Novembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La propensione della Gran Bretagna per Reaganomics è ben accolta dal mercato

La propensione della Gran Bretagna per Reaganomics è ben accolta dal mercato

Gears ha ora impostato il paese su un percorso economico diametralmente opposto alla maggior parte, se non a tutte, delle principali economie globali.

Hannah McKay | Reuters

LONDRA – Il nuovo Primo Ministro britannico Liz Truss potrebbe aver parlato molto di “economia a valle” durante la sua campagna elettorale quest’estate, ma nessuno se lo aspettava Una serie di tagli alle tasse sono stati scatenati poche settimane dopo il suo mandato a Downing Street.

Il suo ministro delle finanze Kwasi Quarting lo ha definito un “piccolo budget” e l’annuncio finanziario di venerdì non era altro che l’entità dei tagli alle tasse. Non lo vediamo in Gran Bretagna dal 1972.

Truss – la cui posizione politica era su “Trosonomics” Paragonato ai suoi idoli politici Ronald Reagan e Margaret Thatcher Mettere ora il paese su un percorso economico in netto contrasto con la maggior parte, se non tutte, le principali economie globali, dove l’inflazione è esacerbata e la crisi del costo della vita in Europa.

È stato visto, anche da alcuni dei suoi difensori, come una scommessa politica ed economica con Gears che non doveva ancora affrontare il più ampio elettorato britannico in un voto a livello nazionale, a differenza del suo predecessore Boris Johnson.

Gli attori del mercato hanno immediatamente previsto che la Gran Bretagna avrebbe dovuto espandere la sua emissione di obbligazioni e aumentare significativamente il suo onere del debito per pagare i tagli, cosa non tipica dei governi conservatori a bassa tassazione del passato.

I mercati obbligazionari del Regno Unito sono scesi drasticamente venerdì poiché gli investitori hanno evitato gli asset del paese. I rendimenti (che si muovono inversamente ai prezzi) dei Treasury britannici a 5 anni sono aumentati di mezzo punto percentuale, che secondo Reuters è stato il più grande aumento di un giorno almeno dal 1991.

READ  La Cina afferma che Xi Jinping ha inferto un duro colpo al Covid interno mentre cerca di alleviare i problemi di sicurezza dei vaccini | Corona virus

E con i legami che crollano, Sterlina È stato anche mandato in caduta libera dopo aver toccato un minimo di 37 anni contro di lui dollaro Nelle ultime settimane. Venerdì ha chiuso in ribasso di circa il 3,6% rispetto al dollaro. Nella settimana ha perso il 5% e ora è in calo del 27% rispetto a prima del voto sulla Brexit del 2016.

Le banche di Wall Street stanno ora seriamente valutando una rottura fino alla parità con il dollaro USA Per la prima volta nella storia, molti commentatori hanno paragonato la sterlina a una valuta di mercato di emergenza.

Il Guardian di sinistra lo ha definito un “bilancio per i ricchi” in prima pagina sabato, mentre il New York Times lo ha definito una “grande scommessa fiscale”. Il Daily Mail di destra lo ha definito un “vero budget Tory” mentre lo stesso Quarting ha affermato che è stata una “giornata molto buona per il Regno Unito”, rifiutandosi di commentare i movimenti valutari.

Gli analisti di ING hanno affermato in una nota di ricerca che gli investitori sono preoccupati per il fatto che il Tesoro del Regno Unito si sia effettivamente impegnato ad aprire prestiti per questi tagli alle tasse e che la Banca d’Inghilterra dovrà rispondere con ulteriori aumenti dei tassi.

“Per noi, l’entità del balzo dei rendimenti dell’oro ha più a che fare con l’inefficacia del mercato”, ha affermato nella nota Antoine Buffett, capo stratega dei prezzi di ING e responsabile globale dei mercati, Chris Turner.

I contribuenti britannici dovranno finanziare un nuovo tetto massimo del prezzo del petrolio, afferma Jonathan Bailey di Neuberger Berman

“Ci sono una serie di indicatori… che la liquidità si sta esaurendo e il mercato sta andando male. L’indicazione della Bank of England che è disposta a sospendere le vendite di oro farà molto per ripristinare la fiducia del mercato, soprattutto se vuole massimizzare le opportunità di combattere l’inflazione con strumenti tradizionali come l’aumento dei prezzi interesse qt [quantitative tightening] La lotta, in breve, non vale la pena combattere per la Banca d’Inghilterra”, hanno aggiunto, citando la mossa della banca di normalizzare il proprio bilancio dopo anni di stimoli.

READ  Il sogno di Orbán di due decenni al potere è in bilico nel voto ungherese

ING ha anche osservato che l’outlook sovrano a lungo termine del Regno Unito è attualmente stabile con le tre grandi agenzie di rating, ma una volta rivista (21 ottobre e 9 dicembre) potrebbe verificarsi “il rischio di un possibile passaggio a un outlook negativo”.

Nel frattempo, gli analisti della Deutsche Bank hanno affermato che il “mercato ha esposto il prezzo di una facile politica fiscale” venerdì.

“[Friday’s] Sanjay Raja, capo economista di Deutsche Bank, ha affermato in una nota di ricerca che le mosse del mercato suggeriscono che potrebbe esserci un divario di credibilità.

“Un piano per riportare le finanze pubbliche su basi sostenibili sarà necessario ma non sufficiente affinché i mercati ristabiliscano la fiducia in un’economia che presenta ampi doppi disavanzi [the U.K.’s fiscal and current account balances],” Ha aggiunto.

Fondamentalmente, con lo spostamento della politica fiscale verso un territorio più facile, l’onere potrebbe ora gravare sulla Banca d’Inghilterra per stabilizzare l’economia, con il Comitato di politica monetaria [Monetary Policy Committee] C’è ancora molto lavoro da fare per colmare il divario tra la politica fiscale espansiva e la stretta monetaria”.

— Karen Gilchrist della CNBC ha contribuito a questo articolo.