Novembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il ritorno di Kyrie Irving al basket non porrà fine alle polemiche che ha iniziato

The Athletic

NEW YORK – C’erano due microfoni domenica sera, e ognuno raccontava la propria storia.

L’uomo sul molo tra Atlantic Ave. E Flatbush, tra la stazione della metropolitana e la piazza, era di proprietà di un uomo mentre parlava con dozzine di uomini in giacca viola e gialla allineati all’unisono per ascoltare, oltre ai passanti che passavano quella notte. retigrizzly gioco o semplicemente pensare ai propri affari. La voce proveniente da quel microfono continuava a parlare di passaggi della Bibbia, della sua gente, dell’Olocausto in Germania, confrontandola con la voce che avevano di fronte e notando che non era poi così male. Sono loro i veri ebrei, disse, “non voi nominalisti”. Era, se non il leader del gruppo di quasi 300 Israeliani Uniti in Cristo che si sono stabiliti fuori dal Barclays Center per le ore domenicali, almeno la sua voce. Ha parlato per ore in una notte gelida mentre gli altri distribuivano opuscoli che predicavano la loro causa, dando La verità distorta sull’antisemitismoil tipo che ha fatto emergere il gruppo Archiviato dal Southern Poverty Law Center.

Dentro la piazza poche ore dopo Kyrie Irving di nuovo al microfono, un affare di routine ma rischioso per la stella dei Nets. Il gruppo che occupava così tanto spazio e rumore intorno a Barclays, lungo le strade, inconfondibilmente e inevitabilmente, non è venuto a causa sua, ma in risposta a lui. Irving ha twittato un link alla pagina Amazon per il film antisemita, Si è rifiutato di scusarsi per questo Non ha mostrato alcun rimorso. Quattro giorni dopo, fu colto nel bel mezzo di una tempesta, mentre giocava in casa, e apparve anche questo gruppo. Non ha giocato di nuovo fino a domenica sera, essendo stato nel frattempo sospeso dai Nets. Proprio come è tornato da un’assenza di 19 giorni dalla rete, così hanno fatto loro.

READ  Campionati del mondo 2022: il cantante dei Black Pumas Eric Burton vizia i testi dell'inno nazionale prima di Phillies vs Astros

Di tutte le critiche rivolte a Irving dopo il tweet che ha dato inizio a tutto, non la più toccante e che fa riflettere è che in realtà è antisemita o pieno di odio. Si era impegnato in un pezzo di propaganda, dando ossigeno al tipo di metafore e falsità che gli ebrei avevano affrontato per secoli, e si era rifiutato di condannarli vigorosamente e rapidamente, scegliendo invece la moderazione finché non fosse stato finalmente fermato e non potesse ignorarlo. Più critiche. Irving può parlare di amore e pace, insiste, ma queste erano le conseguenze che molti temevano. Ridurre il dolore, la morte, gli orrori che hanno rovinato la vita di tanti uomini, donne e famiglie, per generazioni. Lì, in Atlantic e Flatbush Street.

Video di Mike Forkunov/The Athletic

entro domenica sera, Irving si era già scusato. Ne aveva postato uno su Instagram due settimane fa, ma solo dopo essere stato abbattuto dai Nets. Ne aveva fatto un altro quel pomeriggio, al suo ritorno ai Nenet, dopo aver parlato con i leader ebrei, disse. Ha detto che a volte Irving era ancora intimidito, suggerendo di sentirsi frainteso e etichettato erroneamente, ma era pentito e non intendeva fare del male.

Ora, Irving voleva solo concentrarsi sul gioco, vincendo 127-112 sui Grizzlies giocando 26 minuti e segnando 14 punti. Ha detto che gli mancavano i suoi compagni di squadra e gli allenatori, e loro lo hanno accolto così facilmente. Jack Vaughn, appena nominato capo allenatore mentre Irving era via, ha detto di aver stabilito le regole di base per Irving in una conversazione quel giorno.

“Riguarda il colletto, e uso quella parola lì da oggi in poi”, ha detto Vaughn, “è quello che diventeremo”. “Il basket è reale. Ottieni il rimbalzo, è reale. Sei fuori dagli schemi, è reale. Fai il tiro, è reale. Renderemo reale questa cosa. Riguarderà il basket e noi ‘ vivrò in quello spazio”.

