rimarrà inattivo.

Wilson, tuttavia, ha riconosciuto la sua scarsa prestazione e non ha messo in dubbio la decisione di Saleh. Parlando con la squadra, ha espresso sostegno a White ma ha promesso di riconquistare il suo lavoro, hanno detto i giocatori. Voleva chiarire le cose con i compagni di squadra, alcuni dei quali erano sconvolti dai suoi commenti post-partita, hanno detto fonti.

“Questa è l’unica cosa a cui riesco a pensare negli ultimi due giorni”, ha detto Wilson. “Volevo l’opportunità di parlare con quelle persone e farlo con il cuore”.

La panchina di Wilson è stata un punto focale per tutto ciò che lo circonda da quando lo ha portato al secondo posto assoluto nel 2021. Ciò solleva interrogativi sul futuro della loro posizione di quarterback, qualcosa che i Jets non pensano di dover affrontare così presto.

Spiegando la decisione, Saleh ha detto che i fondamenti di Wilson stavano “davvero fallendo” e aveva bisogno di tempo per concentrarsi. Ha “tutte le intenzioni” di interpretare Wilson di nuovo in questa stagione, insistendo sul fatto che “non vacilliamo nella nostra convinzione che sarà il futuro del franchise”. Saleh ha descritto la retrocessione come un ripristino temporaneo.

READ  "The Batman": il nuovo trailer mostra un gotico gotico con molti nemici familiari

“È un piccolo passo indietro? Assolutamente”, ha detto Saleh. “Ma penso che sarebbe un grande salto se avesse la possibilità di riscattarsi? Assolutamente. Quindi, non è mettere un chiodo nella sua bara. Non lo è. Non è nemmeno vicino ad esso. Ma credimi, alla fine di esso, è un giovane ringiovanito e rinnovato. sarà. Comprensibilmente, Wilson non era soddisfatto del risultato, con Saleh che descriveva la sua reazione come: “Perché io? Perché adesso? Voglio giocare”.

“È dura, amico. Non è mai divertente”, ha detto Wilson ai giornalisti. “La prima cosa che mi è venuta in mente è stata, devo andare a lavorare, devo stare meglio.” Questo non è uno shock.

“Sai una cosa? Non direi (sono) sorpreso perché non ho fatto il mio lavoro”, ha detto. “Certo, non voglio accettare il risultato e tutto il resto, ma devo giocare bene”.

Saleh ha rifiutato di fissare un calendario per il ritorno di Wilson, dicendo che lo stava prendendo “giorno per giorno”. Questo, ovviamente, apre la porta a potenziali polemiche sui quarterback se White vince.

I Jets (6-4), sperando di porre fine alla siccità dei playoff di 11 anni, sono passati a un sistema di vittoria immediata. Credono che la loro difesa sia all’altezza del campionato e non vogliono sprecare questa opportunità a causa del gioco irregolare del quarterback.

Sono 5-2 da quando Wilson è tornato da un infortunio al ginocchio di fine stagione, ma il suo gioco è stato in gran parte incoerente: una tendenza di due anni. Con un QBR totale di 37,6, è al 31° posto su 33 passanti nelle ultime due stagioni. Ha segnato 77 anni domenica scorsa perdendo 10-3 contro i Patriots.

Wilson è stato chiamato dagli allenatori alla riunione della squadra di lunedì, hanno detto fonti, e alcuni credevano che la sua espulsione fosse inevitabile. Saleh ha detto che i commenti post-partita di Wilson non sono stati un fattore nella sua decisione. Wilson chiamò suo padre al telefono e gli chiese: “Fratello, cosa stai facendo?” Fino a quando non gli è stato chiesto, ha detto che non sembrava aver causato scalpore.

“È meritato”, ha detto Wilson delle critiche a livello nazionale. “Il modo in cui ho gestito la situazione non è stato buono. Voglio essere un calciatore migliore e poi essere un leader migliore per questi ragazzi. Ho la possibilità di tornare qui come giocatore. E come leader”.

Cornerback DJ Reid Ho apprezzato le scuse di Wilson.

“Tutto ciò che ha detto è venuto dal cuore”, ha detto. “Era molto autentico e tutti lo rispettavano.”

“Il modo in cui ho gestito la situazione non è stato buono. Voglio essere un calciatore migliore e poi essere un leader migliore per questi ragazzi. Ho la possibilità di tornare qui come giocatore. E come leader”.

Zach Wilson

Solo tre settimane fa, Wilson ha ricevuto un forte voto di fiducia da Saleh, che ha affermato che, salvo infortuni, Wilson avrebbe iniziato il resto della stagione. Cosa è cambiato?

“Alcune cose fondamentali non lo hanno davvero aiutato”, ha detto Saleh. “È un’opportunità per lui di sedersi e concentrarsi su quelle cose e trovare un modo per riconnettersi con le diverse cose di cui ci siamo innamorati durante il processo di bozza. Sento che può. Fare.”

Saleh ha detto: “Ci sono solo alcune cose nel suo gioco ora … se lo buttiamo fuori continuerà a deteriorarsi”. Hanno ideato un programma di formazione che ha permesso loro di concentrarsi su questi fondamenti. Saleh ha detto che i problemi erano “risolvibili”.

Statisticamente, Wilson è storicamente peggiore quando lancia sotto pressione. Ha la tendenza a cercare il pass rush invece del downfield, che spesso viene scartato dal suo piede posteriore. Il coordinatore offensivo Mike LaFleur ha riconosciuto che il gioco di gambe è un problema.

“Devo trovare un modo per farlo suonare con un suono fondamentale nella metà inferiore”, ha detto LaFleur.

Il bianco è una cosa tangibile; Ha solo tre inizi di carriera.

White ha tirato per 405 yard e tre touchdown contro i Cincinnati Bengals nel suo primo inizio di carriera da quando Wilson ha subito un infortunio al ginocchio la scorsa stagione. L’ex scelta del draft dei Dallas Cowboys ha ottenuto altre due partenze: una partita incompleta contro gli Indianapolis Colts (ha lasciato con un infortunio) e un clunker di quattro intercettazioni contro i Buffalo Bills.

White ha effettivamente iniziato questa stagione come quarterback n. 3 dietro Wilson e Flacco. Hanno cambiato il grafico di profondità nella settimana 8 e hanno promosso White a QB2, il che ha lasciato alcuni membri della squadra a grattarsi la testa. Saleh ha detto: “Deve dargli la possibilità di prepararsi a essere il prossimo uomo”.

Ora lo è.

“Inizialmente, ero eccitato”, ha detto White della sua reazione alla promozione. “Ciò che ogni giocatore in questo spogliatoio vuole è un’opportunità per competere e mettersi alla prova. Ma, cosa ancora più importante, è un’opportunità per essere un buon compagno di squadra e aiutare la squadra e prendersi cura della squadra prima di tutto”.