READ  Bold Free Agency Pronostici dopo il Draft NBA 2022 | Relazione ovarica

Come se Irving armeggiasse con i fatti non fosse il motivo per cui questo si è trasformato nella situazione in cui si sono trovati lui e i due partner questo mese. Era difficile dire che i Nets fossero già tornati alla normalità. La scena all’interno della sala conferenze stampa di Barclays domenica ha indicato quanto tutto ciò possa essere irregolare. Mentre Irving parlava, Shetellia Riley Irving, la sua agente e matrigna, e il direttore esecutivo dell’NBPA Tamika Tremaglio ascoltavano a pochi metri di distanza, così come altri funzionari sindacali.

Quando un giornalista ha collocato la scena sopra, dei manifestanti che erano usciti per sostenerli, Irving ha esitato. Ha detto che la conversazione sarebbe stata per un altro giorno. Questa conferenza stampa riguarda solo il gioco.

Solo poche ore fa, Irving ha annunciato di aver realizzato la voce che aveva, la voce dei 4,7 milioni di follower su Twitter e la base che viene associata alla fama globale, e ora spera di capitalizzarla.

“Questo è un momento enorme per me”, ha detto Irving quel pomeriggio, “perché sono in grado di imparare nel processo che il potere della mia voce è così potente”. “L’influenza che ho all’interno della mia comunità è molto potente e voglio esserne responsabile. Per farlo, devi ammettere che hai torto nei casi in cui ferisci le persone, e questo le colpisce”.

Ma quando un altro giornalista ha chiesto se i manifestanti si fossero trasferiti a causa di ciò che aveva fatto, ha esitato di nuovo.

«Ancora una volta» disse. “Sono qui solo per concentrarmi sul gioco”.

Il tempo del mea culpa potrebbe essere scaduto, almeno per Irving. Presto i quiz sul basket riempiranno il vuoto lasciato dal caos delle ultime settimane. Prenderai il sopravvento sull’euforia quotidiana dopo l’ansia che ha afflitto il franchise.

READ  L'allenatore Mike McDaniel afferma che il QB Tua Tagovailoa dei Miami Dolphins non è nel protocollo di commozione cerebrale

Irving ha perso otto partite in modo insolito, penalizzato non per quello che ha detto ma per quello che si è rifiutato di dire dopo nonostante un incidente dopo l’altro. Ha detto che potrebbe ancora esaminare le opzioni legali per correggere gli otto giochi a pagamento che ha perso, anche se non esiste un calendario per tale processo. Leader dell’NBPACome Il vicepresidente della gilda Jaylen Brownpotrebbe avere Caso preso Con la sua sospensione e i termini del suo ritorno, ma l’NBPA non presenterà un reclamo alla lega contro i Nets, ha detto Tremaglio. l’atleta.


I manifestanti israeliani uniti in Cristo si schierano al Barclays Center a sostegno di Kyrie Irving. (Mike Vorkunov/Lo sportivo)

Ora, Irving ha riacquistato la sua voce. Altri l’hanno già sentito e vi hanno trovato l’occasione per amplificarlo. È stato difficile non sentirla a Brooklyn domenica sera.

L’ha ricordato a tutti domenica sera, ma l’avrebbe usato alle sue condizioni. Lui, alla fine, sceglie quando sfruttare al meglio la piattaforma che ha creato. Irving ha cercato l’espiazione, ha chiesto perdono e chiarezza e, dopo quasi un mese di discussioni, gli è stato chiesto quando avrebbe usato quel microfono per discutere di ciò che aveva detto a suo nome.

Ha detto: “Vorrei essere su una piattaforma in cui posso condividere onestamente come mi sento senza essere criticato, etichettato o trattato con percezioni esterne che non hanno nulla a che fare con me”. “Ancora una volta, ho detto stamattina, voglio solo entrare nei dettagli su tutti coloro che sanno chi è Kai, cos’è un’intelligenza artificiale e cosa rappresento nella mia tribù. Cioè.”

(Foto di Kyrie Irving: Nathaniel S. Butler/NBAE via Getty Images)


approfondire

approfondire

Vai più a fondo

Corinne: Perché le scuse di Kyrie Irving sono importanti, anche se non lo scusano